Trasporto pubblico: Simet Bus chiede aiuto al Governo per programmare la ripresa

venerdì 3 aprile 2020 15:41:26

Mettere in campo, dopo l’emergenza, un grande piano di rilancio del turismo in Italia e sostenere le imprese con il sistema delle banche. Lo chiede all'esecutivo Gerardo
Smurra, presidente di Simet Bus, l’azienda calabrese che opera nella lunga percorrenza, nel settore del turismo con noleggio autobus e con 5 agenzie di viaggio sul territorio nazionale.

“Da marzo ad oggi, dopo le direttive ministeriali e le ordinanze regionali del 9/11, oltre il 60% dell'intero fatturato è andato perso, più di 220 persone in cassa integrazione senza considerare l'intero indotto. Speriamo almeno di non perdere la domanda estiva che determina gli investimenti per l'anno di esercizio successivo - scrive Smurra -. Siamo sul mercato da oltre 74 anni – continua Smurra – ed una situazione sanitaria ed economica del genere non si era mai registrata. Sin da quando è stata costituita, Simet, non ha mai spento i motori dei propri autobus rossi. È doveroso da parte nostra ringraziare tutto il personale per la disponibilità e la professionalità dimostrata all’azienda in questo difficile momento”.

Attraverso l'associazione di categoria, Simet ha inviato al ministro dei Trasporti, ai capi di gabinetto e al governatore della regione Calabria gli interventi da adottare per tutto il settore, tenuto presente che l'intero indotto della lunga percorrenza genera un volume di affari tra i 250 e 300 milioni anno.

“Il nostro – aggiunge Smurra - è diventato ormai un settore strategico per gli spostamenti door to door, e stiamo riscontrando diversi dubbi su alcuni provvedimenti presi o direttive emanate, perché qualora dovessero diventare obblighi assoggettati a sanzioni, sarebbe il tracollo dell'intero comparto oltre che dell'indotto che ne deriva”.

"Ci auguriamo - conclude - che il governo, attraverso la prossima manovra di aprile, dia il via libera ai diversi istituti di credito affinché le stesse banche possano essere oggi più di allora vicine alle imprese e che lo Stato faccia la sua parte contribuendo attraverso il fondo nazionale del trasporto, a far sì che anche la lunga percorrenza possa essere, in via
straordinaria, sostenuta sia per gli investimenti ma soprattutto per la fase corrente, ovvero stipendi e fornitori”. 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Ripartire veloci: dalla Regione Lazio 2 miliardi per opere pubbliche, viabilità e mobilità sostenibile

venerdì 5 giugno 2020 17:07:21
Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha presentato il piano di investimenti da 2 miliardi di euro per l’avvio di opere pubbliche in tutto...

Trasporto passeggeri, Sais Trasporti: ripartono i collegamenti interregionali

giovedì 4 giugno 2020 13:06:02
Ripartono i collegamenti interregionali di SAIS Trasporti, dopo quasi tre mesi di interruzione forzata dovuta all’emergenza Covid-19. Viaggi confortevoli...

Lazio, Fase3 mobilità: fino a 150 euro per l’acquisto di biciclette nei Comuni sotto i 500 mila abitanti

giovedì 4 giugno 2020 16:02:01
La Regione Lazio ha stanziato 1 milione di euro per finanziare voucher destinati all’acquisto di biciclette normali e a pedalata assistita per i...

Lazio, Fase3 mobilità: necessaria per entrare/uscire dalla regione la misurazione della temperatura

mercoledì 3 giugno 2020 10:57:15
In vista della riapertura dei confini regionali prevista da oggi, con la conseguente possibilità per i cittadini di qualunque regione italiana, di...

Milano, Fase3 mobilità: incentivi per l'acquisto di scooter, auto e veicoli commerciali a basso impatto ambientale

mercoledì 3 giugno 2020 12:29:48
Il Comune di Milano vara un piano di contributi per privati e imprese che vogliano sostituire o acquistare nuovi veicoli a basso impatto ambientale allo scopo...