Autovie Venete: impianto fotovoltaico sull'A34 per ridurre le emissioni

martedì 11 ottobre 2016 12:28:23

Un nuovo impianto fotovoltaico è stato realizzato da Autovie Venete sulla A34 Villesse-Gorizia all'altezza di Savogna. Installato su una scarpata autostradale, dove l'innovativo sistema di ancoraggio a terra dei pannelli elimina quasi completamente l'uso del cemento nelle fondazioni (replica artificialmente ciò che fanno gli alberi per aggrapparsi al suolo in siti con forti pendenze), l'impianto è stato preso a modello da un consorzio di imprese giapponesi. Una delegazione di rappresentanti del consorzio impegnate nella realizzazione, in Giappone, di un impianto molto grande situato in una zona montana è anche venuta in Friuli Venezia Giulia per un sopralluogo.

Una delle ultime realizzazioni, comprese nei lavori di costruzione della terza corsia sulla A4 Venezia-Trieste, riguarda uno dei parcheggi situati all'uscita del casello di San Donà di Piave, la cui pensilina è stata dotata - appunto - di pannelli fotovoltaici. Particolarmente innovativa la struttura: progettata con un'inclinazione di 32 gradi, perfetta per questo tipo di pensilina, è facilissima da montare (un giorno di lavoro al massimo) perché i pezzi che la compongono sono stati studiati per essere assemblati con la massima rapidità e non richiede scavi di fondazione in quanto le basi di cemento vengono ancorate a terra con picchetti o tasselli a seconda del tipo di terreno.

Collegato alla rete elettrica di Autovie Venete, l'impianto, la cui superficie è di quasi 186 metri quadri, è formato da 114 moduli con una potenza installata di 28,5 kW e una produzione stimata di energia annua pari a quasi 40 mila kWh. Al di là del beneficio economico, l'impianto fotovoltaico permette di ottenere un risultato quasi più importante: la riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

L'impianto di San Donà, per esempio, assicura un risparmio annuo di combustibile, misurato in Tonnellate Equivalenti di Petrolio di quasi 7 TEP, pari a 12 tonnellate in meno di emissioni di C02. Considerato che la vita media di un impianto di questo tipo è di circa 25 anni, il risparmio ipotizzabile al 2040 sarà di 157 TEP il che significa, per quanto riguarda l'anidride carbonica, mancate emissioni per ben 274 tonnellate.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Infrastrutture

Altri articoli della stessa categoria

Ferrovia Genova-Milano: Federlogistica Conftrasporto chiede di rinviare i lavori

giovedì 9 luglio 2020 15:33:08
  Evitare un peggioramento della già complicata situazione per la viabilità ligure. Federlogistica Conftrasporto-Confcommercio si...

Traffico Liguria, Uggè: il turismo, la logistica e i trasporti sono bloccati. Serve un intervento urgente

giovedì 9 luglio 2020 15:47:14
Il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè è tornato sulla questione viabilità Liguria, dopo l'intervento di ieri...

A35 Brebemi: superato il miliardo di euro di investimenti e i 3.700 posti di lavoro

mercoledì 8 luglio 2020 12:57:07
Presentati i dati aggiornati dello studio AGICI sulle ricadute dell’infrastruttura A35 Brebemi sul territorio. Nel corso del webinar “A35 Brebem...

Dal Mit una legge per assicurare sicurezza in gallerie e viadotti con norme omogenee

mercoledì 8 luglio 2020 13:00:48
Assicurare l’omogeneità della classificazione e gestione del rischio, della valutazione della sicurezza e del monitoraggio dei viadotti e delle...

Liguria: Confcommercio e Conftrasporto chiedono lo sblocco immediato della situazione viabilità

mercoledì 8 luglio 2020 14:27:13
Confcommercio e Conftrasporto tornano sulla questione Liguria e chiedono un intervento immediato per sbloccare la questione viabilità. "Dopo...