Sita collabora con Safety Line per voli più sostenibili

martedì 13 ottobre 2020 15:22:22

Sviluppare analisi predittive tramite big data per aiutare piloti e compagnie aeree a ridurre il consumo di carburante durante il volo e le emissioni di CO2: questo l’obiettivo di una partnership stretta da Sita, fornitore globale di tecnologie per il trasporto aereo, con la start up francese Safety Line, specializzata in soluzioni predittive per aerolinee e aeroporti.
Se il volo si può suddividere in tre fasi – la ‘cabrata’ per salire di quota; la ‘crociera’, per i voli ad altezza costante; la discesa – attualmente a essere oggetto dello studio di Sita e Safety Line sono le fasi ascensionali – in cui si registra il maggior consumo di carburante – e quella in cui il velivolo si mantiene sulla medesima altezza. L’analisi è condotta con il supporto di una suite di software chiamata OptiFlight. 
Le soluzioni software di Safety Line per la fase di crociera – OptiSpeed, OptiDirect e OptiLevel, denominate collettivamente OptiCruise – sono integrate nell’applicazione mobile eWas Pilot di Sita, nel portfolio “Digital Day of Operations” di SITA FOR AIRCRAFT, che fornisce a oltre 50mila piloti di compagnie aeree commerciali, business jet, cargo previsioni meteo accurate in 4D e aggiornate in tempo reale, grazie al crossing tra varie fonti. In questo modo, è possibile ricevere in anticipo alert in caso di temporali, fulmini, turbolenze, venti forti, ghiacci atmosferici e persino cenere vulcanica.
OptiSpeed mostra ai piloti l'impatto delle variazioni di velocità sul consumo di carburante e sui tempi del volo, aiutandoli ad arrivare a destinazione in orario mantenendo il miglior rapporto possibile carburante/tempo; OptiDirect indica scorciatoie basate sui dati storici e suggerisce opzioni per risparmiare carburante e tempi; OptiLevel consiglia ai piloti il miglior livello di volo iniziale e le successive variazioni, tenendo conto di venti di coda e contrari.
Per la fase di ‘cabrata’, OptiClimb utilizza modelli di prestazione specifici per la coda dell’aereo, che combinano il machine learning con le previsioni del tempo in 4D per raccomandare a ogni variazione di quota cambi di velocità specifici per le diverse altitudini. Il software prevede il consumo di carburante in decine di migliaia di possibili scenari e prima di ogni volo mostra ai piloti le velocità di salita consigliate.

 

I dati di Safety Line rilevano che è possibile un risparmio di carburante in salita del 5-6% per ogni volo, senza compromettere la sicurezza o il comfort dei passeggeri. Su base annua, questo potrebbe ridurre le emissioni di CO2 di diverse migliaia di tonnellate e i costi operativi di diversi milioni di dollari, a seconda delle dimensioni della flotta aerea. 5,6 milioni di tonnellate di CO2 potrebbero essere evitate se tutte le compagnie aeree del mondo utilizzassero OptiClimb.

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Nuova base Wizz Air all'Aeroporto di Bari

Da Dicembre l’Aeroporto di Bari diventerà la 38a base Wizz Air; presso lo scalo pugliese stazionerà un Airbus A321. A conferma del rafforzamento della strategia sul nostro Paes...

Trasporto pubblico locale: il Friuli Venezia Giulia punta a una svolta ecologica

Il Friuli Venezia Giulia punta a rinnovare i bus del trasporto pubblico locale con mezzi a metano e, a partire dal 2024, valutando anche altre tecnologie di alimentazione. Questo in sintesi...

Sciopero trasporto pubblico: Trenitalia garantisce Frecce regolari

Le Frecce di Trenitalia circoleranno regolarmente in occasione dello sciopero del personale del Gruppo FS Italiane proclamato da alcuni sindacati autonomi dalle ore 21.00 di giovedì 22...