Trasporto pubblico: fornitura di mascherine per il personale di Seta, Start Romagna, Tep e Tper

venerdì 27 marzo 2020 15:12:53

Una fornitura di mascherine, approvate e rese disponibili dalla Protezione Civile Emilia Romagna, è stata consegnata alle quattro aziende che si occupano del Trasporto Pubblico Locale nel territorio regionale - Seta, Start Romagna, Tep e Tper -, dall'Assessorato all'ambiente, protezione civile, difesa del suolo e della costa della Regione.

E’ già stata avviata la distribuzione al personale in servizio, in questa fase ridotto in base alle modalità previste dai provvedimenti regionali e con il coinvolgimento delle Organizzazioni Sindacali. La disponibilità delle mascherine si aggiunge a quanto le aziende del Tpl, d’intesa con la Regione Emilia-Romagna, gli enti locali e i rappresentanti dei lavoratori, hanno messo in campo tempestivamente, adeguando la loro attività alle ordinanze entrate in vigore in queste settimane, in particolare garantendo un adeguato distanziamento del personale di guida dal vano passeggeri, con le modalità già attuate e comunicate da tempo.

Le mascherine filtranti fornite sono dotazioni non obbligatorie ai sensi delle ordinanze emanate in relazione all'emergenza Covid-19, ma sono comunque distribuite a maggior tutela dei lavoratori che operano per garantire la continuità del servizio per la collettività. I dispositivi sono resi disponibili in adeguata quantità per tutto il personale di guida e per il restante personale che opera per assicurare lo svolgimento del servizio nelle sedi operative e sul territorio. Le mascherine sono prodotte da una azienda italiana per conto della Protezione Civile e sono realizzate esclusivamente in Italia con tessuto non tessuto. Grandi il 50% in più rispetto alle comuni mascherine in commercio, coprono sia bocca che naso in un unico gesto: prive di lacci ed elastici, sono facilmente indossabili mediante due aperture laterali poste in concomitanza delle orecchie.

Gli orari e l’attività dei servizi sono stati rimodulati sulla base dell’indicazione del massimo contenimento degli spostamenti individuali, garantendo allo stesso tempo un servizio utile a coloro che hanno stretta necessità di movimento e, in particolare, il collegamento con gli ospedali.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Verona, Fase2 mobilità: ampliate le Zone 30 per incentivare spostamenti a piedi e in bicicletta

venerdì 29 maggio 2020 12:19:42
Gli incentivi previsti con il Decreto rilancio per l’acquisto di biciclette hanno l’obiettivo di aumentare la diffusione delle due ruote tra i...

Bologna: orario estivo dei bus Tper dal 1° giugno. Intensificate le corse nelle ore di punta

venerdì 29 maggio 2020 15:17:46
Dal 1° giugno entra in vigore l'orario estivo dei bus nell'intero bacino di Bologna. Saranno intensificate le frequenze delle corse sulle principali linee...

Confcooperative Lavoro chiede un piano di rilancio per il trasporto pubblico e turistico

venerdì 29 maggio 2020 22:23:16
“Serve un piano nazionale di rilancio, che garantisca i livelli occupazionali ed eviti un pericoloso ritorno a modalità non sostenibili”. Lo...

Bari, Fase2 mobilità: presentato “Open Space”

giovedì 28 maggio 2020 10:38:53
Il lockdown degli ultimi mesi ha determinato una crisi generalizzata di carattere economico, culturale e sociale, che è prevedibile produca effetti...

Mobilitaria 2020: il lockdown ha ridotto traffico e inquinamento. Adesso la sfida è tornare a muoverci senza inquinare e congestionare le città

giovedì 28 maggio 2020 13:18:52
Presentato “MobilitAria 2020”, studio annuale di Kyoto Club e Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche...