Ue: accordo per il Pacchetto Mobilità 1, ecco le nuove regole per l'autotrasporto

venerdì 13 dicembre 2019 12:54:04

Importanti decisioni relative alle norme sul trasporto stradale internazionale dall'accordo Ue sul Pacchetto Mobilità 1. Dopo una trattativa no stop di alcuni giorni, il trilogo (Parlamento, Consiglio e Commissione allo stesso tavolo per adottare le norme), ha prodotto, infatti, un accordo sul testo.

Di seguito, una prima sintesi dei contenuti noti dell’accordo raggiunto:

Per il cabotaggio stradale rimane confermato il limite di 3 operazioni nell’arco di 7 giorni in un altro Paese comunitario a seguito del quale il veicolo deve uscire da quel territorio e non vi potrà rientrare prima di quattro giorni (periodo di raffreddamento).
Introdotto l’obbligo di rientro del veicolo nel proprio Paese di immatricolazione ogni 8 settimane, anziché le quattro previste nella prima versione.

Introdotto obbligo d’installazione del cronotachigrafo anche sui veicoli commerciali leggeri con massa complessiva da 2,5 a 3,5 tonnellate che svolgono autotrasporto internazionale.

Rimane il divieto di riposo a bordo cabina per il riposo regolare, dunque gli autisti non possono svolgere in cabina il riposo settimanale di 45 ore e devono tornare nel paese di residenza ogni quattro settimane, qualsiasi sia il posto dove si trovano. In futuro sarà introdotta la possibilità di due riposi settimanali brevi di 24 ore consecutive.

Confartigianato Trasporti ha lavorato in modo costante a Bruxelles sul Pacchetto Mobilità, attraverso l’UETR, "per evitare il rischio di aperture indiscriminate e senza regole, o anche del mantenimento delle regole vigenti che si sono rivelate inefficaci per contrastare realmente fenomeni di dumping. Un lavoro intenso che Confartigianato Trasporti ha condotto negli ultimi due anni sul versante europeo, sensibilizzando costantemente a livello nazionale il Governo italiano e per le istanze comunitarie attraverso l’UETR (la Commissione ma soprattutto il Parlamento Europeo) sulle reali necessità dei trasportatori per operare in un mercato realmente regolare".

"Confartigianato Trasporti - spiega ancora l'associazione - si è impegnata a far comprendere quanto fosse strategico per la competitività delle imprese nazionali approvare misure "per frenare la sleale concorrenza ed il dumping non più tollerabili dei paesi dell’est, che sfruttano manodopera a basso costo ed infrangono le primarie regole sicurezza permanendo sulle nostre strade oltre i limiti consentiti.

“Ci riserviamo di valutare i testi approfonditamente una volta resi disponibili ufficialmente. Si tratta di un accordo di compromesso, ma ad una prima valutazione – spiega il Presidente di Confartigianato Trasporti e Vice Presidente UETR Amedeo Genedani– non possiamo non evidenziare la positività di tutta una serie di regole uscite dal Trilogo, ringraziando in primis il Ministero dei Trasporti italiano che con pazienza e decisione ha tenuto una posizione ferma nel rispetto dei principi della Road Alliance, sostenendo con decisione la tutela dell’autotrasporto nazionale".


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Autotrasporto

Altri articoli della stessa categoria

Limitazioni A14: il prefetto di Teramo chiede un tavolo nazionale per il traffico sulla statale 16

martedì 21 gennaio 2020 14:12:51
Un tavolo di coordinamento nazionale sulla situazione della viabilità lungo la strada statale 16. Dopo la chiusura ai mezzi pesanti del viadotto Cerrano...

Autotrasporto Marche, Cna Fita: meno padroncini e più società, il fatturato è in calo

venerdì 17 gennaio 2020 12:41:00
  Meno padroncini, più società di capitali e il fatturato continua a calare. Dopo aver perso il 2,1 per cento nel secondo semestre 2018, se...

Il 2019 chiude in negativo per il mercato di autocarri (-7,6%) e autobus (-7%)

venerdì 17 gennaio 2020 15:22:33
A dicembre 2019, sono stati rilasciati 1.990 libretti di circolazione di nuovi autocarri (-11,7% rispetto a dicembre 2018) e 1.055 libretti di circolazione di...

Divieti austriaci: Anita prosegue l'azione per ottenere la sospensione dei provvedimenti

giovedì 16 gennaio 2020 12:14:57
"Divieti inacettabili e discriminatori". Così l'associazione Anita definisce i provvedimenti austriaci che limitano il transito dei mezzi pesanti....

Autotrasporto: Unatras scrive al Mit, necessario riprendere il confronto

giovedì 16 gennaio 2020 18:18:15
Il presidente di Unatras Amedeo Genedani ha chiesto al ministro Paola De Micheli una convocazione urgente. Sul tavolo, le diverse questioni aperte per...