Sezione: Compagnie aeree

Iata: distanziamento sociale economicamente insostenibile per la maggior parte delle compagnie aeree

CONDIVIDI

martedì 12 maggio 2020

Una delle misure su cui si sta ragionando in vista della ripresa dei viaggi aerei, con il progressivo allentamento delle misure di lockdown per il contenimento della pandemia da Covid-19, è il distanziamento dei passeggeri. Seguendo questo principio le compagnie aeree dovrebbero lasciare posti vuoti tra i passeggeri dell'aeromobile, limitandone dunque forzatamente il load factor. L’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata) ha realizzato uno studio in cui esamina il possibile impatto economico della riduzione dei posti disponibili da parte delle compagnie.
A seconda del tipo di aeromobile e della configurazione del sedile la distanza sociale potrebbe ridurre la capacità del 33-50%. Ad esempio, con la configurazione più comune a 3-3 posti, l'allontanamento potrebbe significare che il sedile centrale rimanga vuoto su entrambi i lati della cabina. Per i velivoli a turboelica con una configurazione a 2-2 posti, potrebbe essere occupato un solo posto per fila su ciascun lato del corridoio. Considerando la flotta globale di aeromobili, Iata stima che tale distanza sociale ridurrebbe i posti prenotabili al 62% della normale capacità.
Naturalmente il load factor dei voli costituisce un fattore determinante per le prestazioni finanziarie delle compagnie aeree. Sulla base di un campione di 122 compagnie, in media il pareggio di bilancio viene raggiunto con un fattore di carico del 77%. Solo 4 compagnie nel campione utilizzato per lo studio raggiungerebbero un bilancio in pareggio anche con fattori di carico inferiori al 62%. Le restanti 118 compagnie, mantenendo le tariffe attuali, con fattori di carico inferiori al 62% andrebbero in perdita.
In realtà poi non è detto che, dovendo limitare la disponibilità di posti,i vettori riescano a raggiungere un load factor del 62%. A causa della stagionalità della domanda, raramente il load factor si attesta su una media superiore all'80-85% della capacità. In base a questo principio, dunque, Iata stima che le compagnie riusciranno a raggiungere circa l'85% del 62% di riempimento totale, vale a dire il 53% dei loro posti. 
Per coprire i costi di un volo con meno passeggeri a bordo, le compagnie dovrebbero probabilmente aumentare le tariffe anche solo per raggiungere il pareggio (cioè senza generare alcun profitto). Tuttavia, conclude Iata, è difficile immaginare un aumento delle tariffe aeree in un contesto in cui la domanda sarà debole e il recupero lento, soprattutto nella prima fase.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Aeroporto di Trapani Birgi: da marzo nuovi voli operati da Lumiwings

In primavera in arrivo una nuova compagnia presso l’aeroporto di Trapani Birgi. Si tratta di Lumiwings, che dal 28 marzo collegherà il Vincenzo Florio a Forlì e dalla prima...

Nel 2020 salgono i prezzi delle auto nuove: +2,4%, scende l'usato -1%

Aumento medio del 2,4% per i prezzi delle autovetture nuove in Italia nel 2020 (rispetto al 2019). Si tratta di un aumento significativo considerato che, sempre nello stesso periodo, il tasso di...

Condizioni ottimali per la crescita dei dipendenti Amazon: lo certifica il Top Employer Italia 2021

Amazon ha ottenuto per la prima volta la certificazione Top Employer Italia 2021, un riconoscimento attribuito per la qualità dell'ambiente di lavoro, le opportunità di formazione e i...

Trasporti: l'agenda delle Commissioni di Camera e Senato per la settimana dal 25 al 29 gennaio 2021

Pubblichiamo l'agenda degli appuntamenti delle Commissioni Trasporti e Lavori pubblici di Camera e Senato per la settimana in corso. Convocazione della IX Commissione(TRASPORTI, POSTE E...

Msc Grandiosa riprende il suo viaggio. Ecco le misure di sicurezza adottate

L’avevamo già anticipato qui: Msc Crociere ha deciso di accogliere tempestivamente quanto previsto dal Dpcm del 14 gennaio (qui tutte le info) e di ripartire con la sua offerta. Nella...

Carnival annulla le crociere estive nel Mediterraneo. Cosa fare in caso di prenotazione?

C’è chi parte e chi rimanda ancora il viaggio. Dopo il via libera alle crociere arrivato con il Dpcm del 14 gennaio (ne avevamo parlato qui), Carnival Cruise Line ha spostato ancora in...

Boom e-commerce nel 2020: mutano le abitudini di acquisto di milioni di persone

2020 anno del commercio digitale. Registrati numeri da capogiro per l’e-commerce, anche a causa della pandemia e delle numerose limitazioni imposte agli spostamenti che hanno costretto a casa...

Veicoli commerciali: arriva EfficientGrip Cargo 2, il nuovo pneumatico estivo Goodyear

Goodyear lancia EfficientGrip Cargo 2 - successore di EfficientGrip Cargo – che offre una maggiore durata del battistrada e migliori prestazioni sul bagnato. EfficientGrip Cargo 2 è il...