Le proposte di Federauto Trucks&Van per la transizione energetica dell'autotrasporto

CONDIVIDI

venerdì 23 settembre 2022

Transizione ambientale e PNRR, due grandi occasioni di rilancio per il Paese e quindi per il comparto logistico. Federauto Trucks&Van ha fornito un contributo tecnico per favorire la trasformazione del settore in questa direzione.

Il contributo si articola su tre livelli: la direzione degli interventi che l’Italia dovrà svolgere nei confronti delle istituzioni comunitarie per rendere realisticamente raggiungibili gli obiettivi fissati, le azioni di incentivazione interna per sviluppare una mobilità delle merci sempre più sostenibile, le attivazioni di provvedimenti già deliberati che hanno soltanto bisogno di non tardare oltre, pena la loro efficacia.

A livello comunitario, Federauto Trucks&Van invita l’Esecutivo a seguire  le seguenti direttrici:

  • Una tempistica più congrua negli obiettivi della transizione ecologica
  • Una maggiore elasticità nell’applicazione del Regolamento sugli Aiuti di Stato.
  • Un più attento rispetto del principio della libera circolazione
  • Un’azione incisiva che escluda l’autotrasporto dal sistema ETS.

Sul piano nazionale, l’opzione emissioni zero appare ancora tecnologicamente lontana ed economicamente insostenibile, non vanno esclusi quei carburanti che pur essendo di origine fossile o parzialmente fossile, garantiscono un impatto ambientale bassissimo. Gli strumenti che Federauto Trucks&Van ha individuato per perseguire questa strategia sono:

  • Una riforma complessiva del Fondo investimenti autotrasporto e, in generale, del sistema degli Ecobonus
  • L’introduzione di agevolazioni per gli operatori che utilizzano carburanti rinnovabili, come ad esempio un credito d’imposta per i consumi di Bio-fuels (in particolare LNG e HVO).
  • La creazione di un sistema di pedaggi autostradali agevolato, mirata a favorire l’uso dei veicoli commerciali ad alimentazione alternativa e di ultima generazione.
  • La conferma e il potenziamento del credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali per i prossimi anni (ex-Superammortamento).
  • La conferma e il potenziamento del credito agevolato per l’acquisto di beni strumentali (Legge Sabatini ter).
  • L’adozione di misure che mettano alla pari le imprese italiane con quelle estere (il divieto di carico/scarico per gli autisti, l’adeguamento ad altre norme, di altre nazioni, che favoriscono alcune tipologie di trasporto) e il rilancio delle azioni virtuose già intraprese (come l’accesso al mercato Euro 6/VI, il sostegno ai costi del gasolio professionale, con relativo recupero delle accise, la modifica al Codice della Strada per l’attuazione del Progetto 18).
  • Il potenziamento delle reti dedicate all’accesso delle piattaforme logistiche e delle aree di sosta per gli autotrasportatori.
  • La valorizzazione della formazione e – in linea generale – dell’immagine della professione di autista.

Come prime azioni della prossima legislatura Federauto Trucks&Van sollecita l’attivazione dei crediti d’imposta, approvati nel DL Ristori, in materia di consumi del GNL (20%, con uno stanziamento di 25 milioni); l’attivazione delle risorse – pari a 25 milioni di euro – destinate al rinnovo del parco dei mezzi commerciali, definite nel Piano di Riparto del Fondo Autotrasporto 2022 il cui Decreto ministeriale è stato emanato l’11 marzo 2022; l’attivazione delle risorse aggiuntive – pari a 100 milioni di euro – destinate al rinnovo del parco dei mezzi commerciali, annunciate dalla Viceministro Bellanova ad inizio settembre e prefigurate nel Decreto Aiuti Ter in corso di approvazione.

Tag: mobilità sostenibile, autocarro, trasporto merci

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Trasporto intermodale: FerMerci e UIRR insieme per una mobilità più connessa, sostenibile e sicura

Rilanciare il trasporto intermodale in Italia e in Europa. L’associazione FerMerci e UIRR, the International Union for Road-Rail Combined Transport, hanno siglato un memorandum d'intesa per una...

Decarbonizzazione: dalla Legge di Bilancio 2mld di euro per trasporti più sostenibili

Rinnovo degli autobus in senso ecologico, acquisto di treni a idrogeno, realizzazione di piste ciclabili, sviluppo dell’intermodalità nel trasporto delle merci, adozione di carburanti...

Logistica: Ceccarelli Group ottiene il riconoscimento “Io sono Friuli Venezia Giulia”

Ceccarelli Group, azienda friulana del settore della logistica e dei trasporti, consegue da questo mese il marchio color oro "Io Sono Friuli Venezia Giulia". Il riconoscimento testimonia la...

Iveco, GLS Italy e Vulcangas: nuovo impianto di produzione di biometano a Lodi

Inaugurato un impianto di biometano presso la Cascina Antegnatica a Tavazzano con Vilavesco (Lodi), grazie alla partenrship Iveco, GLS Italy e Vulcangas.Il nuovo impianto da cui Vulcangas...

Autotrasporto, Mims: 25mln per le aziende che utilizzano mezzi a GNL

In arrivo 25 milioni di euro per sostenere le aziende del trasporto merci su strada che utilizzano mezzi ecologici alimentati a gas liquefatto (GNL).Il Ministro delle Infrastrutture e della...

Dal porto di Salerno operativo nuovo collegamento merci con gli Stati Uniti

E' salpata dal porto di Salerno la nave full container Velika Express che collegherà Italia e Stati Uniti in dodici giorni. Scali diretti previsti a New York, Norfolk e Savannah. Tre i servizi...

Mercato europeo autocarri, Anfia: nel primo semestre 2022 calo del 24% per i leggeri, pesanti -3%

Anfia ha pubblicato un nuovo focus di approfondimento sull’andamento del mercato europeo dei veicoli commerciali, autocarri e autobus nel primo semestre 2022. Nei primi 6 mesi del 2022, il...

Pedaggi autotrasporto: le percentuali definitive di sconto 2021

L'Albo degli autotrasportatori ha definito la percentuale di riduzione dei pedaggi autostradali 2021.In considerazione delle disponibilità finanziarie per l’anno 2021 pari a...