Autotrasporto Sicilia: ecco le proposte di Confartigianato

CONDIVIDI

martedì 28 aprile 2015

Confartigianato Trasporti è tornata sulla questione siciliana richiamando l'attenzione sulle difficoltà in cui versano oggi gli autotrasportatori che operano sull'Isola. Dati preoccupanti emergono, spiega l'associazione, rispetto al calo della produzione manifatturiera nel corso di due cicli recessivi ravvicinati (2008-2009 e 2012-2013), che fanno scendere la domanda di trasporto merci in Sicilia (-10,3%) in relazione al livello nazionale (-9,2%).
Tra il 2014 e il 2010 il calo cumulato del numero dei dipendenti è stimato nel -2,6% per il totale delle imprese del settore, pari a 24.450 dipendenti in meno mentre la componente artigiana arriva ad una flessione cumulata molto più accentuata e pari al -15,8%, pari a 11.430 dipendenti in meno.

Alla situazione economica complessa, spiega l'associazione, si sommano le difficoltà logistiche sorte in seguito al crollo del viadotto Scorciavacche sulla Palermo-Agrigento e alla chiusura dell'autostrada Palermo-Catania. Ecco Perché Confartigianato chiede nuovamente un incontro con il ministro dei Trasporti Graziano Delrio per discutere anche delle proposte formulate dall'associazione stessa che riguardano in primo luogo l'esonero dei pedaggi autostradali per la tratta in questione per il periodo necessario per il ripristino dell’infrastruttura.

Ma anche l'utilizzo dei porti della Regione in particolare quelli di Trapani, Termini Imerese e Messina "al fine di creare una mobilità sostenibile volta a decongestionare il traffico dei mezzi pesanti sulla Palermo-Messina, attualmente unica via di collegamento fra la Sicilia occidentale e quella orientale. In questo momento il percorso via mare ci appare  una valida alternativa per evitare ingorghi e lunghe file. Questo, soprattutto in vista della stagione estiva, quando il flusso di mezzi  sarà maggiore. In attesa che venga realizzata la bretella, la Regione siciliana potrebbe mettere a disposizione per il trasporto merci i traghetti dell’Isola che eseguirebbero, ad esempio, le tratte  Trapani-Messina e Termini Imerese- Messina".

Secondo l'associazione, sono necessari poi il ripristino dell’Ecobonus e l'eliminazione dei divieti di circolazione per i trasporti necessari a far giungere i prodotti nel resto d’Italia.

Tag: confartigianato, ecobonus

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Federauto Trucks: bene proroga Ecobonus, ma servono correttivi per i veicoli commerciali

Anche Federauto Trucks esprime soddisfazione per la proroga di tre mesi per le consegne dei veicoli commerciali di peso pari o inferiore a 3,5 tonnellate (oltre alle autovetture) incentivate con...

Prorogati i termini per l'Ecobonus 2022: fino a 270 giorni per le immatricolazioni

Ecobonus 2022, definiti tempi più lunghi per l'immatricolazione di auto che beneficiano degli incentivi. Lo stabilisce una norma del decreto sulle semplificazioni fiscali proposta dal ministro...

Incentivi auto, 650 milioni l'anno fino al 2024: ecco chi può richiederli

Erano stati richiesti, erano stati annunciati e adesso stanno effettivamente per arrivare. Sono gli incentivi automotive il cui decreto attuativo è stato firmato, nella giornata di ieri, dal...

Carenza autisti autotrasporto: in Piemonte parte il corso di formazione Randstad for Driving

La carenza di autisti nel mondo dell'autotrasporto è ormai un problema noto. Nonostante l'importante richiesta da parte delle imprese, le figure sul mercato in grado di soddisfare la domanda...

Confartigianato: caro carburanti e scarsità Adblue pesano sull'autotrasporto

Confartigianato Piemonte lancia l'allarme per il rincaro dei carburanti. L'associazione segnala che il gas raddoppia, mentre gasolio e benzina sono in costante aumento. La benzina è arrivata...

Disagi viabilità in Liguria: l'autotrasporto verso un nuovo fermo dal 15 giugno

Il mondo dell'autotrasporto di nuovo in fermento a causa dei disagi collegati alla presenza di cantieri in numerosi tratti autostradali della Liguria. Previsto uno stato di agitazione con...

Decreto Sostegni: Anfia, Federauto e Unrae criticano l'assenza di investimenti nell'automotive

La transizione ecologica e lo sviluppo di una mobilità sostenibile nel nostro Paese sono processi che devono essere supportati anche dall'applicazione di incentivi statali.  Questa la...

FS Italiane: aggiudicate due gare in Sicilia per il rilancio delle infrastrutture

Due importanti gare per il rilancio infrastrutturale della Sicilia sono state aggiudicate da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane). Perfezionate le gare d’appalto relative ai lavori di...