Unrae chiede di sostenere l'automotive

"L'Unrae segue con attenzione tutti gli sviluppi dell'iter parlamentare di conversione in legge del cosiddetto 'Dl Rilancio', ma è forte la preoccupazione per la posizione di chi, nella maggioranza di Governo, vorrebbe continuare ad incentivare esclusivamente l'acquisto di veicoli elettrici ricaricabili, con un atteggiamento ideologico e sordo a qualunque argomento pragmatico". Lo afferma l'Unrae in una nota che chiede sostegno all'automotive.

"Chi ha veramente a cuore il Paese ed il lavoro, e non i provvedimenti di bandiera - aggiunge -, dovrebbe avviare una seria strategia di sviluppo, a tutela di un settore che
rappresenta un decimo del Pil e delle entrate fiscali dello Stato: un settore che oggi rischia di scomparire, e per il quale non sono state trovate ancora risorse adeguate. L'Unrae -
prosegue -, già da mesi, ha presentato alle istituzioni le proprie proposte per il rilancio della domanda. Per il trasporto persone: l'allargamento dell'ecobonus per raggiungere una più ampia platea di cittadini, l'allineamento alla fiscalità europea dell'auto aziendale, il sostegno allo smaltimento dei veicoli invenduti durante il lockdown. Per il trasporto merci: gli incentivi alla rottamazione e l'incremento delle detrazioni per le imprese. Ebbene, dopo settimane di "rimpalli" fra tutti i soggetti istituzionali coinvolti, e nonostante l'impegno costruttivo di diverse componenti della maggioranza, non ci sono ancora provvedimenti concreti e si continua a paventare la mancanza di fondi per l'automotive, a fronte di 55 miliardi allocati in modo orizzontale e, a nostro giudizio, poco efficace".

"Restiamo in fiduciosa attesa di un concreto cambio di marcia - conclude l'Unrae -: non c'è più spazio per le politiche di assistenzialismo, è ora di mettere in atto un concreto piano per lo stimolo della domanda, cominciando dai settori strategici ed in grado di rimettere realmente in moto la nostra economia. Noi, come sempre, siamo a disposizione".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Aeroporti di Parigi: ad agosto 3,2 milioni di passeggeri

Gli aeroporti di Parigi hanno accolto ad agosto 3,2 milioni di passeggeri, registrando una diminuzione di traffico del 68,8% rispetto ad agosto 2019.In totale nei mesi di luglio e agosto, il traffico...

Ad Airbus Helicopters l’assistenza compete degli H135 della Nasa

La Nasa ha firmato un contratto HCare Infinite, del valore di 15 milioni di dollari, con Airbus Helicopters per un programma completo di assistenza. Il contratto, inizialmente della durata di due...

Bike to work: a Parma un progetto diffuso di mobilità a due ruote

Firmato dall’assessora alla Mobilità Sostenibile del Comune di Parma, Tiziana Benassi, il Protocollo che dà l’avvio a un progetto diffuso di mobilità a due ruote in...

ADV