Troppi disagi sulla A14, CNA-Fita Abruzzo chiede una riduzione dei pedaggi

martedì 10 dicembre 2019 16:01:54

Autotrasportatori ed automobilisti subiscono troppe situazioni di disagio sulla A14 Adriatica, i pedaggi dovrebbero subire una consistente riduzione. Lo chiede il presidente di CNA-Fita Abruzzo, Gianluca Carota, secondo il quale la situazione sull'arteria sta diventando giorno dopo giorno sempre più difficile, con l'aggiunta di nuovi divieti, limitazioni del traffico e interruzioni, che contribuiscono a creare disagi.

"Non saremo certo noi - ha spiegato Carota - a sottovalutare problemi di sicurezza delle persone e dei mezzi, ma la situazione ora si sta facendo davvero insostenibile, ed è per questo che facciamo appello a tutti i soggetti coinvolti affinché, con senso di responsabilità, agiscano ciascuno per le proprie competenze, per risolvere questi problemi. Un appello che, come detto, si trasforma intanto in una richiesta precisa al gestore, Autostrade per l'Italia, cui la CNA-Fita abruzzese chiede di attivarsi per una riduzione consistente dei pedaggi, in considerazione dei gravi disagi che subiscono tutti coloro che oggi transitano sull'A14 nel tratto interessato dai sequestri preventivi decisi dal GIP del Tribunale di Avellino''.

''Un problema, questo - prosegue Carota - che comporta riduzioni di carreggiata in diversi punti, con ben otto viadotti sequestrati per verifiche sulle barriere in new jersey; sequestri che ora fanno il paio con altre emergenze: come quella che potrebbe annunciarsi per il viadotto Cerrano, sulla cui eventuale chiusura ai mezzi pesanti per motivi di sicurezza, con conseguente interruzione dell'intero tratto compreso tra Città Sant'Angelo ed Atri-Pineto, si deciderà nei prossimi giorni; o la chiusura totale, già in atto, del casello di Roseto. Situazione, quest'ultima, che oltre agli ordinari disagi per mancato transito, carico e scarico merci, comporterà disagi seri agli autotrasportatori, soprattutto perché in caso di neve non potranno accedere all'autoporto di Roseto, individuato dal piano neve 2020 come luogo di stallo per i mezzi pesanti".


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Autotrasporto

Altri articoli della stessa categoria

Autotrasporto: Anita, misure "Cura Italia" non sufficienti, serve terapia d'urto

giovedì 2 aprile 2020 10:28:15
Anita lancia l'allarme: la mancanza di liquidità e l’esplosione dei costi di trasporto, causate dalle misure di contenimento del COVID-19, fanno...

Conftrasporto: Palenzona, snellire le procedure per dare liquidità alle aziende

lunedì 30 marzo 2020 10:50:01
Conftrasporto auspica un intervento delle banche a favore delle imprese del trasporto e della logistica, che in queste settimane stanno continuando a lavorare...

Abi-Conftrasporto: accordo per l’accesso al credito delle imprese del trasporto e della logistica

lunedì 30 marzo 2020 11:04:15
“Un passo fondamentale, in questo momento è importante che banche e imprese siano vicine. Ora è urgente una semplificazione delle...

Autotrasporto: Unatras, necessari nuovi provvedimenti per assicurare la tenuta del comparto

lunedì 30 marzo 2020 16:53:50
Unatras ha scritto alla ministra Paola De Micheli per chiedere nuovi provvedimenti per il comparto autotrasporto.Nella missiva l'associazione ha ringraziato il...

Covid19: crolla il traffico al Brennero

lunedì 30 marzo 2020 18:08:19
Riduzione fino al 70 per cento dei mezzi pesanti e traffico auto annullato. Ecco i dati riferiti ai transiti alla frontiera del Brennero dopo l'introduzione...