Trasporto pubblico: dagli autobus ai treni, arriva un nuovo marchio per il Tpl in Alto Adige

martedì 13 novembre 2018 16:34:24

Un nuovo marchio per il trasporto pubblico in Alto Adige. Dagli autobus ai treni, dalle funivie al carsharing: tutta la gamma dei servizi della mobilità pubblica sarà caratterizzata dal nuovo marchio M-altoadigemobilità. La giunta provinciale ha approvato il marchioche identifica e rende riconoscibile la mobilità in Alto Adige, i suoi servizi e le sue offerte: collegamenti pubblici di autobus e treno, veicoli e strutture del trasporto pubblico, sistema tariffario, bigliettazione, orari e servizio clienti.  

"Per un'informazione ai cittadini efficiente ed efficace è importante la riconoscibilità tramite un marchio unico che identifichi offerte e servizi in modo chiaro e inequivocabile", ha affermato il presidente della Provincia Arno Kompatscher presentando il nuovo marchio. "Il marchio M - altoadige mobilità costituisce un orientamento per gli utenti e un'elemento unificante delle varie componenti della mobilità pubblica - aggiunge l'assessore competente Florian Mussner - e rappresentain particolare la mobilità orientata al futuro e sostenibile chesi basa su tre pilastri: riduzione del traffico, spostamento del traffico e miglioramento del traffico".

Il marchio è composto da un elemento grafico (marchiofigurativo), la lettera M abbinata a punti affiancati checaratterizzano località o persone che vengono collegate con lamobilità, e da un elemento verbale, la dicitura süd tirol mobil, altoadigemobilità, südtirol mobiltà che rappresenta la diversità dell'Alto Adige nelle sue tre lingue e culture: tedesco, italiano e ladino.
Tale dicitura è strutturata su tre linee differenti che, leggermente spostate, vanno a formare unafreccia e rappresentano il movimento, la mobilità. La giunta provinciale ha incaricato l'assessore alla mobilità di far predisporre le linee guida di utilizzo del marchio e, quindi, di approvarle. La vigilanza sul loro rispetto spetta a Sta-Strutture trasporto Alto Adige. Il direttore della Ripartizione mobilità, Günther Burger, invece, si occuperà di far registrare il marchio presso il competente ufficio dell'Unione europea provvedendo a tutte le misure connesse alla sua tutela. 


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Seta pubblica la Carta dei Servizi 2018: un percorso condiviso con cittadini e utenti

venerdì 15 febbraio 2019 14:26:23
Seta ha pubblicato l'edizione aggiornata al 2018 della propria Carta dei Servizi, il documento di riferimento del servizio di trasporto pubblico su gomma...

Mom 4.0: a Treviso il trasporto pubblico è semore più smart

venerdì 15 febbraio 2019 14:52:15
La rivoluzione 4.0, intesa come digitalizzazione e innovazione di servizi e processi, è il più grande cambiamento che le imprese stanno...

Convegno nazionale Asstra: investire nel TPL, scenari e fabbisogni

giovedì 14 febbraio 2019 11:21:09
A due anni dalla presentazione del Rapporto “Investire nel trasporto pubblico”, ASSTRA in collaborazione con Cassa Depositi e Prestiti presenta un...

Ferrovie Roma, dalla Giunta ok per 11 nuovi treni

giovedì 14 febbraio 2019 14:59:47
In arrivo nuovi convogli per le ferrovie della Capitale Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. La Regione, proprietaria delle due linee gestite da Ata...

Trasporto pubblico: firmato il decreto di riparto di 3,89 mld per le Regioni e sbloccato fondo da 300mln

martedì 12 febbraio 2019 10:01:30
Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha firmato il decreto interministeriale con il quale vengono ripartiti tra le Regioni a...