Bus: a Treviso Mom investe per promuovere eco-guida e sicurezza

lunedì 5 febbraio 2018 15:32:02

“Monitoraggio degli stili di guida”: si chiama così il bando di fornitura pubblicato da Mobilità di Marca per la dotazione di sistemi tecnologici dedicati alla flotta dei mezzi con la previsione di un investimento superiore ai 400 mila euro. MOM gestisce attualmente il trasporto pubblico locale nel territorio della provincia di Treviso, con linee extraurbane che raggiungono le principali città del Veneto (Padova, Vicenza, Belluno, Venezia), ma anche l’aeroporto di Treviso, le spiagge di Jesolo e la provincia di Pordenone-Sacile. MOM gestisce anche il servizio urbano nelle città di Treviso, Vittorio Veneto, Conegliano, Montebelluna.

MOM ha scelto di inserire gli investimenti in sicurezza attiva dei veicoli nel nuovo Piano Industriale che sarà presentato in Consiglio di Amministrazione nella prossima seduta e sarà successivamente portato all’attenzione dell’assemblea dei soci convocata per il 21 Febbraio prossimo. L’obiettivo è installare sulla flotta dei 450 mezzi, già dotata di sistemi di controllo satellitare da parte della Sala Controllo Esercizio, una nuova generazione di sistemi ADAS (Advanced Driver Assistance Systems), dispositivi di assistenza alla guida. Questi equipaggiamenti innovativi consentono di trovare soluzioni efficaci che permettono non solo di ridurre gli errori alla guida ma anche di contenere la spesa per il carburante e, di conseguenza, di emettere meno sostanze inquinanti nell’ambiente. Secondo uno studio effettuato dall’Università di Leeds in 7 Paesi europei – Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Spagna, Svezia e Olanda – prendendo come campione una serie di veicoli con differenti alimentazioni, la riduzione di consumi ed emissioni medie è del -2,6% in città e del -5,8% nelle aree suburbane.

Il Presidente Giacomo Colladon: “Il sistema operativo è pensato per fornire in real time dati utilissimi anzitutto al nostro autista che, dal software di bordo, riceverà costanti indicazioni sulla corretta condotta di guida: gli verranno segnalate, ad esempio, frenate o accelerate brusche o una velocità di guida eccessiva, in modo da consentirgli una correzione immediata. Ben si comprende, quindi, come la tecnologia possa diventare un alleato dell’autista. Inoltre, il bando di gara prevede preliminarmente dei corsi di formazione per promuovere i principi della guida ecologica e sicura, oltre che destinati a spiegare il funzionamento degli apparati”.

Prosegue il Presidente: “Voglio spiegare perché rigetto ogni parallelismo con il caso “del braccialetto Amazon”. E’ evidente che le finalità sono opposte: una azienda come Amazon punta, attraverso il controllo della produttività dei propri dipendenti, a massimizzare gli utili per meri scopi economici. Una azienda come Mobilità di Marca, che gestisce un servizio pubblico, è lontana anni luce da questa impostazione. Abbiamo scelto di investire nel meglio delle tecnologie informatiche internazionali per finalità chiare: aumento della sicurezza, per lavoratori e passeggeri, e promozione di stili di guida ecologici che riducano consumi ed emissioni dannose per l’ambiente. Siamo sicuri che queste finalità sono condivise anche dai nostri lavoratori, con i quali troveremo, in piena condivisione, le corrette forme di applicazione della nuova tecnologia e un corretto uso dei dati forniti”.

Sul fronte della tutela della privacy dei lavoratori, inoltre, l’azienda è chiara: “Questo delicato settore è ben disciplinato dalla normativa. I dati che ciascun apparecchio fornirà al sistema centrale, serviranno a creare una baseline cioè una modalità standard di guida e a evidenziare situazioni in contrasto con il comportamento virtuoso. Assieme al sindacato stabiliremo le regole d’ingaggio, le modalità e le finalità dell’utilizzo dei dati stessi. Ma la nostra proposta è chiara: se l’azienda risparmia -  su incidenti, costo del carburante, riparazioni - è giusto condividere questo beneficio con i lavoratori che permettono di conseguirlo. Per questo vedremo in che termini stabilire una premialità per gli autisti che, grazie al loro impegno, garantiscono elevati standard di sicurezza e eco guida”.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Ecosostenibili

Altri articoli della stessa categoria

Enel X amplia ulteriormente la sua rete di ricarica: 50mila punti disponibili in Europa

venerdì 7 agosto 2020 13:52:13
Enel X amplia la sua rete di ricarica per veicoli elettrici, avviando l’interoperabilità tramite eRoaming con il Charging Point Operator...

We Charge: in Italia oltre 10.000 stazioni del nuovo servizio di ricarica Volkswagen

venerdì 31 luglio 2020 14:56:21
In concomitanza con il debutto della compatta elettrica ID.3, primo modello basato sulla piattaforma modulare elettrica MEB, Volkswagen lancia il suo nuovo...

Iveco: sette veicoli a gas naturale liquefatto per la F.lli Di Martino di Piacenza

giovedì 16 luglio 2020 15:38:00
Si è svolta a Piacenza la cerimonia di consegna di sette Stralis 460cv NP alimentati a LNG modello S440S46T/P all’azienda F.lli Di Martino Sp...

Iveco consegna 18 nuovi S-Way alla Paratori di Genova

mercoledì 8 luglio 2020 12:29:56
Paratori di Genova acquista 18 nuovi Iveco S-Way alimentati a gas naturale a conferma della vocazione sostenibile. I nuovi IVECO S-Way NP a LNG, modello...

Fondazione Symbola ed Enel presentano la terza edizione di 100 Italian E-Mobility Stories 2020

mercoledì 8 luglio 2020 15:31:26
Cento eccellenze dell’e-mobility Made in Italy per la terza edizione di “100 Italian E-Mobility Stories 2020”. Fondazione Symbola ed Ene...