Smart mobility: in Italia cresce il carsharing, in 700mila usano auto condivise

mercoledì 23 novembre 2016 15:32:35

In Italia la mobilità condivisa è in crescita e i servizi che hanno avuto maggiore diffusione sono il bikesharing, il carsharing ma anche car pooling, scooter sharing, bus sharing e park sharing, oltre alle App che in un'unica piattaforma permettono di prenotare e acquistare tutta la sharing mobility. Sono arrivati a 700.000 gli italiani che usano le auto condivise e il bike sharing nazionale è primo in Europa per estensione. Milano e Roma sono in prima fila con il 60% delle auto condivise. I numeri sono lievitati per arrivare a oltre 13.000 per biciclette offerte in bikesharing in 200 Comuni e 5.764 auto in carsharing nelle due formule free floating (l'auto che si preleva e lascia ovunque) e station based (si preleva e lascia in appositi spazi).

La prima conferenza nazionale della Sharing Mobility, che si è svolta oggi in Campidoglio, organizzata dall'Osservatorio Nazionale Sharing Mobility, nato da un'iniziativa del ministero dell'Ambiente e della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e composto da più di 50 membri fra cui tutti gli operatori di sharing, in collaborazione con il Comune di Roma, ha fatto il punto sullo stato dell'arte della sharing mobility italiana e ha presentato il Primo Rapporto Nazionale sulla sharing mobility.
"Le città, dove gravitano oltre i due terzi della popolazione italiana - ha osservato il Direttore della Fondazione Sviluppo Sostenibile, Raimondo Orsini - stanno diventando veri e propri laboratori per la rivoluzione della mobilità. I cittadini tendono sempre più a privilegiare l'utilizzo di servizi di mobilità piuttosto che la proprietà del mezzo di trasporto e ciò aiuta anche il trasporto pubblico".

"Vogliamo che Roma diventi sempre più una fucina per la Smart Mobility, una città in movimento che rispetti l'ambiente e in cui i cittadini preferiscono lasciare a casa l'auto privata - ha spiegato l'Assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo - E la mobilità condivisa è sempre più protagonista nella Capitale. I maggiori operatori di car sharing a flusso libero a settembre 2016 contano a Roma un totale di oltre mille auto al servizio di cittadini e turisti. I tassi di utilizzo vetture sono in progressivo aumento rispetto alla loro fase iniziale e oggi si attestano a poco meno di 3 ore di utilizzo al giorno per ogni macchina. Un tasso che può sembrare basso, ma che è nettamente superiore a quello delle auto private. Abbiamo poi attivato una rivoluzione di metodo facilitando l'entrata sul mercato di nuovi operatori. La disciplina adottata a Roma è quindi all'avanguardia nel panorama normativo di riferimento. Il car sharing a postazione fissa, gestito da Roma servizi per la Mobilità, è presente a Roma dal 2005. Ad oggi il servizio conta 160 vetture, 112 parcheggi, oltre 3200 iscritti. Anche la sharing mobility su due ruote è fondamentale. E noi siamo al lavoro per dotare la nostra città di un servizio di bike sharing degno di una Capitale europea".
A Roma è iniziata anche la sperimentazione del servizio di van sharing: Roma Capitale ha messo disposizione 5 veicoli per smistare le merci in modo più sostenibile.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Roma: metropolitana, nuova proposta di delibera per la Linea D

mercoledì 20 febbraio 2019 11:59:11
In Campidoglio si torna a parlare di metro D, un progetto rimasto per dieci anni incompiuto, la cui realizzazione, però, dovrà passare attraverso...

Roma: da novembre 2019 stop alle auto diesel Euro 3

lunedì 18 febbraio 2019 14:04:08
Dal primo novembre del 2019 stop alle vetture diesel Euro 3 all'interno dell'Anello ferroviario di Roma. Ad annunciare la novità è stata la...

Tpl, Gualtieri (Tper): regole chiare risorse e visione industriale per una programmazione ad ampio raggio

lunedì 18 febbraio 2019 16:08:24
“L’intero sistema del trasporto pubblico locale ha bisogno di un quadro regolatorio chiaro oltre che di risorse e sistemi di finanziamento definiti...

Seta pubblica la Carta dei Servizi 2018: un percorso condiviso con cittadini e utenti

venerdì 15 febbraio 2019 14:26:23
Seta ha pubblicato l'edizione aggiornata al 2018 della propria Carta dei Servizi, il documento di riferimento del servizio di trasporto pubblico su gomma...

Mom 4.0: a Treviso il trasporto pubblico è semore più smart

venerdì 15 febbraio 2019 14:52:15
La rivoluzione 4.0, intesa come digitalizzazione e innovazione di servizi e processi, è il più grande cambiamento che le imprese stanno...