In Toscana arrivano i tutor per evitare assembramenti di studenti alle fermate dei bus

CONDIVIDI

mercoledì 25 novembre 2020

'Ti accompagno' è il progetto voluto dalla Regione Toscana per gestire i flussi dei passeggeri, in particolare degli studenti, che torneranno su bus e treni regionali una volta terminato l’obbligo di didattica a distanza per le scuole di secondo grado.

Con una delibera approvata all’unanimità la Giunta regionale ha stanziato 500.000 euro (100.000 sul bilancio 2020, 400.000 sul bilancio 2021) da destinare agli enti locali per istituire la figura di un ‘tutor’ che faccia da presidio nelle fermate più utilizzate e nelle quali tendono a formarsi assembramenti e aiuti gli utenti, spesso studenti, a ‘smistarsi’ sulle corse programmate, evitando di accalcarsi sul primo bus in arrivo.

“La Toscana è stata la prima a portare al 50% della capienza il limite di utilizzo dei bus e dei mezzi di trasporto pubblico locale – spiega l’assessore ai trasporti Stefano Baccelli – per rendere possibile questa misura di contenimento del virus, prima ancora che la stessa percentuale venisse definita a livello nazionale dal Dpcm, abbiamo stanziato risorse per potenziare il servizio e mettere corse ‘bis’ ed eventualmente ‘ter’ dove necessario, anche ricorrendo all’uso di bus turistici ed ncc se i mezzi a disposizione delle aziende di servizio non fossero bastati. Ma tutto questo rischia di non essere sufficiente se gli utenti non sono informati dell’arrivo di altri mezzi o se, per la fretta e la paura di perdere la corsa, salgono comunque tutti sul primo bus in transito. E dunque abbiamo pensato a figure professionali o di volontariato, che indirizzeranno i passeggeri, in particolare gli studenti, ed eviteranno calche alle fermate e sui mezzi, perché da più fonti ormai è stato evidenziato che gli assembramenti non avvengono dentro le scuole, ma fuori da esse. Verranno inoltre monitorati i flussi di ingresso e di uscita e si lavorerà in stretto contatto con i territori, infatti già da ora chiediamo l’individuazione di un ente capofila per ogni Provincia”.

Il progetto – sottolinea l’amministrazione regionale – rientra tra le azioni finalizzate alla verifica del rispetto delle misure di contenimento del Coronavirus. L’iniziativa si inserisce nell’ambito di varie misure messe in atto con il coinvolgimento di operatori economici e associazioni di volontariato, ma soprattutto con la collaborazione di enti locali e aziende di trasporto pubblico per bilanciare il diritto alla mobilità con la tutela della salute e prevenire situazioni di criticità.
Le risorse stanziate saranno assegnate direttamente agli enti territoriali che dovranno mettere in atto il progetto. Vista la situazione in costante evoluzione, i fondi potranno essere implementati o rimodulati a seconda della necessità di prolungare o meno il servizio.

 

Tag: trasporto pubblico locale, trasporto scolastico, coronavirus

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Tpl e Covid-19: ministro Giovannini propone tavolo permanente con Regioni, Province e Comuni

Verifica della situazione organizzativa del sistema di trasporto pubblico locale in relazione alla graduale riapertura delle attività scolastiche in presenza e analisi della gestione del...

Trasporto scolastico Veneto: in circolazione 700 mezzi in tutta la regione, utilizzati 500 bus

In Veneto è ripartita la didattica dopo le lunghe settimane di zona rossa. A supporto della mobilità dei ragazzi è subentrato l'asse pubblico-privato promosso da CNA Bus Fita...

Pneumatici invernali, dal 15 aprile scatta il cambio stagionale

Si avvicina il termine dell’obbligo di circolare con le gomme invernali: dal 15 aprile gli automobilisti hanno un mese di tempo per mettersi in regola con le disposizioni sul cambio...

Covid-19: la Germania inserisce i Paesi Bassi tra le aree ad alta incidenza

I Paesi Bassi sono considerati dalla Germania "area ad alta incidenza" secondo la classificazione prodotta dall'Istituto Robert Koch. Lo ha comunicato la BGL, Associazione tedesca di...

Covid e mobilità: l'82% dei romani sceglie l'auto privata

L’auto resta il mezzo preferito dai romani: lo conferma l’indagine presentata dall’Automobile Club Roma, realizzata in collaborazione con la Fondazione Filippo Caracciolo di...

Nuova sospensione per i divieti di circolazione: via libera ai camion domenica 11, 18 e 25 aprile

Il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili ha annunciato un nuovo via libera alla circolazione dei mezzi pesanti nei prossimi fine settimana. Una disposizione, sottolinea...

TUA Abruzzo continua il rinnovo del parco mezzi: 12 nuovi bus sostenibili entrano in flotta

Il parco mezzi di TUA SpA, la società abruzzese di trasporto pubblico locale, continua il suo processo di rinnovo immettendo nella flotta 12 nuovi veicoli. Dopo i 104 autobus del 2020, TUA...

Trasporto pubblico Roma: 30 nuovi bus corti per migliorare le linee strategiche da Portuense a Grottarossa

Atac prosegue il rinnovo della flotta. La sindaca di Roma Virginia Raggi, insieme al vicesindaco con delega alla Città in Movimento, Pietro Calabrese, ha presentato alcuni dei 30 nuovi...