Camion Brennero: Conftrasporto chiede una tassa in risposta al contingentamento

martedì 4 giugno 2019 14:55:57

Il governo tirolese sta valutando di estendere ulteriormente la durata del contingentamento dei mezzi pesanti a Kufstein Nord, rendendolo giornaliero. E Conftrasporto chiede una tassa in risposta al dosaggio dei tir.

“Non sono bastate le dichiarazioni del ministro Toninelli e neppure le prese di posizione della commissaria europea ai Trasporti Violeta Bulc - afferma il vicepresidente di Confcommercio e di Conftrasporto Paolo Uggè - Il governo tirolese insiste con protervia e arroganza nel voler danneggiare l’economia nazionale introducendo divieti per il trasporto pesante. L’articolo 26 sul mercato interno dice che quest’ultimo ‘comporta uno spazio nel quale è assicurata la libera circolazione di merci, persone, servizi e capitali secondo le disposizioni dei trattati; concorre alla costituzione e allo sviluppo di reti transeuropee nei settori delle infrastrutture, trasporti…. in particolare alla necessità di collegare alle regioni centrali dell’Unione le regioni periferiche’ - spiega Uggè - E’ ora che il governo italiano agisca allo stesso modo dell’Austria. Sappiamo bene che così si violano le norme comunitarie, soprattutto perché i vettori nazionali si dovranno trovare delle adeguate forme di compensazione per i maggiori costi, ma solo così gli eurocrati saranno costretti ad agire in fretta evitando che il tempo che intercorre tra una decisione dell’Alta Corte e l’entrata in vigore di norme punitive per il nostro Paese consenta di far perdere ulteriori quote di mercato alle nostre imprese”.

“A supporto della nostra richiesta, certamente grave - aggiunge Uggè – abbiamo i dati sull’inquinamento, che non imputano la maggior responsabilità delle emissioni ai mezzi pesanti, ma alla congestione del traffico (quello pesante nei giorni di festa è di circa il 5% e nei giorni feriali del 30%), che è determinata dalle automobili, responsabili di circa il 50% di Nox”.

“Sappiamo inoltre che attraverso il Brennero le esportazioni manifatturiere valgono il 5% del Pil - sottolinea Uggè - Le strette di mano tra la commissaria Bulc e il ministro Toninelli, che accompagnano annunci di immediato intervento, non hanno prodotto alcun cambiamento da parte del governo tirolese. Che, imperterrito, procede con il suo ben definito programma”.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Autotrasporto

Altri articoli della stessa categoria

Autotrasporto: Genedani (Confartigianato Trasporti) chiede di sbloccare le deduzioni forfettarie

mercoledì 26 giugno 2019 17:02:37
La scadenza per le dichiarazioni fiscali si avvicina e il Presidente di Confartigianato Trasporti e Unatras, Amedeo Genedani, incalza il Ministro dei Trasporti...

Tachigrafo smart al centro del seminario Anita: manipolazioni impossibili e più sicurezza sulle strade

martedì 25 giugno 2019 14:04:28
Primo seminario sul nuovo tachigrafo intelligente. Lo ha organizzato Anita, coinvolgendo numerose imprese del settore. Dal 15 giugno scorso, infatti, tutti i...

Carta di qualificazione del conducente: ecco le nuove istruzioni dal Mit

lunedì 24 giugno 2019 10:36:37
Novità per i corsi di qualificazione iniziale e formazione periodica per il conseguimento della Carta di Qualificazione del Conducente (CQC). Il...

Brennero: nuove limitazioni per i camion. Unioncamere lancia l'allarme

mercoledì 19 giugno 2019 13:10:14
In arrivo limitazioni al traffico delle merci italiane diretto verso l’Austria, la Germania e i Paesi del Nord Europa. Il 1° agosto, infatt...

Trasporto sostenibile tra realtà e prospettive al centro dell'incontro di Confcommercio e Conftrasporto

martedì 18 giugno 2019 14:51:36
Il tema del trasporto sostenibile è stato al centro dell'incontro che si è svolto quetsa mattina a Roma, organizzato da Confcommercio e...