Leonardo: contratti con Airbus per supporto avionica Eurofighter

lunedì 19 giugno 2017 15:23:07

Leonardo ha firmato contratti da oltre 100 milioni di euro con Airbus per fornire, per i prossimi cinque anni, un servizio di supporto e manutenzione avionica per le flotte tedesche e spagnole di Eurofighter. Il servizio riguarda tutti gli equipaggiamenti di cui Leonardo ha la responsabilità progettuale e che costituiscono la maggior parte della suite avionica del velivolo, incusi radar, sensore passivo all’infrarosso per la ricerca e il tracciamento degli obiettivi e i sistemi di protezione elettronica. Sono previste attività di supporto avionico per i velivoli Typhoon dell’Aeronautica spagnola (Ejército del Aire) e di quella tedesca (Luftwaffe), in collaborazione con Airbus e con il consorzio Eurofighter. I contratti con la Germania e la Spagna seguono analoghi accordi stipulati con le altre nazioni partner del consorzio Eurofighter, l’Italia e il Regno Unito.
L'Aeronautica Militare italiana è stata la prima forza aerea a dotarsi dal 2008 di un centro, sviluppatoinsieme a Leonardo, dedicato alla manutenzione avionica per la sua flotta di Typhoon. Questo centro esercita le attività di supporto direttamente nella base operativa del velivolo, garantendo tempi di riparazione definiti. L’Aeronautica Militare italiana ha di recente rinnovato il contratto.
Nel 2016, nell’ambito dell’iniziativa TyTAN (Typhoon Total Availability Enterprise), Leonardo ha siglato un accordo di collaborazione analogo con BAE Systems per fornire supporto, per i prossimi dieci anni, agli equipaggiamenti avionici degli Eurofighter della Royal Air Force. Oltre a garantire un’elevata disponibilità delle flotte, questi due contratti di lungo termine consentono considerevoli riduzioni di costi per le nazioni partner del consorzio Eurofighter. Una parte significativa diquesti risparmi verrà, inoltre, reinvestita in programmi che hanno lo scopo di sviluppare ulteriormente le capacità del caccia.
La partecipazione industriale di Leonardo al programma Eurofighter è pari a circa al 36%, comprese le quote relative all’aerostruttura e quelle relative all’avionica e all’elettronica di bordo. L’azienda, alla guida dei consorzi responsabili della fornitura del radar, del sensore passivo all’infrarosso per la ricerca e il tracciamento degli obiettivi e della suite di protezione elettronica, contribuisce per oltre il 60% all’avionica del velivolo. Intanto, in occasione della prima giornata del salone, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti ha visitato le aziende italiane presenti a Parigi.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Industria

Altri articoli della stessa categoria

Embraer: 210 velivoli consegnati nel 2017

giovedì 18 gennaio 2018 10:50:31
Embraer ha consegnato nel 2017 un totale di 210 velivoli: 101 aerei commerciali e 109 aerei executive (37 grandi e 72 leggeri). Le consegne rispecchiano le...

Emirates-Airbus: firmato accordo che prevede fino a ulteriori 36 A380

giovedì 18 gennaio 2018 15:20:29
Emirates Airline ha firmato un Memorandum of Understanding (MoU) che prevede un impegno di acquisto per 20 A380 e un opzione per ulteriori 16 aeromobili. Le...

Nasce Adient Aerospace, jv tra Boeing e Adient per la produzione di sedili

mercoledì 17 gennaio 2018 15:57:01
Boeing e Adient, società che realizza sedili per il settore automotive,  hanno annunciato la nascita di Adient Aerospace, una joint venture che...

Airbus batte Boeing: 1.109 ordini nel 2017

lunedì 15 gennaio 2018 10:54:15
E’ Airbus a vincere la sfida di vendite nel 2017. La società europea ha ottenuto infatti nell’anno appena concluso 1.109 ordini netti da...

Leonardo apre base manutentiva per elicotteri a Milano Linate Prime

lunedì 15 gennaio 2018 12:20:01
Leonardo ha aperto una base manutentiva per elicotteri a Milano Linate Prime. L’hangar, uno dei dieci già presenti sullo scalo, misura circa 1.000...