CQC: chiarimenti ministeriali su rinnovo, conversione e corsi

CONDIVIDI

mercoledì 27 luglio 2016

La Direzione generale per la Motorizzazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha chiarito alcuni aspetti interpretativi ed esecutivi riguardanti la qualificazione iniziale e la formazione periodica dei conducenti professionali.

Il chiarimento si è reso necessario poiché un numero considerevole di conducenti professionali in possesso di titolo di qualificazione CQC conseguita in altro Stato membro dell’UE, o in uno Stato appartenente allo Spazio economico europeo (SEE) o in Svizzera (“CQC estera”), ne ha richiesto la conversione in Italia.

A tal proposito, viene precisato che:

-          se un conducente titolare di CQC rilasciata all’estero chiede la conversione in Italia, gli uffici provinciali potranno procedere in tal senso.

-          un conducente con residenza in Italia e titolare di patente di guida italiana e di qualificazione CQC estera in corso di validità, può richiedere la patenteCQC italiana.

-          un conducente, in caso di patente di guida scaduta, deve prima rinnovarne la validità e poi presentare istanza di rilascio di patenteCQC.

-          un conducente con residenza in Italia e titolare di patente di guida rilasciata in uno Stato europeo o SEE, nonché titolare di qualificazione CQC estera in corso di validità, dovrà prima richiedere la conversione della patente e successivamente chiedere il rilascio di patenteCQC.

Inoltre, la CQC di cui si chiede la conversione viene ritirata nel momento del rilascio della patente CQC da parte degli uffici UMC, i quali non dovranno più restituirla ai Paesi che l’hanno emessa e in tutti i casi in cui la richiesta di conversione proviene da un soggetto titolare di patente di guida italiana, il rilascio della patenteCQC è subordinato all’acquisizione di un attestato che dichiari l’acquisizione della residenza nel nuovo Stato che deve essere fornito dall’autorità dello Stato estero che ha rilasciato il titolo da convertire, o da duplicare.

Un altro importante aspetto che viene chiarito riguarda il rilascio di patentiCQC per il trasporto di merci a seguito di frequenza del corso di formazione periodica.

Come noto, il 9 settembre 2016 scadrà un rilevante numero di qualificazioni CQC valide per il trasporto di merci, rilasciate per documentazione.

In previsione del notevole concentramento di domande di rilascio di patentiCQC che saranno presentate agli UMC nelle prossime settimane ed in considerazione del fatto che detti documenti sono necessari agli autisti per svolgere la loro attività professionale, le procedure inerenti al rilascio delle patentiCQC avranno la precedenza sulle altre pratiche.

Infine, viene fatta luce su altri due temi: uno che riguarda la superficie dell’aula in cui si svolgono i corsi di qualificazione iniziale e formazione periodica, per cui viene fissata una metratura per ciascun allievo; l’altro in cui si esplica che durante le ispezioni di verifica della regolarità dei corsi non è necessaria né la presenza del responsabile del corso, né quella del legale rappresentante del “soggetto erogatore del corso”.

 

Gloria De Rugeriis

 

Tag: cqc

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Carenza di autisti: l’IRU chiede di abbassare a 18 anni l'età minima mentre in Italia si apre il dibattito sulla CQC

L'Unione Europea si trova ad affrontare il problema della carenza di autisti, sia per il trasporto merci sia per quello passeggeri, con il conseguente aumento -tra l’altro- del costo dei...

Decreto flussi: Anita chiede una soluzione per gli autisti professionali

Utilizzare appieno lo strumento Decreto Flussi 2022 per far fronte al problema carenza autisti nell'autotrasporto. Lo chiede l'associazione Anita, nel momento in cui il Governo si appresta a varare...

CQC e Adr: formazione a distanza e assenze, ecco le nuove disposizioni

In arrivo nuove disposizioni sulla formazione a distanza nei corsi per la CQC e per il patentino ADR.Lo ha comunicato con una circolare la Direzione generale della Motorizzazione del Mims. Si...

Rinnovo CQC: in attesa del duplicato previsto un documento provvisorio di guida

A seguito della pandemia tutte le CQC aventi scadenza originaria tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 marzo 2022 sono state prorogate sino al 29 giugno 2022. Sono molti quindi i conducenti che hanno...

Patenti: il 29 giugno scade l'ultima proroga, i documenti dovranno essere in regola con le scadenze ordinarie

Mercoledì 29 giugno scade anche l’ultima proroga legata all’emergenza Covid relativamente a  documenti e adempimenti per la circolazione stradale. Patenti e revisioni, quind...

A Milano Carta di Qualificazione del Conducente gratis grazie alla convenzione ATM-Scuole guida

Un accordo con 30 scuole guida di tutta Italia per offrire gratuitamente a chi voglia intraprendere la carriera di conducente il corso per il conseguimento della Carta di Qualificazione del...

Patenti: a Torino un'iniziativa per formare nuovi autotrasportatori

Il problema carenza autisti continua a creare difficoltà al comparto autotrasporto. Manca il ricambio generazionale anche a causa  della formazione professionale richiesta, spesso troppo...

Autotrasporto e corsi CQC: nuove indicazioni dalla Motorizzazione

Sono arrivati nuovi chiarimenti sulla disciplina dei corsi CQC (DM 30 luglio 2021 e “Manuale CQC”) e risposte a diverse richieste in merito alla corretta interpretazione della...