Ryanair annuncia una prima riduzione di organico: oltre 250 negli uffici di Dublino, Stanstead, Madrid e Breslavia

lunedì 18 maggio 2020 10:13:28

Ryanair ha confermato che procederà a ridurre di oltre 250 persone gli organici degli uffici di Dublino, Stanstead, Madrid e Breslavia attraverso differenti misure quali la conclusione di contratti di prova e a tempo determinato, dimissioni e cessazioni di rapporti di lavoro. Il provvedimento – spiega il Gruppo in una breve nota – si è reso necessario a causa del sostanziale calo del traffico di questi ultimi mesi 2020 ed entrerà in vigore dal 1° giugno, quando gli uffici di Ryanair riapriranno
La compagnia spiega che nei mesi di aprile, maggio e giugno risulteranno effettuati meno dell’1% del normale operativo voli, e questa settimana ha annunciato che procederà a ripristinare solo il 40% del proprio operativo nel prossimo mese di luglio. Per l’intero anno, Ryanair prevede di trasportare meno di 100 milioni di passeggeri, oltre il 35% in meno rispetto all’obiettivo di oltre 155 milioni fissato per l’anno fiscale in corso che terminerà a marzo 2021.

“Questo è un momento molto doloroso per Ryanair, i nostri equipaggi e il nostro staff che supportano le operazioni dagli uffici di Dublino, Stansted, Madrid e Breslavia. Prevediamo di riaprire i nostri uffici dal 1° giugno, ma non sarà richiesto lo stesso numero di membri del team di supporto – ha dichiarato il direttore del Personale di Ryanair Darrell Hughes –. Purtroppo, ora dovremo procedere con la cessazione di una esigua parte di rapporti di lavoro presso gli uffici di Dublino, Stansted, Madrid e Breslavia per ridimensionare i nostri team di supporto in previsione di un anno in cui trasporteremo meno di 100 milioni di passeggeri a causa della crisi legata al Covid-19. Questa riduzione dell’organico è stata comunicata questa settimana ai singoli membri del team che non torneranno a lavorare".

Hughes ha aggiunto che a causa delle difficoltà economiche nei prossimi mesi potranno essere necessari ulteriori tagli di personale, fino a 3.000 esuberi, e presumibilmente una riduzione dei salari, a causa della riduzione del numero dei voli che proseguirà anche nei prossimi mesi. "Stiamo continuando ad avere incontri con i sindacati dei nostri piloti ed equipaggi in tutta Europa - ha aggiunto - per finalizzare fino a 3.000 esuberi e la riduzione dei salari del 20%, poiché ripristineremo c.a. il 40% del nostro operativo voli da luglio. Ulteriori dichiarazioni sulla cessazione di rapporti lavorativi e sulla riduzione dei salari sono previste entro la fine di maggio poiché soggette alle ulteriori e continue restrizioni sui voli”.

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Compagnie Aeree

Altri articoli della stessa categoria

Air Dolomiti: riparte il 18 giugno il volo Verona-Francoforte

lunedì 8 giugno 2020 16:09:33
Air Dolomiti annuncia la ripresa dei voli dall’aeroporto di Verona con i collegamenti per Francoforte. A partire dal 18 giugno la compagnia aerea...

Iata: a maggio primi timidi cenni di ripresa per il trasporto aereo

venerdì 5 giugno 2020 09:37:26
Primi timidi cenni di ripresa per il trasporto aereo, dopo il crollo registrato ad aprile, quando la domanda di biglietti aerei aveva segnato una diminuzione...

Air Dolomiti: nuovo volo Firenze-Bari dal 19 giugno

venerdì 5 giugno 2020 16:07:23
Air Dolomiti ha annunciato l’avvio di un nuovo collegamento domestico con partenza dall’aeroporto di Firenze e arrivo a Bari a partire dal 19...

Ryanair torna a volare in Italia dal 21 giugno

giovedì 4 giugno 2020 12:22:54
Il 21 luglio Ryanair riprenderà ad operare da alcuni aeroporti in Italia, tra cui quelli di Bari e Brindisi. La compagnia ha annunciato che...

Dal 1° luglio TAP riprende collegamenti dall’Italia: voli da Roma e Milano verso Lisbona

mercoledì 3 giugno 2020 09:07:39
TAP Air Portugal ha annunciato che dal 1° luglio tornerà a operare i voli tra Italia e Portogallo, con due collegamenti giornalieri da Roma...