Sostenibilità: Ischia sceglie la mobilità elettrica

CONDIVIDI

lunedì 11 giugno 2012

A partire dall’8 giugno, alcuni servizi pubblici e attività commerciali di Ischia che comportano il trasporto di merci, vengono effettuati all'interno dell'isola senza emissioni inquinanti grazie alla collaborazione tra il Comune di Forio, Upgrading Services, società specializzata in servizi e soluzioni tecnologiche e ambientali sostenibili, Renault ed Ensto, fornitrice delle colonnine per la ricarica. L'isola di Ischia punta dunque sulla mobilità elettrica in un'ottica di sostenibilità e tutela dell'ambiente con la prima piattaforma integrata di mobilità e logistica nel centro di Forio. 
La Polizia Municipale svolgerà le sue attività di perlustrazione e controllo del territorio in ambito urbano e nelle aree sensibili dal punto di vista ambientale senza alcuna emissione inquinante o acustica, grazie alle 3 urban crosser Renault Twizy, mentre altre 2 Twizy saranno in dotazione ai servizi sociali e gli affari generali. La Twizy ha un'autonomia media di 100 km e si ricarica in 3 ore e 30 minuti da qualsiasi presa di corrente grazie all'uso di un semplice adattatore. L'adozione di queste 5 auto elettriche consentirà alla Polizia Municipale di ottenere una riduzione di oltre 5 tonnellate di Co2 l'anno e circa 2 chili di polveri sottili (Pm10) rispetto alla situazione attuale, ma anche di risparmiare sul carburante.
Il Comune di Forio ha adottato anche 2 Renault Kangoo Z.E., furgonette 100% elettrici, di cui una destinata al servizio di polizia municipale e l'altra a servizi generali.
Grazie alla piattaforma internet è possibile gestire il flusso dei viaggi in considerazione delle fasce orarie di operatività del servizio, tempi di ricarica e capacità di carico dei veicoli elettrici che potranno così essere destinati non solo all'amministrazione comunale, ma anche per l'utilizzo privato, aumentandone la percorrenza incrementando i vantaggi ambientali rispetto alla circolazione di mezzi convenzionali. In pratica un sistema di vehicle sharing pubblico-privato, che prevede aree di scambio in prossimità del centro abitato dove mezzi inquinanti scaricano i loro prodotti che sono poi portati alla destinazione finale da veicoli elettrici.
''E' con grande soddisfazione che vediamo attuato a Forio un sistema di mobilità ecologica fortemente voluto da questa amministrazione. Ciò dimostra non solo attenzione per le problematiche ambientali ma anche l'indirizzo a orientare le scelte di investimento pubblico verso sistemi a ridotti costi di gestione - commenta il sindaco di Forio Francesco Regine - Proseguiremo nell'impegno di promozione e diffusione di buone pratiche per il rispetto dell'ambiente, con la certezza di coinvolgere in ciò l'intera popolazione''.

Tag: mobilità sostenibile, renault

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Mobility as a service for Italy: aperto l'avviso pubblico per individuare tre progetti pilota

Le nuove tecnologie digitali aprono nuovi scenari anche nel mondo dei servizi dedicati alla mobilità. Il MaaS è un nuovo concetto di mobilità urbana che prevede...

Helbiz presenta ONE-S: in anteprima a EICMA il primo monopattino in sharing made in Italy

Helbiz presenta in anteprima mondiale a EICMA, ONE-S, primo monopattino in sharing made in Italy. Si tratta dell’esordio di Helbiz all’Esposizione Internazionale Ciclo Motociclo e...

Mobilità sostenibile: Audimob, vendute 157mila bici elettriche ma il parco auto italiano è troppo vecchio

La svolta green sembra essere al centro dell'orientamento degli italiani per la mobilità post-emergenza Covid. Molto amate le e-bike, ma il trasporto pubblico rimane a margine....

Guida autonoma: ASTM e Volkswagen testano su strada il dialogo diretto veicolo-infrastruttura

L’autostrada del futuro sarà sostenibile, intelligente e connessa e soprattutto capace di dialogare con le auto a guida autonoma, per farci viaggiare più sicuri e...

Manovra: nasce il Fondo per la strategia di mobilità sostenibile

Contribuire al raggiungimento degli obiettivi del pacchetto green della Commissione europea per ridurre, entro l'anno 2030, le emissioni nette di almeno il 55%, rispetto ai livelli registrati...

Eurobollo: via libera dell'Ue alla riforma della tariffazione stradale

Un nuovo sistema in materia di emissioni di CO2 al fine di ridurre l'impronta di carbonio dei trasporti in linea con il Green Deal europeo e con l'accordo di Parigi. Il Consiglio Ue ha dato il via...

Nel 2024 FlixMobility lancerà i primi autobus a lunga percorrenza a idrogeno

Sulle strade d'Europa circoleranno i primi autobus a lunga percorrenza a idrogeno targati FlixBus. FlixMobility, infatti, ha annunciato che parteciperà al progetto HyFleet per attuare, entro...

Forum Conftrasporto: Bellanova, la decarbonizzazione passa dall'autotrasporto

"La decarbonizzazione del trasporto merci passa obbligatoriamente dall'autotrasporto. La prima sfida è qui: convergere gradualmente verso una mobilità a zero emissioni ma farlo senza...