Alitalia: gennaio 14° mese consecutivo di crescita ricavi

lunedì 18 febbraio 2019 10:07:19

Alitalia ha registrato a gennaio il quattordicesimo mese consecutivo di crescita dei ricavi da traffico passeggeri, con un aumento del 4% rispetto allo stesso mese del 2018. Si tratta di un incremento ottenuto senza ampliamento della flotta e guidato soprattutto dalle ottime performance dei settori internazionale e intercontinentale. 
I ricavi dei collegamenti intercontinentali, saliti a gennaio del 6%, rappresentano il 48% del totale del fatturato da traffico passeggeri, una quota mai raggiunta negli ultimi cinque anni. Continua quindi l’incremento dei passeggeri di lungo raggio che, con 197.380 passeggeri trasportati, ha registrato un aumento del 2,3% rispetto a gennaio 2018.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Compagnie Aeree

Altri articoli della stessa categoria

easyJet: presentato a Napoli il nuovo Airbus A320neo

venerdì 22 marzo 2019 09:45:15
easyJet ha presentato all'Aeroporto Internazionale di Napoli il nuovo Airbus A320neo, che sarà gradualmente introdotto nelle operazioni tra Capodichino...

British Airways: nuovo volo Londra-Bergamo

giovedì 21 marzo 2019 13:44:55
Sarà attivo dal 1° settembre il nuovo volo operato da British Airways da Londra Gatwick a Bergamo, con frequenza sei giorni a settimana (tutti i...

Sita: i passeggeri di Aeromexico potranno tracciare i bagagli in tempo reale

giovedì 21 marzo 2019 14:19:12
Tracciatura in tempo reale dei bagagli per chi viaggia con Aeromexico. La compagnia messicana è la prima a integrare la soluzione WorldTracer di Sita...

Air Italy: sostituzione B737 Max grazie al supporto del partner Bulgaria Air

lunedì 18 marzo 2019 10:03:49
In seguito al fermo della propria flotta B737 Max 8, in conformità con le direttive Easa ed Enac, Air Italy ha organizzato la sostituzione di un aereo...

Delta entra in Alitalia ma solo con il 10%

lunedì 18 marzo 2019 13:22:18
Delta alla fine ha detto si: entrerà in Alitalia ma con una quota del 10%, quindi ben al di sotto del 20% ipotizzato inizialmente. Secondo quanto scrive...