L'anno delle intese tra Governo e autotrasporto: l'auspicio di Federauto per il 2022

CONDIVIDI

martedì 4 gennaio 2022

Rilanciare l'economia e contenere gli effetti del Covid. Questi, secondo il vicepresidente di Federauto con delega al settore Truck&Van, Massimo Artusi, sono gli obiettivi che  il Governo dovrà perseguire nel nuovo anno. Sullo sfondo, la transizione energetica, a cui è necessario dare impulso. Ma l'Esecutivo, aggiunge Artusi, dovrà conforntarsi con tutti i soggetti protagonisti del Paese, "a cominciare da quelli dell'autotrasporto merci che costituiscono la cerniera di collegamento tra il mondo produttivo e i bisogni dei cittadini".

"Sarebbe difficile, infatti, raggiungere gli ambiziosi traguardi fissati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), con un autotrasporto merci sul quale sono piombati gli effetti dell'emergenza Covid, provocando ritardi nelle consegne dei mezzi per la carenza dei materiali, il rimbalzo dei prezzi dei veicoli e l'impennata dei carburanti, in particolare di quelli a basso impatto ambientale sui quali tanti autotrasportatori hanno investito".

Un movimento compatto e ordinato della filiera per aiutare il Governo

La filiera dell'autotrasporto, continua Artusi, dovrà però muoversi in maniera compatta e coordinata, per aiutare il Governo a individuare soluzioni equilibrate che tengano conto delle esigenze della supply chain: "L'industria, gli approvvigionatori energetici e tutti gli altri fornitori di beni e servizi dovrebbero, a loro volta, rinunciare ad approfittare dell'aumento della domanda per applicare aumenti eccessivi e ingiustificati".

In questo modo la filiera "potrà avere la credibilità necessaria per chiedere all'Esecutivo un impiego mirato e funzionale delle pur scarse risorse assegnare al settore dal PNRR e dalla legge di Bilancio per il 2022, a cominciare da una diversa lettura degli incentivi, da legare più all'utilizzo dei beni strumentali che non ai contributi all'acquisto, in modo da privilegiare gli utilizzatori finali".

Artusi conclude chiedendo di aprire un confronto urgente in vista di un percorso coerente e coeso. "In questa prospettiva Federauto, grazie alla sua posizione centrale nella catena dell'autotrasporto, può rivestire - e non rinuncerà a farlo - un ruolo fondamentale per favorire un confronto equilibrato e frenare fughe in avanti che non giovano a nessuno", conclude.

Tag: federauto, trasporto merci, supply chain

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Artusi (Federauto Trucks): raggiungere la neutralità climatica con carburanti carbon neutral

L’apertura all’inclusione dei carburanti rinnovabili tra quelli ammessi oltre il phase-out al 2035 di diesel e benzina per i veicoli commerciali leggeri da parte del Consiglio UE...

Autotrasporto, La Spezia: da luglio maggiorazioni di 150 euro a viaggio a causa dei disagi

I disagi che vivono gli autotrasportatori che operano presso il porto La Spezia sono al centro di una nota diffusa da Fai Liguria (la Federazione degli Autotrasportatori Italiani aderente a...

Milano: distribuzione urbana più sostenibile con l'iniziativa Foody City Logistics

Sogemi e ATM hanno dato vita all'iniziativa Foody City Logistics. Si tratta di un modello di sostenibilità ambientale per la distribuzione urbana alimentare. Le due realtà partecipate...

Investimenti autotrasporto 2021/2022: pubblicato l'elenco delle domande per gli incentivi

Pubblicato sul sito di RAM l’elenco delle domande di accesso all’incentivo con cui le imprese di autotrasporto hanno prenotato le somme previste (50 milioni di euro) nella prima finestra...

Volvo Trucks: veicoli per la distribuzione nelle città più guidabili ed efficienti

I modelli Volvo FL e FE,  dedicati alla distribuzione nelle città e nelle aree urbane, sono stati aggiornati con nuove trasmissioni in grado di offrire una maggiore efficienza e una guida...

Digitalizzazione dei trasporti: smeup investe in Cargoful

smeup, azienda del settore informatico, ha deciso di investire in Cargoful con un aumento di capitale di 250mila euro guidato da S2Capital. Le nuove risorse supporteranno Cargoful nel consolidamento...

Camion, aree di sosta: attenti ai colori

Da uno studio del 2019 è emerso che nel territorio dell’UE mancano circa 100 mila parcheggi notturni per veicoli pesanti e che, a fronte di 300 mila posti disponibili, soltanto 7.000 -...

Autotrasporto conto terzi: il MEF comunica l’importo delle deduzioni forfetarie 2022

Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato, sulla base delle risorse disponibili, gli importi relativi alle alle deduzioni forfetarie per spese non documentate a favore degli...