Enel X e AMP Capital: joint venture per lo sviluppo del trasporto pubblico elettrico nelle Americhe

Enel X e il gestore di investimenti AMP Capital hanno concluso un accordo per la costituzione di una joint venture finalizzata allo sviluppo dell'infrastruttura dedicata al trasporto pubblico elettrico nelle Americhe.

“L'urbanizzazione è uno dei trend globali che sta cambiando il settore dell'energia in quanto le megalopoli richiedono sempre più soluzioni per un futuro pulito e sostenibile in cui la mobilità elettrica, sia pubblica sia privata, svolge un ruolo fondamentale – ha dichiarato Francesco Venturini, Ceo della business line del Gruppo Enel dedicata ai servizi energetici avanzati –. La partnership con AMP Capital consolida il nostro impegno nello sviluppo di un sistema di trasporto pubblico di massa sostenibile, sfruttando le nostre competenze nel campo dell'e-mobility e la nostra significativa presenza nella maggior parte delle megalopoli nelle Americhe”.

Nello specifico, le parti investiranno congiuntamente nello sviluppo e nel leasing di veicoli per il trasporto pubblico elettrico di massa a terra e nelle relative infrastrutture di deposito, ricarica, manutenzione ed esercizio dei veicoli.

AMP Capital detiene una partecipazione di controllo pari all'80%, mentre Enel X è titolare di un 20% nella joint venture. Enel X fornirà inoltre alla joint venture servizi di sviluppo e di gestione amministrativa. La joint venture possiede attualmente a Santiago del Cile un parco di 433 autobus elettrici in esercizio con relativa infrastruttura di ricarica, sviluppati da Enel X nel corso degli ultimi due anni nell'ambito dei progetti Transantiago 1, 2 e 3.

“Questo investimento garantisce ad AMP Capital un solido posizionamento nel settore nascente e particolarmente interessante dell'e-mobility – ha sottolineato Simon Ellis, responsabile per le Americhe di AMP Capital –. Rappresenta il nostro primo investimento significativo in America Latina, area target fondamentale. Si tratta di un traguardo per l'espansione globale del nostro business di investimenti in infrastrutture e la nostra crescente presenza nelle Americhe. La partnership di e-mobility con Enel X rappresenta un investimento interessante e responsabile dal punto di vista sociale e ambientale. L'elettrificazione dei veicoli è fondamentale per ridurre l'inquinamento atmosferico provocato dalle emissioni e per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione”.

La partnership – spiega il Gruppo in una nota – è perfettamente in linea con l'impegno di Enel a dare un impulso allo sviluppo della mobilità elettrica, elemento fondamentale nella transizione energetica delle città intelligenti. Enel X partecipa già a sette progetti di trasporto pubblico elettrico in quattro paesi di due continenti, per un totale di 991 autobus elettrici, forniti o gestiti, a Santiago, Bogotà, Montevideo e Barcellona.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Aeroporti di Roma: obbligo di test anti-Covid per i passeggeri provenienti da alcune zone della Francia

A seguito dell'ordinanza del 21 settembre del Ministro della Salute relativa al contenimento del Covid-19, Aeroporti di Roma ha introdotto per tutti i passeggeri in arrivo dalla Francia...

Bicipolitana: via alla realizzazione della rete di ciclabili per i comuni dell'hinterland di Bologna

Entra nel vivo la realizzazione della Bicipolitana bolognese, che collegherà il capoluogo ai 12 Comuni dell’hinterland (Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Casalecchio di Ren...

Regione Lazio: con adozione nuovi servizi minimi di trasporto migliorata la mobilità locale

La Giunta regionale del Lazio ha deliberato i nuovi servizi minimi del trasporto pubblico locale per garantire il servizio a tutti i Comuni che ancora non lo avevano. Si tratta – sottolinea una...