Autotrasporto, Unatras scrive al neo ministro Giovannini e chiede un tavolo di confronto

CONDIVIDI

giovedì 25 febbraio 2021

Attraverso una lettera a firma del presidente Amedeo Genedani, Unatras ha chiesto un incontro al neo ministro dei Trasporti Enrico Giovannini per discutere delle questioni più urgenti per l’autotrasporto e per definire "le soluzioni da attuare per il futuro del settore, utili ad incentivarne la competitività quale vettore della crescita economica del Paese".

Le richieste di Unatras

"Transizione ecologica, sostenibilità ambientale e rinnovo del parco veicolare costituiscono un percorso già intrapreso dal settore che rappresentiamo - si legge nella lettera -. L’autotrasporto, opportunamente messo nelle condizioni di operare, ha già avviato una graduale e costante trasformazione e sostituzione dei mezzi, che però necessita di continuità nella pianificazione pluriennale condivisa con i soggetti di rappresentanza che possono contribuire a realizzarla compiutamente. Come noto, il comparto occupa un ruolo fondamentale per la crescita del Paese ma, ciò nonostante, le imprese di autotrasporto italiane subiscono gravi danni dall’abusivismo e della concorrenza sleale su costi e condizioni di lavoro da parte degli operatori con targhe estere, così come da uno squilibrato rapporto contrattuale con la committenza e l’annosa problematica del ritardo dei tempi di pagamento dei servizi svolti. Così come sono gravate da una serie di problematiche ed oneri che, se non troveranno soluzione in tempi rapidi, finiranno con l’acuire il gap di competitività compromettendone definitivamente la tenuta".

Un recupero di dignità e redditività per il settore

Il comparto chiede di aprire un tavolo di confronto che possa individuare le soluzioni più urgenti di carattere normativo ed amministrativo "che avrebbero ricadute positive enormi per le imprese del comparto perché permetterebbero un recupero di dignità e redditività".

"A partire da quelle azioni atte a garantire l’operatività delle imprese in questa drammatica fase pandemica, in cui oltre alle condizioni di ristoro economico bisogna pretendere, come da lei ribadito alla Commissaria A. Valean, il mantenimento delle misure comuni europee quali attraverso le Green Lanes ed il contrasto alle misure unilaterali di Paesi membri dell’Ue che ostacolano la libera circolazione di merci e persone".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto: Unatras chiede un incontro a Giovannini, sul tavolo rimborso accise e contributo Art

Un incontro urgente per mettere a fuoco le problematiche dell’autotrasporto, anche allo scopo di fare chiarezza sul rimborso accise e sull’obbligo di pagamento del contributo...

Il Mims si riorganizza: tre dipartimenti per una maggiore efficienza

Il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili si riorganizza e, con specifico regolamento già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, istituisce un nuovo dipartimento che va...

Tamponi Brennero, Anita e Unatras: eventuali proroghe possono portare a una protesta dell’autotrasporto

Anita e Unatras invocano la riapertura dei Corridoi Verdi. Domani scade il termine per la misura che prevede tamponi ai valichi, a partire dal Brennero, per chi è diretto in Austria e in...

MIMS: Giovannini incontra i sindacati. Un primo confronto sulle priorità del settore

Si è tenuto oggi, in videoconferenza, l'incontro tra il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, e i segretari generali di Filt Cgil, Stefano...

Conftrasporto: no all'ipotesi del nuovo nome per il ministero delle Infrastrutture

Inaccettabile l’idea di trasformare il nome del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile. Lo ha detto  il...

Il MIT cambia nome: si chiamerà Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

Un cambio di nome per una visione di sviluppo allineata alle attuali politiche europee e ai principi del Next Generation Eu. Con questa motivazione, il dicastero di Porta Pia cambia nome e diventa...

Brennero: Unatras, le nuove misure rischiano di bloccare la catena di approvvigionamento

Anche l'Unatras è intervenuta sulla questione dei tamponi al Brennero per i camionisti. (Ne avevamo parlato qui). L'associazione ha spiegato che le nuove misure anti-COVID imposte dalla...

Il MIT semplifica l'aggiornamento della carta di circolazione

Ci sono delle novità sull’art.78 del Codice della Strada. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha infatti firmato negli scorsi giorni un decreto che semplifica...