Roma, approvato il regolamento per i bus turistici: divieto di accesso al centro storico da gennaio 2019

mercoledì 16 maggio 2018 11:47:50

Approvato in assemblea capitolina, con i soli voti della maggioranza il nuovo regolamento che vieta l’ingresso al centro per i mezzi gran turismo, sostituisce all’abbonamento annuale i carnet e limita il transito nell’area del Colosseo.

Da gennaio 2019 il divieto di accesso al centro storico per i torpedoni diventerà operativo. Gli abbonamenti annuali saranno sostituiti con carnet da 50, 100, 200 e 300 ingressi giornalieri, che costeranno fino a 26 mila euro, in base alla categoria di veicolo. La Ztl nel cuore della città sarà dunque off limits, ad eccezione di scolaresche, hotel con un numero di stanze pari o superiore a 40 e secondo un limite di 30 mezzi giornalieri. Per entrare nella Ztl Vam, presidiata da telecamere e interdetta ai veicoli di lunghezza superiore ai 7,5 metri, bisognerà munirsi di carnet. L’accesso contingentato nella zona intorno al Vaticano sarà valido tutti i giorni. Limitato il transito intorno all’Anfiteatro Flavio, per il quale servirà la prenotazione; aumenteranno i parcheggi nella Ztl Vam e all’interno del Gra, mentre la durata media della sosta salirà da 2 a 3 ore.

Ecco cosa ha scritto l’assessore Linda Meleo sul suo profilo Facebook: “Oggi abbiamo approvato in Assemblea capitolina il nuovo regolamento sui bus turistici. Il Centro storico di Roma sarà off-limits per i bus turistici. Non ci saranno più file di torpedoni nell'area del Colosseo, dove saranno eliminati gli stalli di sosta su via di San Gregorio. Abbiamo incrementato da due a tre ore la sosta media dei bus e gli stalli di sosta. Ricordo inoltre i trenta stalli che saranno realizzati in prossimità delle Terme di Caracalla e la riorganizzazione di alcune aree dedicate. È un regolamento importante, un impianto strutturato che altri, in passato, non hanno avuto il coraggio di portare avanti. Noi abbiamo messo in atto un cambio di rotta. Il nostro compito è contemperare le richieste delle categorie con gli interessi dei cittadini. Il regolamento approvato costituisce un equilibrio di queste esigenze, non danneggia la categoria, ma riorganizza il servizio con regole certe e giuste. Andiamo avanti con il percorso intrapreso a tutela del patrimonio storico e artistico, regole a beneficio della sostenibilità ambientale”.

Ieri, intanto, l’assemblea capitolina ha dato l’ok all’acquisto di 600 nuovi bus per il trasporto pubblico.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Atac, Roma: i Radicali chiedono a Raggi la data per il referendum per la liberalizzazione

venerdì 25 maggio 2018 10:14:31
"Il caso del referendum Mobilitiamo Roma è molto particolare: per la prima volta è stato rinviato un appuntamento isituzionale senza indicare ...

Trasporti, Uil Lazio: Simona Rossitto è stata rieletta segretario generale

giovedì 24 maggio 2018 18:16:21
Simona Rossito è stata rieletta segretaria generale della Uil trasporti di Roma e del Lazio. Rossitto, al vertice della categoria regionale dal 201...

Roma, apertura Metro C: Stefàno, riorganizzazione dei bus era necessaria

giovedì 24 maggio 2018 18:44:48
Sulla riorganizzazione delle linee di trasporto in superficie in virtù dell'apertura a San Giovanni della Metro C, interviene il presidente della...

Roma: torna operativa la linea bus diretta 718 Portuense/Trastevere

mercoledì 23 maggio 2018 16:05:48
A 46 anni di distanza dall’ultima corsa, tra via Portuense e piazzale della Radio a Roma torna una linea di bus diretta: la 718. Il tutto grazie al nuovo...

Bus, Atac: arriva +Roma, la contacless card MultiBIT che permette di caricare 10 biglietti

martedì 22 maggio 2018 12:01:17
Dopo l'upgrade di B+, il servizio che consente di acquistare l'intera offerta di titoli di viaggio con lo smartphone, arriva una novità che segna un...