Airbus Safran Launchers diventa ArianeGroup

mercoledì 17 maggio 2017 16:23:48

Capitalizzare l’immagine (eccellente) del lanciatore europeo, sottolineare la natura internazionale del gruppo e la prossimità alla filiale Arianespace. Sono queste le principali motivazioni alla base del cambio di nome della joint venture Airbus Safran Launchers, che dal 1° luglio si chiamerà “ArianeGroup”. Stesso nome e stesso marchio lo assumeranno anche le sette filiali.
“Tra gli scopi di questa operazione c’è quello di massimizzare il nome del lanciatore più affidabile del mondo e del suo successore, di cui noi abbiamo la responsabilità, unitamente ai nostri partner europei e di federare il gruppo e le sue filiali sotto il segno dell’eccellenza europea”, ha detto alla stampa il presidente di Airbus Safran Launchers, Alain Charmeau, spiegando l’imminente cambio di marchio e nome. “La nuova identità (che sarà presentata al salone di Le Bourget, ndr) dimostra con quanta energia l’industria spaziale europea abbia saputo reinventarsi e compattarsi per meglio affrontare una concorrenza sempre più forte e garantire all’Europa l’accesso indipendente allo spazio”.
Creata da Airbus Group e Safran nel 2015, la joint venture paritetica ASL, che ha la responsabilità industriale e commerciale del nuovo lanciatore europeo pesante dell’Agenzia spaziale europea Esa, Ariane 6, il cui sviluppo è stato approvato nel 2014. Il programma per il lanciatore, che ha comportato una riorganizzazione della filiera di produzione, con l’assunzione di maggiori responsabilità da parte dell’industria, è destinato ad un grande successo commerciale, come il predecessore, Ariane 5, che ha totalizzato ad oggi 78 successi consecutivi. L’ultimo, il 4 maggio scorso, quando sono stati portati in orbita due satelliti per telecomunicazioni per conto di Brasile e Corea del Sud. Il programma di sviluppo del nuovo lanciatore, che volerà per la prima volta nel 2020, sta intanto proseguendo e recentemente ha raggiunto il via libera alla produzione dei modelli destinati alle qualifiche al suolo. 


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Industria

Altri articoli della stessa categoria

Con il progetto 4DTM verso una visione unica del traffico aereo Ue

venerdì 24 novembre 2017 11:36:43
Sviluppare soluzioni e procedure che faciliteranno una visione unica e accurata del traffico aereo in tutta Europa. E’ questo l’obiettivo del...

Airbus: l’A350-100 ottiene la certificazione da Easa e FAA

mercoledì 22 novembre 2017 10:52:37
L’A350-1000 ha ottenuto la Certificazione di Tipo sia da parte dell’Agenzia europea Easa sia da parte di quella statunitense FAA. Il primo...

Profumo: l’innovazione è fondamentale per Leonardo

martedì 21 novembre 2017 10:07:08
Sono 700 i progetti presentati dai dipendenti di Leonardo di tutto il mondo per l’edizione 2017 del Premio Innovazione, la cui cerimonia conclusiva si...

Sita: gli investimenti in cybersecurity prioritari per compagnie e aeroporti

martedì 21 novembre 2017 14:33:35
La cybersecurity è prioritaria per l’industria del trasporto aereo. Nei prossimi tre anni il 95% delle compagnie aeree e il 96% degli aeroporti...

Leonardo consegna il primo AW101 SAR alla Norvegia

lunedì 20 novembre 2017 11:07:02
Il ministero della Giustizia e Pubblica Sicurezza norvegese ha ricevuto il primo di 16 elicotteri AW101 per ricerca e soccorso (SAR). Lo ha annunciato...