AM-CNR: accordo quadro per il lancio di piccoli satelliti

CONDIVIDI

mercoledì 18 settembre 2019

Aeronautica Militare e CNR hanno sottoscritto un accordo quadro per dare vita a progetti volti a sostenere lo sviluppo della tecnologia di lanciatori di piccoli satelliti innovativi da piattaforma aerea. L'accordo quadro, che rientra tra le linee programmatiche della Difesa per una sempre più inclusiva integrazione e collaborazione tra Forze Armate, mondo accademico, della ricerca ed industriale a supporto della collettività, ha visto la partecipazione di numerosi enti di ricerca, università ed industrie nazionali al fine di raggiungere un obiettivo comune e condiviso, in una prospettiva di completa sinergia del Sistema Paese. "Con questa firma si concretizza la volontà di mettere insieme, in una logica inclusiva, le capacità e le competenze nel settore dello spazio e dell'aerospazio a livello nazionale, nell'ambito di un progetto relativo ai lanciatori di satelliti aero-portati – ha commentato il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Alberto Rosso -. Per raggiungere risultati importanti è essenziale che le Istituzioni, le industrie, le università ed i centri di ricerca collaborino sinergicamente mettendo a fattor comune conoscenze, risorse e professionalità. Il numero delle realtà presenti oggi testimonia lo sforzo e la volontà di fare squadra al servizio del Paese". La firma rappresenta il passo successivo rispetto alla lettera di intenti già siglata a dicembre 2018 tra l'Aeronautica Militare, il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), l'Università di Roma "Sapienza", il CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali) e la SITAEL, azienda italiana specializzata nella produzione di satelliti di piccole dimensione, cui ha fatto seguito un avviso pubblico per manifestazione di interesse, attraverso il quale sono state invitate a partecipare all'iniziativa tutte le industrie nazionali intenzionate ad investire nel settore aerospaziale.
Sono state 22 le realtà tra enti di ricerca, università, ed industrie che hanno aderito scommettendo sulle proprie capacità, investendo proprie risorse, con l'obiettivo di mettere insieme, in una logica inclusiva, le nicchie di eccellenza nell'ambito aeronautico, spaziale e tecnologico costituito non solo dalle grandi ma soprattutto dalle medie e piccole imprese di cui è ricca l'Italia. 
Attualmente sono numerose le nazioni che dispongono di assetti spaziali ma solo pochi Paesi, tra questi sicuramente l'Italia, sono dotati di una filiera completa che va dalla costruzione di lanciatori fino alla gestione dei servizi satellitari. Vi è poi un numero ancora più ristretto di Stati che sono in grado di accedere ed operare, in maniera autonoma ed indipendente, allo Spazio e ad oggi l'Italia non è ancora tra questi. Il lancio di piccoli satelliti da piattaforme aeree potrebbe tuttavia dischiudere nuovi scenari ed offrire nuove opportunità al Paese.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Aeroporto di Brindisi: da luglio nuovi collegamenti easyJet per Venezia e Linate

Dal prossimo 19 luglio easyJet opererà due nuovi collegamenti verso l'aeroporto del Salento, da Milano Linate e Venezia. I voli rimarranno attivi fino al 30 settembre con sei frequenze...

Automotive: Turchia, al via l'Auto Expo Digital Fair 2021

Un evento interamente virtuale in 3D dedicato all'automotive: l'Auto Expo 2021 Digital Fair si terrà dal 21 al 24 giugno 2021. Organizzato sotto la guida della Uludag Automotive Industry...

Assarmatori rilancia il proprio impegno sullo shipping sostenibile

Come prolungare il Genoa Blue Agreement, aggiornamento delle misure per ridurre le emissioni di fumi nei porti, i progetti per l’elettrificazione delle banchine. Questi alcuni dei temi sui...

Torino diventa la sedicesima base di Ryanair in Italia

Ryanair ha scelto Torino per aprire la sua sedicesima base italiana. La compagnia aerea low cost posizionerà due aerei sullo scalo e darà vita a un investimento da 200 milioni di eur...

Pedaggi 2020: dal 22 giugno prima fase per la riduzione compensata

La prima fase della procedura di riduzione compensata dei pedaggi autostradali per l’anno 2020 si aprirà alle ore 9.00 di martedì 22 giugno  per concludersi alle ore 14.00...

Enac-Enav-AdR: lettera di intenti per lo sviluppo dell’Urban Air Mobility

Enac, Enav e Aeroporti di Roma hanno sottoscritto oggi un accordo per lo sviluppo dell’Urban Air Mobility (Mobilità Aerea Urbana). Lo scopo è quello di disciplinare le...

Camion: pubblicati i costi di esercizio di maggio 2021

Il MIMS ha pubblicato l’aggiornamento del costo del gasolio per autotrazione, al netto dell’Iva e/o dello sconto del maggior onere delle accise, utile per le fatturazioni di questo...

Msc Crociere alla Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli

Il settore crocieristico presente alla 24° edizione di BMT, Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli, punto di riferimento dell’industria fieristica del turismo nel 2021. Un’edizione...