Veicoli elettrici a batteria: Scania pubblica una valutazione dell'impatto ambientale

CONDIVIDI

giovedì 8 luglio 2021

La produzione del veicolo elettrico a batteria comporta un maggiore impatto ambientale, soprattutto a causa della realizzazione delle celle batteria, attività altamente energivora. Nonostante questo, l'impatto del ciclo di vita totale sui cambiamenti climatici è notevolmente migliore per i veicoli elettrici a batteria, grazie alle emissioni di carbonio di molto inferiori nella fase di utilizzo.

Scania ha pubblicato una valutazione del ciclo di vita (LCA) dei veicoli per la distribuzione. Dall’LCA emerge che l'impatto ambientale dei mezzi elettrici a batteria è significativamente inferiore a quello di un veicolo con motore a combustione interna.

Il Life Cycle Assessment è uno metodo di valutazione definito dallo standard ISO 14040/44 per calcolare gli impatti ambientali dei prodotti e prende in considerazione l'intero ciclo di vita, partendo dall'estrazione e raffinazione delle materie prime e concludendo con il recupero, in questo caso, dei veicoli.

Il veicolo elettrico a batteria ha impatto climatico minore rispetto a quello a combustione

Per i veicoli che operano nell'UE, si riducono le emissioni di carbonio del ciclo di vita dal 38% (mix UE 2016) al 63% (mix UE previsto 2030). Se passiamo all'elettricità verde, si raggiunge una riduzione delle emissioni di carbonio durante il ciclo di vita dell'86%. Il veicolo elettrico a batteria ha il potenziale per avere un impatto climatico minore rispetto a quello con motore a combustione interna già entro uno o due anni di funzionamento. Questo copre tutti i mix di elettricità esaminati nel rapporto.
 
Le celle della batteria rappresentano poco più del 40% delle emissioni di carbonio derivanti dalla produzione di veicoli elettrici a batteria. Esiste tuttavia un grande potenziale per migliorare i livelli di emissione poiché l'industria delle batterie è in continuo miglioramento per quanto concerne la decarbonizzazione e l'utilizzo di elettricità verde aumenta costantemente.
 
La collaborazione è fondamentale per realizzare le riduzioni di carbonio necessarie per raggiungere gli obiettivi su cui Scania si è impegnata, certificati da Science Based Targets. Ad esempio, la partnership con Northvolt che mira a produrre la batteria più ecologica del mondo. L’approvvigionamento di acciaio è un altro importante argomento quando si parla dell’impronta ecologica, a causa della forte dipendenza dai combustibili fossili nella fase di produzione. La partnership con H2 Green Steel mira a risolvere questo problema e pone Scania nella direzione della produzione di un veicolo ad impatto zero, che l'azienda mira a consegnare nel 2030.

Tag: scania, camion elettrici, mobilità sostenibile, emissioni co2

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Auto ibride ed elettriche: aumento delle vendite in Turchia

Aumentano a passo elevato le vendite delle auto ibride ed elettriche in Turchia, superando i dati del 2020. Gli alti tassi di aumento (il 218,8% per le auto ibride e il 436,3% per le auto elettriche)...

CO2: arriva in aiuto la tecnologia per la riduzione delle emissioni

Quale è il potenziale della tecnologia per ridurre le emissioni di CO2? E quali sono i costi per la riduzione dei livelli di emissioni di CO2 dei veicoli? Secondo uno studio condotto...

Mobilità elettrica: in Ue pochi punti di ricarica

Lungo le reti stradali nella maggior parte degli Stati membri dell'Ue scarseggiano punti di ricarica elettrica. Lo dicono i nuovi dati dell'Associazione europea dei produttori di automobili (Acea). I...

Lidl viaggia in elettrico: consegnato il primo industriale a batteria firmato Scania

Una novità assoluta che dimostra grande attenzione alla causa ambientale da parte di Scania, della catena di supermercati Lidl e di LC3 Trasporti.Si tratta della dotazione del primo veicolo...

Carburanti: arriva Rimula R7, l'olio motore Shell di nuova generazione per i mezzi pesanti

Maggiore risparmio di carburante, controllo dell’ossidazione, protezione contro la corrosione e pulizia dei pistoni migliorata del 36%: Shell potenzia la gamma di oli ad alte prestazioni per...

Autorità dei trasporti: 3 video-tutorial per i diritti dei passeggeri

Tre video-tutorial per chi viaggia in treno, autobus e nave allo scopo di informare i cittadini sui diritti previsti dalla normativa a favore degli utenti dei servizi di trasporto: è la nuova...

Decarbonizzazione trasporto marittimo: la proposta dell'International Chamber of Shipping

Una tassa globale sulle emissioni di carbonio delle navi. La propone l'ICS-International Chamber of Shipping, che rappresenta le associazioni nazionali degli armatori mondiali e oltre l'80% della...

Austria: sconto sui pedaggi autostradali fino al 75% per i veicoli a emissioni zero

Al fine di incentivare l'uso di veicoli non alimentati da combustibili fossili il ministero austriaco per la protezione del clima ha aumentato dal 50% al 75% lo sconto sul pedaggio autostradale per...