Politica autotrasporto Austria: Baumgartner (Anita), ostacolata la libera circolazione delle merci

giovedì 9 gennaio 2020 12:16:19

A seguito della pubblicazione del Programma del Governo federale austriaco 2020-2024, il Presidente Thomas Baumgartner ha inviato una "lettera aperta" ai rappresentanti istituzionali dell’Alto Adige sulle ricadute nel settore del trasporto e della logistica italiani dalle scelte di politica che l’Austria intenderebbe attuare nei prossimi anni.

"Nessuno ha obiezioni affinché le merci debbano essere trasportate 'in armonia con il clima' - spiega Baumgartner -. D'altro canto, è inaccettabile all'interno dell'Unione europea che un singolo Paese calpesti i diritti fondamentali di questa stessa Unione ed intenda ostacolare in modo specifico la libera circolazione delle merci e il libero scambio di merci tra gli Stati membri".

"Tutte le misure pianificate e parzialmente già attuate riguardano solo il traffico merci in transito su strada tra Italia/Alto Adige e gli Stati membri dell'Europa settentrionale, ma non il traffico di destinazione o di provenienza con l'Austria. Come se le merci da e verso o all'interno dell'Austria non dovessero essere trasportate 'in armonia con il clima'.
Mentre per il traffico di transito sono previsti limiti per il contingentamento del numero di transiti, per il traffico di destinazione e di origine invece di imporre dei limiti deve essere garantito il "mantenimento del traffico e della sicurezza dell'approvvigionamento".
Secondo il programma di governo poi, i prezzi del gasolio in Austria dovrebbero rimanere a basso costo per il traffico locale delle merci, ma non per il traffico tra Italia/Alto Adige e gli stati membri dell'Europa del Nord, per il quale dovrebbe venire vietato il rifornimento in Austria.
Discreta e inequivocabile discriminazione a favore della produzione austriaca, della sede commerciale austriaca e degli scambi commerciali austriaci con i Paesi europei e non solo. E ovviamente per i trasportatori austriaci che potranno godere di prezzi di carburante a minor costo. Mi auguro che i rispettivi assessori all’economia e ai trasporti e l'intero Governo dell’Alto Adige si oppongano decisamente a questa politica discriminatoria dell'Austria e del Tirolo, in quanto dannoso per l’economia e rispettivo export dell'Alto Adige e per l'Italia intera. Non si tratta di danni per il settore dei trasporti, ma piuttosto della competitività dell'Alto Adige e dell'Italia, che già sta subendo enormi danni da questa politica dei trasporti e porterà in futuro alla recessione. Il 70% delle esportazioni italiane in tonnellate va in Europa, la maggior parte nel Nord Europa e di conseguenza attraverso il Brennero. Anche le esportazioni dell'Alto Adige dipendono fortemente dai mercati tedesco e nord europeo.
Se l'Austria proseguirà questa politica discriminatoria dei trasporti e non ritirerà le misure già adottate, sarebbe logico che anche le esportazioni austriache verso l'Europa o all'estero, che sono inevitabilmente traffico di transito per altri Paesi europei, dovrebbero essere soggette alle stesse limitazioni e tassazioni".


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Autotrasporto

Altri articoli della stessa categoria

Covid-19: Uggè (Conftrasporto) chiede liquidità per le imprese: "In Italia acrobazie per ottenere i sussidi"

sabato 4 aprile 2020 16:48:05
Conftrasporto torna a chiedere sostegno alle imprese del settore autotrasporto con la garanzia dell'erogazione immediata delle risorse messe a disposizione...

Uggè (Conftrasporto): per l'autotrasporto perdite fino al 90%, si rischia il fermo nazionale

venerdì 3 aprile 2020 14:29:59
Il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè lancia un nuovo allarme: il comparto autotrasporto rischia un calo medio dei...

Trasporto merci: innovazione e sostenibilità al centro del nuovo accordo tra Gse e Anita

venerdì 3 aprile 2020 19:54:44
Iniettare massicce dosi di innovazione e sostenibilità nel mondo dell’autotrasporto merci e della logistica. È  questo l'obiettivo del...

Autotrasporto: Anita, misure "Cura Italia" non sufficienti, serve terapia d'urto

giovedì 2 aprile 2020 10:28:15
Anita lancia l'allarme: la mancanza di liquidità e l’esplosione dei costi di trasporto, causate dalle misure di contenimento del COVID-19, fanno...

Autotrasporto, Fiap: interventi immediati per scongiurare il fermo del settore

giovedì 2 aprile 2020 14:59:20
Il settore dell’autotrasporto è in emergenza. In prima linea nella difficile situazione provocata dalla diffusione del coronavirus “merita...