Le Bourget: lo spazio in prima linea

lunedì 19 giugno 2017 16:02:59

Molte novità anche dal settore spaziale nel primo giorno del salone di Parigi Le Bourget. Thales Alenia Space, joint venture tra Thales e Leonardo, ha firmato un accordo con cui acquisisce una partecipazione di minoranza della società francese Airstar Aerospace, leader nella costruzione di dirigibili e strutture flessibili di tutti i tipi e operanti a tutte le altitudini. Le due società uniranno quindi le forze per la realizzazione di Stratobus, un progetto per lo sviluppo di un tipo di dirigibile HAPS (stazione di piattaforma a elevata altitudine) autonomo. Lanciato da Thales Alenia Space nel 2015, il progetto beneficerà delle rispettive aeree di competenza dei due partner con un prototipo di volo che si prevede sarà pronto verso il 2020.
Inoltre, Leonardo ha annunciato un accordo tra la controllata e-GEOS (joint venture tra Telespazio e Asi) e la società statunitense Orbital Insight per la fornitura di servizi satellitari innovativi. Dalla convergenza tra tecnologie spaziali e big data analytics resa possibile da questa intesa, infatti, nasceranno prodotti e servizi nuovi per molteplici applicazioni, dalla gestione delle emergenze all’agricoltura di precisione, dal monitoraggio dell’ambiente alla sicurezza. La collaborazione tra le due aziende consentirà di sfruttare le soluzioni di cloud computing e le innovative tecniche di apprendimento automatico (machine learning) e intelligenza artificiale sviluppate da Orbital Insight per analizzare le immagini satellitari ad altissima risoluzione provenienti dalla costellazione Cosmo-SkyMed, acquisite ed elaborate da e-GEOS, e integrarle con i dati provenienti da altre fonti informative.
E proprio Cosmo-SkyMed quest’anno ha raggiunto un importante traguardo, ovvero i dieci anni di attività. Proprio per celebrare i dieci anni dal primo lancio, avvenuto il 7 giugno 2007 dalla base dell’Aeronautica militare statunitense di Vandenberg, in California, il presidente dell’Asi, Roberto Battiston, ha donato al ministro della Difesa, Roberta Pinotti, in visita all’area italiana, un modellino del satellite del sistema.  
Al salone di Le Bourget è poi presente un altro fiore all’occhiello dell’industria aerospaziale italiana, il lanciatore Vega. Nello stand di Avio sono presenti i modelli in scala del Vega C, del Vega E, del Vega Light e il nuovissimo modellino dell’SSMS (Small Spacecrafts Mission Service) per lanci multipli di satelliti. Proprio nei giorni scorsi, nello stabilimento Avio di Colleferro, si sono concluse le prove funzionali del primo involucro  P120C, il motore a propellente solido, monolitico in fibra di carbonio più grande al mondo, destinato ad equipaggiare i nuovi lanciatori Vega C ed Ariane 6, che voleranno per la prima volta nel 2019 e nel 2020.
I test meccanici sono stati realizzati mediante un banco specificamente sviluppato e realizzato per simulare le condizioni di un vero lancio nello spazio: la pressurizzazione all’interno della camera di combustione, la spinta del motore ed i carichi meccanici derivanti dalle fasi operative del lanciatore. L’involucro tecnologico, equipaggiato e strumentato, è stato sottoposto ad un ciclo di prova fino alla pressione massima di funzionamento del motore e ad una serie di cicli di carico assiali che hanno dimostrato la piena rispondenza del prototipo alle previsioni ingegneristiche del suo comportamento meccanico.

 


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Industria

Altri articoli della stessa categoria

Lanciato con successo il satellite OPTSAT-3000

giovedì 3 agosto 2017 10:02:42
Lanciato con successo alle 3.58 (ora italiana) del 2 agosto il satellite OPTSAT-3000 del ministero della Difesa Italiano. Il lancio è stato effettuato...

Boeing modernizza e potenzia lo Chinook Next-Generation

martedì 1 agosto 2017 12:46:27
Boeing costruirà e testerà tre elicotteri CH-47F Block II Chinook dell’esercito americano all’interno di un percorso di...

Sita: un taglio alle code al check in grazie a KATE

martedì 1 agosto 2017 14:31:59
Il dipartimento dedicato a ricerca e sviluppo di SITA ha messo a punto KATE, un robot per eliminare le code al check-in. Si tratta di un chiosco...

Leonardo: in calo utili e ricavi nel primo semestre

venerdì 28 luglio 2017 10:28:30
Utile in calo nei primi sei mesi dell’anno per Leonardo che ha chiuso a 194 milioni di euro contro i 210 milioni del primo semestre del 2016, che...

Airbus: scendono gli utili nel primo semestre

venerdì 28 luglio 2017 11:33:19
In calo anche per Airbus l’utile netto nei primi sei mesi del 2017. La società di Tolosa ha chiuso il primo semestre a quota 1,5 miliardi di eur...