AM: a Galatina consegnati i brevetti ai piloti militari di Italia, Francia e Kuwait

mercoledì 21 novembre 2018 11:00:56

Sei allievi italiani, due dell’Armée de l’air francese e sette della Kuwait Air Force hanno ricevuto ieri, presso l’aeroporto militare di Galatina, le “Aquile Turrite”, simbolo del brevetto di pilota militare. La cerimonia di consegna è avvenuta alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa, Angelo Tofalo, del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare generale di S.A. Alberto Rosso e dell’ing. Lucio Valerio Cioffi, Capo Divisione velivoli di Leonardo.
Per la prima volta ufficiali piloti francesi sono stati brevettati nella scuola di volo italiana, su velivoli italiani. Un evento importante in un’ottica di cooperazione europea nel campo dell’addestramento, che assume un significato particolare se si pensa che, poco più di cento anni fa, Francesco Baracca - Asso degli Assi e medaglia d’oro al valor militare durante la Prima Guerra Mondiale - conseguì il brevetto di pilota proprio in Francia, su velivoli francesi.
Nel suo indirizzo di saluto il colonnello Alberto Surace, Comandante del 61° Stormo, ha presentato la scuola di volo di Galatina, che addestra piloti sin dal 1946 e che oggi può vantare la presenza di allievi e istruttori provenienti da otto Paesi stranieri. Una realtà internazionale sempre più oggetto di attenzione da parte delle aeronautiche di tutto il mondo, che offre competenze uniche nel settore della formazione e un innovativo sistema integrato per l’addestramento al volo tra i più avanzati, basato sul binomio T339 e T346. “Dovete essere orgogliosi per il traguardo raggiunto - ha detto il Col. Surace rivolgendosi ai neo brevettati -  frutto di sacrifici, dedizione e tanto impegno. Non importa quali cieli solcherete, fate sì che i valori che hanno guidato Francesco Baracca vi accompagnino sempre e ovunque”.
Il Gen. Rosso ha sottolineato come “la tecnologia più sofisticata poco vale se non supportata dalla qualità dell’elemento umano e dal lavoro di squadra” e ha poi rivolto un emozionato e sincero augurio ai neo brevettati affinché possano mettere a frutto l’investimento riposto in loro dalla Forza Armata, “con responsabilità, orgoglio ed entusiasmo al servizio del Paese”.
Il Sottosegretario Tofalo ha infine evidenziato come “la tecnologia e il modello formativo militare italiano sono all’avanguardia e come queste capacità sono riconosciute da tutti, soprattutto dalle nazioni che affidano all’Aeronautica militare italiana la formazione di base e avanzata dei propri piloti. Storia, tradizioni, tecnologia e l’elemento umano fanno dell’arma azzurra uno dei fiori all’occhiello dell’Italia, amato e apprezzato in tutto il mondo”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Difesa

Altri articoli della stessa categoria

L’AM adatta le maschere da snorkeling in dispositivi medici

giovedì 23 aprile 2020 16:59:47
Il Reparto Sperimentale Volo dell’Aeronautica Militare ha concluso la sperimentazione dei raccordi per le maschere facciali da snorkeling trasformate in...

Leonardo dona all’AM una nuova ambulanza per trasporto pazienti in bio-contenimento

mercoledì 22 aprile 2020 09:32:11
L’Infermeria Principale di Pratica di Mare, centro di riferimento per l’Aeronautica Militare per il trasporto di pazienti in ...

AM: tracciato il rientro in atmosfera di un rocket body

lunedì 20 aprile 2020 17:46:21
L’Italian Space Surveillance and Tracking Operation Center (ISOC) di Pratica di Mare, congiuntamente al Poligono Interforze di Salto di Quirra (PISQ), e...

27 tonnellate di materiale sanitario trasportato da quattro velivoli dell’AM

mercoledì 1 aprile 2020 17:17:31
Continua lo sforzo operativo e logistico dell’Aeronautica Militare nell'ambito delle attività di contrasto al Covid-19. Su specifica richiesta...

Per Piaggio Aerospace un nuovo contratto con la Difesa

lunedì 30 dicembre 2019 16:14:06
Dopo l’accordo sui motori dell’elicottero Chinook dal valore di 50 milioni di euro, arriva per Piaggio Aerospace un nuovo contratto con il...