Mercato autocarri e trainati ancora in calo a gennaio 2020. Bus in recupero (+17%)

giovedì 20 febbraio 2020 15:49:50

A gennaio 2020, sono stati rilasciati 2.088 libretti di circolazione di nuovi autocarri (-9,3% rispetto a gennaio 2019) e 1.160 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, ovvero con ptt superiore a 3.500 kg (-16,7%), suddivisi in 96 rimorchi (-19,3%) e 1.064 semirimorchi (-16,5%).

Il 2019 si è chiuso con segno negativo per entrambi i comparti: 23.622 libretti di circolazione di nuovi autocarri, il 7,6% in meno del 2018 e 14.494 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, (-8,1% rispetto al cumulato del 2018), così ripartiti: 1.398 rimorchi (-2,9%) e 13.096 semirimorchi (-8,6%).
Sui cali del mercato degli autocarri e dei veicoli trainati riportati in chiusura del 2019 e nel primo mese del 2020, in parte può aver influito l'andamento della produzione nelle costruzioni che, dopo un primo trimestre 2019 positivo, ha registrato un progressivo rallentamento. Su base tendenziale, infatti, l’indice della produzione nelle costruzioni, corretto per gli effetti di calendario, è risultato in flessione sia a novembre (-3,4%) che a dicembre (-1,3%).
Guardando al mercato per alimentazioni, nel 2019 sono stati immatricolati 1.040 autocarri a GNL (+49% sui volumi del 2018), mentre nel solo mese di gennaio 2020 le immatricolazioni ammontano a 58 unità. Il parco circolante italiano degli autocarri alimentati a GNL è di circa 2.200 unità ed è destinato a crescere ulteriormente, parallelamente allo sviluppo di una capillare rete di rifornimento di gas naturale. L’Italia attualmente conta 66 distributori e la rete è in espansione, anche grazie ai 42 distributori di LNG in progetto nel 2020 o in prossima apertura.

Il mercato degli autobus con ptt superiore a 3.500 kg, che aveva chiuso il 2019 con un calo tendenziale del 7%, nel mese di gennaio 2020 registra 461 nuove unità, riportando un incremento a doppia cifra del 17%. Infatti, ad eccezione degli scuolabus, che accusano una pesante flessione (-53,6%), con un’inversione di tendenza rispetto al mese di dicembre, tutti i comparti presentano un segno positivo: +8,8% per gli autobus adibiti al TPL e +16,3% per gli autobus e midibus turistici, entrambe tipologie di veicoli che erano in ribasso lo scorso dicembre; crescita a tripla cifra per i minibus, +153,7%, che proseguono il trend ascendente dell’ultimo mese del 2019.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Accise gasolio: dal primo ottobre stop al rimborso per i veicoli industriali Euro3

Dal 1° ottobre, in Italia,  i veicoli industriali motorizzati euro 3 non potranno più recuperare una parte delle accise sul gasolio acquistato (circa 214 euro per mille litri di...

Paolo Starace è il nuovo presidente della Sezione Veicoli Industriali di Unrae

Paolo Starace, Amministratore Delegato di DAF Veicoli Industriali, è il nuovo presidente della Sezione Veicoli Industriali di Unrae. Starace raccoglie il testimone di Franco...

Veicoli industriali: in estate mercato positivo, a luglio +45% e ad agosto +31,3%

Il mercato dei veicoli industriali con massa totale a terra superiore alle 3,5t, nei mesi di luglio e agosto, ha fatto registrare una decisa inversione di tendenza rispetto al primo semestre...