Camion e autobus a emissioni zero: l'industria chiede di ampliare la rete di ricarica elettrica

CONDIVIDI

mercoledì 14 aprile 2021

Più stazioni di ricarica elettrica per i veicoli pesanti. I produttori di autocarri e le associazioni ambientaliste chiedono all'Ue di implementare 11.000 punti di ricarica per camion elettrici in tutta l'Ue entro il 2025. L'obiettivo successivo è quello di arrivare a 42.000 entro il 2030.

Lo European Automobile Manufacturers Association (ACEA) e Transport & Environment (T&E) ha rivolto l'appello alla Commissione europea in una lettera congiunta.

Dato che attualmente ci sono quasi zero stazioni di ricarica specifiche per camion, questi obiettivi sono ambiziosi, ma necessari per rispondere al Green Deal europeo, affermano le associazioni. Inoltre, entro il 2025 dovrebbero essere avviate circa 300 stazioni di rifornimento di idrogeno adatte ai veicoli pesanti, che aumenteranno a circa 1.000 entro il 2030.

La richiesta comune dell'industria anticipa la prevista revisione della direttiva europea sulle infrastrutture per i combustibili alternativi (AFID) quest'anno.

Una rapida transizione verso veicoli a emissioni zero

Nella lettera, ACEA e T&E sollecitano la Commissione a rendere l'AFID adatto per autocarri e autobus a emissioni zero, con obiettivi vincolanti per le infrastrutture in tutti gli Stati membri dell'UE per garantire operazioni transfrontaliere senza soluzione di continuità. Ciò è urgente e cruciale per incoraggiare gli operatori di trasporto professionali a effettuare una rapida transizione verso veicoli a emissioni zero.

I camion elettrici e alimentati a idrogeno richiedono un'infrastruttura specifica per la ricarica e il rifornimento di carburante a causa della loro elevata domanda di potenza ed energia, nonché dei requisiti di spazio, parcheggio e accesso. La Commissione europea deve affrontare queste esigenze specifiche nella revisione AFID, assicurando che la ricarica e il rifornimento siano possibili nei depositi di camion, nei centri logistici (durante il carico e lo scarico), nei siti pubblici nelle aree urbane e lungo i corridoi autostradali.

“La nostra industria è pienamente impegnata nel Green Deal e quindi nel trasporto merci su strada a emissioni zero entro il 2050 al più tardi. A tal fine, stiamo investendo massicciamente in autocarri a emissioni zero”, ha dichiarato Martin Daum, presidente del consiglio di amministrazione dei veicoli commerciali ACEA e CEO di Daimler Truck AG. 

Tag: camion elettrici, acea, sostenibilità, emissioni co2

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Sostenibilità: Acea definisce gli obiettivi della rete di rifornimento per i camion

Raggiungere la neutralità del carbonio nel trasporto merci su strada entro il 2050. Ecco l'impegno del position paper dei produttori europei di autocarri Acea - European Automobile...

Milano: Prologis completa un edificio dedicato alla logistica urbana

Costruito il primo edificio build-to-suit per la logistica urbana in Italia. Lo ha completato Prologis a Milano per conto di un corriere espresso in zona C.A.M.M. in prossimità...

Roma: 20 nuovi bus Iveco per il trasporto pubblico

Venti nuovi autobus Iveco Bus Urbanway da 18 metri sono stati acquistati da Roma Capitale nell'ambito del piano di rinnovo della flotta Atac. Questi mezzi rientrano negli ordini fatti negli ultimi...

Report Bloomberg: veicoli elettrici più economici delle auto a benzina entro il 2027

Un nuovo report ha affermato che entro il 2027 le auto elettriche saranno più economiche da produrre rispetto ai modelli con motori a benzina e diesel, a causa dell’abbassamento dei...

Trasporti sostenibili: Scania, pronti per un cambio di passo ma servono le infrastrutture

L'elettrificazione nei trasporti pesanti è un futuro possibile. Secondo l'Head of Sustainable solutions di Scania, Paolo Carri, "i tempi sono maturi oggi per un cambio di passo, ma è...

Crociere sostenibili: Carnival inaugura la più grande centrale elettrica a terra d'Europa

  La linea di crociera Aida Cruises della compagnia Carnival Corporation, con sede in Germania, inaugura un nuovo collegamento di energia a terra a Rostock-Warnemünde, con la nave AIDAsol....

Sicilia: nel Pnrr anche la realizzazione dell’ultimo miglio ferroviario nel Porto di Augusta

Il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza ricomprende molti interventi che riguardano da vicino le infrastrutture del Paese. (Ne abbiamo parlato qui). Tra questi figura anche l'intervento per la...

Fercam: a Roma un progetto per una logistica urbana a emissioni zero

Dopo l’accelerazione subita dall’e-commerce durante la pandemia, il mondo della logistica ha dovuto ripensare molti dei modelli operativi per far fronte alle nuove sfide legate...