Continental VDO lancia i sistemi di retrovisione wireless

I sistemi di retrovisione di VDO, marchio del Gruppo Continental, da oggi sono disponibili anche in modalità wireless. Le retrocamere sono pensate per agevolare la ricerca della visibilità ideale di chi è al posto di guida dei più svariati mezzi.
In ambito industriale, i sistemi di retrovisione presentano un'ampia varietà di applicazioni: dai trattori e mietitrebbie per la visione in retromarcia, ai sollevatori telescopici per visualizzare il movimento delle forche o della benna, fino ai trinciamiscelatori.
I sistemi si adattano a tutti i mezzi il cui ingombro rende difficoltosa la visibilità, come camion e veicoli commerciali in genere, autobus e camper.

La gamma di sistemi di retrovisione di VDO presenta un nuovo kit composto da monitor e telecamera wireless, che permettono la trasmissione dei segnali audio/video fino a 120 metri senza l'ausilio di cavi di collegamento. Questo kit abbina elevate prestazioni tecniche ad una grande facilità di installazione. Funziona sia a 12 che a 24V e si può attivare automaticamente inserendo la retromarcia. Il monitor è dotato di 4 ingressi video, elevata risoluzione e funzione Mirror (vista a specchio). La telecamera è robusta, resiste alle vibrazioni e ha un grado di protezione IP69K.

"Prestiamo sempre massima attenzione al tema della sicurezza che è per noi prioritario - ha dichiarato Pietro Rossi, Responsabile Commerciale della Divisione VE-Vehicle Electronics di Continental Automotive in Italia -. Il costo sociale dovuto agli infortuni provocati direttamente dall'utilizzo delle macchine può essere ridotto integrando la sicurezza nella progettazione e nella costruzione stessa delle macchine, nonché effettuando una corretta installazione e manutenzione".

I prodotti di VDO che aiutano a rispondere alle esigenze dei diversi settori industriali, vanno dal kit base con monitor da 5 pollici, ai sistemi video a colori da 7 pollici (anche waterproof), fino a 9 e 10 pollici con tecnologia TFT LCD. I monitor possiedono fino a 4 ingressi video per collegare contemporaneamente diverse telecamere, permettendo anche la loro visualizzazione simultanea (QUAD), offrendo una doppia vista frontale o a specchio e sono dotati di altoparlante incorporato.

Le telecamere, dotate di microfono, consentono la visione notturna grazie ad un sistema di LED ad infrarossi "Night Vision". Disponibili in diverse versioni e con diversi angoli di visuale, hanno un sistema di anti-appannamento che assicura una visibilità costante anche in ambienti con elevati tassi di umidità o sbalzi di temperatura.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Aeroporti di Parigi: ad agosto 3,2 milioni di passeggeri

Gli aeroporti di Parigi hanno accolto ad agosto 3,2 milioni di passeggeri, registrando una diminuzione di traffico del 68,8% rispetto ad agosto 2019.In totale nei mesi di luglio e agosto, il traffico...

Ad Airbus Helicopters l’assistenza compete degli H135 della Nasa

La Nasa ha firmato un contratto HCare Infinite, del valore di 15 milioni di dollari, con Airbus Helicopters per un programma completo di assistenza. Il contratto, inizialmente della durata di due...

Bike to work: a Parma un progetto diffuso di mobilità a due ruote

Firmato dall’assessora alla Mobilità Sostenibile del Comune di Parma, Tiziana Benassi, il Protocollo che dà l’avvio a un progetto diffuso di mobilità a due ruote in...

ADV