Cermenate, parte il servizio di car-sharing E-Vai Public

lunedì 1 aprile 2019 11:03:37

Parte il servizio E-Vai Public nel comune lombardo di Cermenate (CO).  Innovativo modello di car sharing che prevede l’utilizzo condiviso di un veicolo elettrico di ultima generazione tra amministrazione comunale e cittadinanza, in fasce orarie diverse e compatibili tra loro.

Il Comune di Cermenate si è dotato di un veicolo completamente elettrico a disposizione del proprio personale per svolgere le attività lavorative dal lunedì al giovedì dalle 8.00 alle 17.00 e il venerdì dalle 8.00 alle 12.00. Nelle restanti fasce orarie, la sera e durante il fine settimana, l’auto può essere noleggiata dai cittadini - previa verifica disponibilità consultando il sito www.e-vai.com o il numero verde 800.77.44.55 – ritirandola e riconsegnandola presso la stazione di ricarica realizzata da E-Vai nel parcheggio di via Montessori. 

E-Vai Public nasce dalla collaborazione tra la società di car sharing del Gruppo FNM e il Comune di Cermenate (Co), una delle prime amministrazioni locali in Lombardia ad avviare questa tipologia di servizio.

“E-Vai PUBLIC è una soluzione che risponde in modo innovativo all’esigenza di mobilità sostenibile in forte crescita in tutto il territorio lombardo – commenta Augusto De Castro, Consigliere delegato di E-Vai –. Grazie alla collaborazione delle amministrazioni comunali, come Cermenate, il car sharing può arrivare anche in realtà locali non raggiunte dai grandi operatori, riducendo il ricorso all’auto privata da parte dei cittadini e rendendo più efficiente e sostenibile la gestione del parco vetture del comune”.

“Un ulteriore obiettivo raggiunto in campo di sostenibilità ambientale da parte del nostro Comune – aggiungono Mauro Roncoroni e Federica Bernardi, rispettivamente sindaco e vicesindaco del Comune di Cermenate -. Siamo orgogliosi di poter essere tra i primi Comuni lombardi a sperimentare questo servizio che fa bene all'ambiente e offre opportunità nuove ai nostri cittadini. La collaborazione tra pubblico e privato, tra amministrazione e cittadino, ancora una volta caratterizza la nostra attività: auspichiamo che i Cermenatesi apprezzino e colgano tutte le opportunità offerte da questa innovazione e che possano dare inizio a un circuito virtuoso, orientato a un nuovo modello di mobilità meno inquinante”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Piste ciclabili: a Parma al via i cantieri per tre nuovi tratti sull’asse Nord-Sud

La rete di piste ciclabili sul territorio del Comune di Parma, che si estende per 137 chilometri, si arricchisce di tre nuovi tratti che verranno realizzati in viale Rustici, via Pastrengo e via...

Le strategie del Gruppo FS per la sostenibilità

Autofinanziamento con green bond, treni a basso consumo energetico e riciclabili, infrastrutture integrate e sempre meno impattanti per creare valore economico e sociale da condividere con il...

Bicipolitana: via alla realizzazione della rete di ciclabili per i comuni dell'hinterland di Bologna

Entra nel vivo la realizzazione della Bicipolitana bolognese, che collegherà il capoluogo ai 12 Comuni dell’hinterland (Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Casalecchio di Ren...