Lazio, Fase2 mobilità: accessi contingentati in stazioni e ridotta capacità dei mezzi

venerdì 1 maggio 2020 12:30:49

La Regione Lazio ha emanato un’ordinanza che regola i servizi di trasporto pubblico Locale, di linea e non, dal prossimo 4 maggio, per conciliare la mobilità di cittadini e lavoratori nella fase di ripartenza delle attività economiche e la sicurezza richiesta dal protrarsi della crisi generata dalla pandemia da Covid-19. A tal proposito la Regione sottolinea come le misure indicate siano frutto anche del lavoro di ascolto e confronto con parti sociali, aziende del trasporto, enti locali e comitati dei pendolari.

L’ordinanza prevede innanzitutto che i Comuni programmino gli orari dei servizi urbani in modo da evitare flussi troppo elevati negli orari di punta e che, sempre in tale ottica, aziende e amministrazioni applichino il massimo ricorso allo smart working e la rimodulazione degli orari lavorativi. Alle aziende e alle amministrazioni viene chiesto, anche attraverso l’introduzione della figura del mobility manager, di introdurre misure per favorire il ricorso a orari flessibili di entrata e uscita e ridurre il numero di presenze in contemporanea nel luogo di lavoro.

A tale scopo è anche prevista la chiusura delle attività commerciali non oltre le ore 21.30, con eccezione per farmacie, parafarmacie, aree di servizio e pubblici esercizi per attività di asporto.
Inoltre, sempre per garantire il massimo distanziamento sociale e un servizio efficiente, da lunedì 4 maggio saranno potenziati i collegamenti Cotral, Trenitalia e Atac e la chiusura dei servizi sarà posticipata alle 23.30.

Vediamo quali saranno le principali misure che personale e viaggiatori dovranno adottare sui mezzi di trasporto pubblico locale.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Città Metropolitana di Firenze: 73 nuove corse per supportare il trasporto studenti

La Città Metropolitana di Firenze ha concordato con i gestori del Tpl e i dirigenti scolastici un rinforzo delle corse per e dagli istituti scolastici dislocati sul territorio di riferiment...

Regione Lazio: con adozione nuovi servizi minimi di trasporto migliorata la mobilità locale

La Giunta regionale del Lazio ha deliberato i nuovi servizi minimi del trasporto pubblico locale per garantire il servizio a tutti i Comuni che ancora non lo avevano. Si tratta – sottolinea una...

Emilia-Romagna: presentato piano pluriennale di acquisto di 1.600 nuovi autobus

Dopo i 600 nuovi autobus messi in strada negli ultimi 5 anni, la Regione Emilia Romagna programma di fare lo stesso nel prossimo quinquennio, con altri 600 mezzi nuovi, ecologici, silenziosi e sicuri...