Milano sviluppa la mobilità elettrica con 12 nuove colonne di ricarica con Nissan e A2A

Nissan, A2A e il Comune di Milano inaugurano il più grande piano urbano in Italia di infrastrutture pubbliche di ricarica rapida per i veicoli elettrici. Il progetto dota il capoluogo meneghino di 12 colonnine pubbliche veloci e raddoppia il numero totale ad oggi presente sull’intero territorio nazionale. Ciò consentirà di ricaricare l’80% della batteria dei veicoli elettrici in massimo 30 minuti, rendendo più agevole il loro utilizzo e contribuendo all’abbattimento delle emissioni inquinanti.

In qualità di partner ufficiale di UEFA Champions League e maggior produttore di veicoli elettrici al mondo dal 2010, Nissan mette a disposizione oltre 100 veicoli elettrici a zero emissioni per la UEFA e gli sponsor associati, in occasione della finale che si terrà a Milano il prossimo 28 maggio 2016.  

Nissan ha progettato e fornito le colonnine alla città, realizzando con A2A, che ha sviluppato un proprio sistema di gestione della ricarica, un'infrastruttura all’avanguardia che rimarrà a titolo gratuito al Comune di Milano. L’iniziativa promuove a 360 gradi i valori della mobilità sostenibile, in quanto le nuove colonnine sono compatibili con tutti i principali standard elettrici presenti nel settore automobilistico.
In virtù di questo progetto, le colonnine di ricarica rapida pubbliche passano da zero a 12 unità, potenziando l’infrastruttura attuale gestita da A2A che a Milano si compone di 34 colonnine accessibili al pubblico.
Le 12 colonnine saranno ubicate nelle seguenti località: Via Santa Valeria 5, Via Durando 10, Via Melchiorre Gioia 39, Via Manin 37, Piazza Leonardo Da Vinci, Piazzale Egeo, Via Taramelli 2, Corso Indipendenza 23, Via Sassetti, Piazza 6 Febbraio 24, Via Freguglia 2, Corso Lodi 39. 

Per accedere all’infrastruttura di ricarica di A2A è sufficiente abbonarsi al servizio E-moving di A2A, che dà diritto a ricariche illimitate, tramite l’apposito sito www.e-moving.it.

"La mobilità a impatto zero è l'obiettivo che le grandi città europee dovranno affrontare nei prossimi 5 anni e Milano vuole essere protagonista di questo cambiamento. E' una sfida che può essere vinta solo se pubblico e privato sapranno collaborare, offrendo le condizioni e le infrastrutture necessarie per lo sviluppo e la diffusione della mobilità elettrica. Oggi sta avvenendo proprio questo: grazie a Nissan, che ha deciso di investire a Milano e ad A2A, che garantisce un servizio efficiente con le colonnine presenti nel nostro territorio, avremo una delle infrastrutture di ricarica più virtuose in Europa. Questa è la strada su cui proseguire con convinzione nei prossimi anni per rendere la nostra città sempre più innovativa e sostenibile", ha detto l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Aeroporti di Roma: obbligo di test anti-Covid per i passeggeri provenienti da alcune zone della Francia

A seguito dell'ordinanza del 21 settembre del Ministro della Salute relativa al contenimento del Covid-19, Aeroporti di Roma ha introdotto per tutti i passeggeri in arrivo dalla Francia...

Bicipolitana: via alla realizzazione della rete di ciclabili per i comuni dell'hinterland di Bologna

Entra nel vivo la realizzazione della Bicipolitana bolognese, che collegherà il capoluogo ai 12 Comuni dell’hinterland (Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Casalecchio di Ren...

Regione Lazio: con adozione nuovi servizi minimi di trasporto migliorata la mobilità locale

La Giunta regionale del Lazio ha deliberato i nuovi servizi minimi del trasporto pubblico locale per garantire il servizio a tutti i Comuni che ancora non lo avevano. Si tratta – sottolinea una...