Intesa Leonardo Enav per ottimizzare lo spazio aereo per gli elicotteri

mercoledì 7 ottobre 2020 14:43:40

Modernizzare e rendere più sicuro, efficiente e sostenibile l’impiego degli elicotteri e l’utilizzo dello spazio aereo sfruttando le più avanzate tecnologie dedicate alla navigazione. È questo uno degli obiettivi della Lettera d’Intenti firmata da Leonardo ed Enav che avvia una collaborazione finalizzata ad offrire agli operatori di elicotteri prodotti e servizi nel campo della navigazione strumentale avanzata contribuendo a rinnovare anche le infrastrutture collegate. L’intesa unisce le capacità industriali di Leonardo nella progettazione, industrializzazione, fornitura e supporto di elicotteri moderni e performanti e l’expertise di Enav nello sviluppo e gestione dello spazio aereo in Italia e all’estero. Attualmente le infrastrutture a servizio della navigazione aerea, in particolare le procedure di volo e la definizione degli spazi aerei, sono concepite e realizzate per supportare principalmente le operazioni di velivoli ad ala fissa, limitando le potenzialità e la versatilità nello spostamento offerto dall’ala rotante. Gli elicotteri, proprio per loro caratteristiche intrinseche, hanno grande flessibilità e un maggior grado di libertà di manovra rappresentato, tra l’altro, dalla capacità di decollo e atterraggio verticale e dal volo stazionario. Gli elevati standard certificativi degli elicotteri di Leonardo, con i loro sistemi ed equipaggiamenti avanzati, rendono già oggi possibile lo sviluppo e l’uso di procedure di volo conformi ai moderni requisiti della cosiddetta Performance Based Navigation (PBN) a supporto delle diverse fasi del volo ed Enav è all’avanguardia, già da anni, nella progettazione di procedure PBN sia su ala fissa che su ala rotante. Le procedure di volo PBN, implementate tramite la navigazione satellitare avanzata, contribuiscono in modo significativo all’ottimizzazione dell’uso dello spazio aereo. Esse infatti garantiscono un incremento della sicurezza delle operazioni di volo grazie alla più elevata precisione nella navigazione e nelle procedure di avvicinamento e atterraggio, fondamentale in particolare in condizioni meteo complesse, affiancando o superando i più tradizionali sistemi basati su stazioni a terra (le cosiddette “radioassistenze”). Le procedure PBN permettono inoltre di ridurre le emissioni inquinanti e l’impatto acustico grazie a rotte dedicate e maggior efficienza.

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Nuova base Wizz Air all'Aeroporto di Bari

Da Dicembre l’Aeroporto di Bari diventerà la 38a base Wizz Air; presso lo scalo pugliese stazionerà un Airbus A321. A conferma del rafforzamento della strategia sul nostro Paes...

Trasporto pubblico locale: il Friuli Venezia Giulia punta a una svolta ecologica

Il Friuli Venezia Giulia punta a rinnovare i bus del trasporto pubblico locale con mezzi a metano e, a partire dal 2024, valutando anche altre tecnologie di alimentazione. Questo in sintesi...

Sciopero trasporto pubblico: Trenitalia garantisce Frecce regolari

Le Frecce di Trenitalia circoleranno regolarmente in occasione dello sciopero del personale del Gruppo FS Italiane proclamato da alcuni sindacati autonomi dalle ore 21.00 di giovedì 22...