Leonardo partner della RAF per il programma di ricerca anti-drone

giovedì 12 settembre 2019 11:39:29

Leonardo è stata selezionata dalla Royal Air Force (RAF) per supportare la fase successiva del programma di ricerca e sviluppo anti-drone del ministero della Difesa britannico. Lo studio analizzerà la minaccia attuale rappresentata da droni ostili e le possibili future evoluzioni e fornirà una valutazione di una vasta gamma di tecnologie in grado di costituire una completa capacità anti-drone a disposizione della RAF. Il programma, della durata di tre anni, avrà inizio nel 2020.
Negli ultimi mesi la minaccia di droni ostili è diventata un tema prioritario, collegata all’aumento di velivoli piccoli, economici e facilmente reperibili sul mercato. L’elemento più preoccupante è rappresentato dal fatto che le tecnologie unmanned si stanno evolvendo rapidamente, costituendo una sfida per le organizzazioni che devono proteggersi dall'uso improprio di tali velivoli. Il programma di ricerca della RAF illustrerà il modo in cui la Forza Aerea britannica risponderà a questo pericolo e sarà in grado di mantenere il passo con la tecnologia, analizzando come gli operatori saranno in grado di rilevare, tracciare, identificare e neutralizzare i droni ostili.
Leonardo è stata scelta come partner nel programma per la sua esperienza in questo settore. Nel 2018 e nel 2019, in seguito agli avvistamenti di droni negli aeroporti di Gatwick e Heathrow, la RAF ha dispiegato sistemi anti-drone Leonardo per consentire il ripristino delle operazioni aeroportuali. La società offre i suoi sistemi modulari e scalabili a clienti militari e civili nel Regno Unito e a diversi clienti internazionali; anche l’Esercito e l’Aeronautica militare italiani hanno acquistato equipaggiamenti anti-drone Leonardo. Il programma di ricerca della RAF si baserà su questo know-how e su studi e attività svolti in precedenza.
Nel lungo periodo, il programma di ricerca e sviluppo aiuterà a comprendere e delineare i requisiti per lo sviluppo di una completa capacità anti-drone a disposizione della RAF per la protezione delle proprie basi operative.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Industria

Altri articoli della stessa categoria

Airbus: la Romania ordina tre H135 per missioni mediche

venerdì 20 settembre 2019 14:00:04
Airbus Helicopters e il Ministero degli Interni rumeno hanno firmato un contratto per l'acquisto di tre elicotteri H135 e il relativo supporto e servizi per le...

Boeing e Safran investono in Electric Power Systems

giovedì 19 settembre 2019 09:48:54
Boeing e Safran hanno annunciato un investimento congiunto in Electric Power Systems (EPS), società che offre prodotti energy storage di alta...

Saab presenta il primo Gripen E per il Brasile

giovedì 19 settembre 2019 14:11:30
Saab ha presentato il primo Gripen E della Brasilian Air Force che dovrà ora iniziare i test in volo. Inizialmente i test saranno eseguiti in Svezia, ma...

Avio: risultati in crescita nel primo semestre

giovedì 19 settembre 2019 17:26:10
Ricavi in crescita per Avio nel primo semestre 2019. La società ha registrato un rialzo del 6% a quota 189 milioni di euro, in gran parte per le...

Airbus: entro il 2038 la flotta mondiale raddoppierà a 48mila velivoli

mercoledì 18 settembre 2019 15:32:45
Nei prossimi venti anni la flotta mondiale, passeggeri e merci, è destinata a raddoppiare, passando dagli attuali 23mila a circa 48mila velivoli. Lo...