Massimo Locatelli nuovo presidente designato di Anav Lombardia

martedì 26 maggio 2020 17:01:28

Massimo Locatelli è il nuovo presidente designato di Anav Lombardia, associazione regionale di rappresentanza delle aziende private fornitrici di servizi di trasporto passeggeri con autobus e impegnate nel trasporto pubblico locale, nelle autolinee interregionali e nel noleggio autobus con conducente. Succede al presidente uscente, Alberto Cazzani, all’insegna della continuità. In questi ultimi anni, infatti, caratterizzati dalla prossima celebrazione di nuove gare per l’affidamento dei servizi di Tpl, Cazzani e Locatelli hanno sempre promosso la piena liberalizzazione del settore, al fine di stimolare l’attività delle imprese private.

"Nessuno deve rimanere indietro – ha dichiarato Locatelli commentando l’incarico appena ricevuto –. Ed è per questo che la prossima squadra di presidenza dovrà coinvolgere il più possibile tutte le imprese associate e impegnarsi sul piano politico, amministrativo, relazionale e inter-associativo nella soluzione dei tanti problemi che affliggono il sistema".

Presentando il suo programma di presidenza, Locatelli ha sottolineato le difficoltà, contingenti quanto strutturali, del comparto. “Risolta la fase dell’emergenza Covid, che ha messo a dura prova il servizio pubblico, nonché azzerato il trasporto turistico e Ncc – si legge nel documento programmatico – sarà necessario continuare nell’azione di rappresentanza delle istanze delle nostre imprese associate di fronte a Regione Lombardia, per la tanto auspicata revisione della Legge regionale 6/2012, in particolare per quanto riguarda il ruolo delle Agenzie, la dimensione dei bacini e quella delle gare. Ma anche per la tempistica dell’implementazione del sistema Sbe (sistema di bigliettazione elettronica - ndr) e la distribuzione delle risorse”.

Quello auspicato da Locatelli è un cambiamento di prospettiva strategica, nell’ottica di ridefinire un servizio di Tpl efficiente, con nuove regole e di qualità per gli utenti. “Va pertanto istituito un comitato ad hoc, che pensi come reinterpretare il servizio di trasporto turistico in generale e trovi eventuali sbocchi temporanei nel breve/medio periodo e che consenta alle aziende di tornare a produrre".

Già Presidente di Anav Lombardia tra il 2012 e il 2016, Massimo Locatelli è nato a Bergamo nel 1957. È alla guida dell’azienda di famiglia Autoservizi Locatelli Srl, vanta un’esperienza di oltre 35 anni nei settori del Tpl e Ncc. Periodo durante il quale ha ricoperto incarichi in ogni settore, contribuendo alla crescita e alla diversificazione produttiva della sua impresa.
Dal 1997, Locatelli è inoltre amministratore delegato di Trasporti Bergamo Sud Ovest SpA, nonché consigliere, dal 2005, Bergamo Trasporti Sud Scarl.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Regione Lombardia: 60 milioni per mobilità sostenibile e sicurezza stradale

lunedì 13 luglio 2020 13:44:08
In Lombardia in arrivo progetti per mobilità sostenibile e sicurezza stradale, che contribuiranno anche al miglioramento della qualità...

Piemonte, Fase3 Mobilità: corse a pieno carico su treni e autobus di linea

venerdì 10 luglio 2020 10:20:09
In Piemonte riprendono da oggi le corse a pieno carico sulle linee extraurbane di treni, autobus di linea e turistici, sui taxi e nel trasporto con conducente:...

A Milano il carsharing elettrico ad uso esclusivo di un condominio nel "quartiere modello" di Porta Romana

venerdì 10 luglio 2020 12:42:41
Via a una nuova collaborazione tra E-Vai e AMAT Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio del Comune di Milano nell’ambito del progetto europeo...

Comune di Napoli: necessaria integrazione tra azioni per la qualità dell'aria e politiche di mobilità e trasporti

venerdì 10 luglio 2020 16:33:44
Il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Napoli, Marco Gaudini, ha incontrato l’assessore all’Ambiente, Raffaele Del Giudice, per...

Dl Rilancio, FlixBus: zero risorse ai servizi bus, è un colpo mortale al settore. Valutiamo ricorso all’UE

venerdì 10 luglio 2020 20:03:37
“Il testo del Decreto Rilancio votato oggi alla Camera segna un colpo mortale per tutto il settore: nessun intervento a sostegno delle aziende che...