Tpl: Reggio Emilia, ecco come Seta rinnova la sua flotta

lunedì 23 febbraio 2015 15:29:56

Un milione di euro per realizzare la manutenzione straordinaria della flotta urbana e altri 500mila euro per l'acquisto di nuovi mezzi. E, già da qualche settimana, su tutta la flotta extraurbana sono presenti nuovi terminali elettronici che garantiscono all'utente di poter sempre effettuare l'acquisto del biglietto a bordo.
E' questo il complesso di investimenti che Seta mette in campo per realizzare una serie di interventi che miglioreranno il servizio offerto nel bacino provinciale di Reggio Emilia.
Gli interventi prioritari di manutenzione stanno riguardando in particolare i 52 mezzi MAN A21 alimentati a Gpl. Questi mezzi  - dall'età media di 10 anni - sono infatti particolarmente bisognosi di manutenzione straordinaria negli arredi interni, nella livrea esterna ed in alcune dotazioni tecnologiche e meccaniche: per questo saranno tutti sottoposti ad un 'tagliando straordinario' consistente nella riverniciatura integrale, nel risanamento dei pannelli batterie e dei filtri, nella revisione generale degli impianti elettrici e meccanici nonché nel rifacimento integrale del pavimento interno. Con l'occasione verrà anche sostituita la pedana per la salita/discesa dei disabili, che essendo attivata manualmente viene sottoposta ad usura con rischio di blocco se non cambiata in tempo. Altri interventi sono inoltre previsti per i 30 mezzi urbani CAM Bussotto (età media superiore a 15 anni): per questi 'veterani' del trasporto pubblico reggiano si procederà alla pulizia straordinaria ed alla sanificazione dei sedili, con rimozione dei tappetini di seduta ormai logori. Il programma di interventi è articolato ed impegnativo, inoltre il calendario di queste operazioni deve necessariamente tenere conto delle esigenze quotidiane del servizio: per questi motivi non è possibile riqualificare più di due/tre mezzi al mese, ed è necessario fare ricorso anche alle prestazioni di alcune officine esterne che integrano il lavoro svolto dal personale Seta dell'officina di Reggio Emilia.

"Gli interventi che stiamo attuando per migliorare la qualità complessiva del servizio offerto nel bacino provinciale reggiano sono la testimonianza del nostro impegno e dell'attenzione per le legittime richieste pervenute da parte dell'utenza e delle istituzioni di Reggio Emilia - dichiara Pietro Odorici, Presidente ed Amministratore Delegato di Seta -. Questi investimenti rappresentano la realizzazione concreta di quanto deliberato dal Consiglio di Amministrazione nello scorso mese di ottobre, allorchè venne disposto uno stanziamento - in completo autofinanziamento - pari ad 1.683.000 euro, per attuare nel corso del 2015 una pluralità di interventi volti a rendere più appetibile l'uso del mezzo pubblico. Solo investendo in mezzi, tecnologie e qualità, infatti, possiamo incentivare un numero sempre maggiore di cittadini a lasciare a casa l'automobile e scegliere l'autobus per i propri spostamenti".
Il rinnovo della flotta urbana di Reggio Emilia compierà un ulteriore passo in avanti nei prossimi mesi: 5 nuovi autobus da 12 metri - di categoria Euro 6 - per il cui acquisto Seta ha stanziato 533mila euro. Analoga somma verrà erogata da parte della Regione Emilia-Romagna come contribuzione in conto capitale, per un totale di 1,06 milioni di euro. La procedura di gara è già stata avviata e si concluderà entro la primavera. I tempi di fornitura previsti si aggirano intorno ai 120 giorni, per cui i nuovi mezzi potranno essere disponibili per l'avvio del prossimo servizio invernale.
Da oggi l'utente Seta del servizio extraurbano reggiano potrà acquistare il biglietto a bordo, in qualunque giorno ed in qualunque ora di utilizzo del pullman. Tutti i 160 mezzi che circolano lungo la rete viaria provinciale, infatti, sono ora dotati di nuovi terminali elettronici di bigliettazione, grazie ai quali l'autista ha sempre la possibilità di emettere il titolo di viaggio esatto per la tratta prescelta dall'utente, con un leggero sovrapprezzo rispetto all'acquisto a terra come previsto normalmente. E' possibile acquistare biglietti per viaggi al di fuori del territorio reggiano (ad esempio per Parma, Modena, Piacenza), purché per tratte coperte da Seta. In prospettiva, poi, sarà possibile acquistare biglietti per viaggiare in uno qualunque dei 9 bacini provinciali regionali, sempre grazie al sistema integrato di tariffazione Stimer. 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Trasporto pubblico, 7 mln euro per la filovia di Ancona e oltre 470 mln per quella di Genova

venerdì 7 agosto 2020 10:44:14
Via libera dalla Conferenza unificata al Decreto proposto dalla Ministra De Micheli che prevede l’erogazione di circa 7 milioni di euro da destinare al...

Trasporto pubblico locale nella Fase3: il 10 agosto vertice tra Conferenza delle Regioni e i ministri Boccia, Speranza e De Micheli

venerdì 7 agosto 2020 14:22:45
Si terrà il prossimo 10 agosto l'incontro chiesto con urgenza dalla Conferenza delle Regioni per un confronto sull'organizzazione...

Abruzzobus: nel fine settimana torna il pullman che collega Roma al Parco Nazionale d'Abruzzo

venerdì 7 agosto 2020 18:31:38
Torna il pullman dei Parchi. Da domani, 8 agosto, e fino al 13 settembre Abruzzobus collegherà Roma con i comuni del Parco Nazionale d’Abruzz...

Emilia Romagna: nuove campagne per la sicurezza stradale e sensibilizzazione degli utenti

giovedì 6 agosto 2020 16:24:13
“L’educazione stradale è una priorità, l’obiettivo è sempre la ‘vision zero’: zero morti sulle...

Regione Umbria: 7 milioni di euro per percorsi pedonali e ciclabili e sistemi di accesso ai centri storici

giovedì 6 agosto 2020 18:00:28
“Il paesaggio e i borghi dell’Umbria sono un patrimonio di valore assoluto, che hanno la nostra massima attenzione. Nell’ottica di favorire...