Bologna: Aptis, il bus di Alstom 100% elettrico in prova dal 30 aprile al 5 maggio

lunedì 29 aprile 2019 15:16:49

Aptis, il bus di Alstom 100% elettrico, sbarca a Bologna per farsi conoscere dal pubblico italiano dopo aver visitato Spagna, Francia, Belgio, Olanda e Germania.

L’e-bus circolerà in test drive completamente gratuito, operato da Tper, per le vie del capoluogo sulla linea 28dal 30 aprile al 5 maggio.

Il test permetterà di raccogliere dei dati sulle prestazioni del mezzo. I passeggeri potranno viaggiare gratuitamente a bordo di Aptis e ammirare dagli ampi finestrini il paesaggio e potranno esprimere il loro gradimento sull’esperienza di viaggio votando a bordo e sui social media con i loro selfie e messaggi per Aptis.

Presenti alla conferenza stampa e al viaggio panoramico a bordo di Aptis, Irene Priolo, Assessore alle politiche per la mobilità del Comune di Bologna, Marco Monesi, Consigliere Delegato alla mobilità sostenibile della Città Metropolitana di Bologna, Giuseppina Gualtieri, Presidente e Amministratore Delegato Tper e Michele Viale, Amministratore Delegato Alstom Ferroviaria.

“Siamo onorati che Bologna, una città attenta alla mobilità sostenibile, abbia accettato l’invito di ospitare il tour Italiano di Aptis. Aptis è un autobus totalmente elettrico ispirato al mondo dei tram e permette ai passeggeri di vivere un’esperienza di comfort unica a bordo. Il test di Bologna è importante per verificare le performance del mezzo e le sue caratteristiche. Ci auguriamo che gli abitanti e i turisti di Bologna abbiamo l’opportunità di apprezzare questo innovativo e-bus, che circolerà gratuitamente per le strade della città fino al 5 maggio”. - ha dichiarato Michele Viale, Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria. 

“Abbiamo aderito con piacere alla proposta di Alstom di sperimentare in servizio il bus Aptis 100% elettrico che per qualche giorno circolerà sulla linea 28, il collegamento urbano tra il centro e il quartiere fieristico – ha detto la Presidente di Tper, Giuseppina Gualtieri - Crediamo in uno sviluppo sempre maggiore della mobilità pubblica ad emissioni zero; per questo, siamo impegnati, al fianco delle nostre Istituzioni, a dare continuità ai progetti di filoviarizzazione delle linee urbane portanti e stiamo valutando di dotarci, a breve, anche di mezzi full electric per il servizio di alcune linee di complemento. L’utilizzo di mezzi ad alta compatibilità ambientale in ambito metropolitano ci vede già oggi tra le città italiane più virtuose ed è un percorso che siamo determinati a proseguire a passi decisi, continuando sulla strada di importanti investimenti”. 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Bicipolitana: via alla realizzazione della rete di ciclabili per i comuni dell'hinterland di Bologna

Entra nel vivo la realizzazione della Bicipolitana bolognese, che collegherà il capoluogo ai 12 Comuni dell’hinterland (Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Casalecchio di Ren...

Covid-19: postazioni per screening all’Autostazione di Bologna

Sarà operativo da domani, 26 agosto, all'interno dell'Autostazione un nuovo punto dell'Azienda Usl di Bologna dove i viaggiatori che arrivano in città dall'estero, attraverso i...

In Germania la prima stazione al mondo per il rifornimento di treni passeggeri a idrogeno

A Bremervoerde, in Bassa Sassonia, a partire da settembre inizierà la costruzione della prima stazione al mondo per il rifornimento dei treni passeggeri a idrogeno. La stazione sarà...