Genova, Piano Urbano per la Mobilità sostenibile: presentati al Comune i nuovi interventi

CONDIVIDI

mercoledì 17 aprile 2019

Presentati a Palazzo Tursi, a Genova, i provvedimenti istituzionali destinati a cambiare la mobilità cittadina.

Durante l’incontro con la stampa, il sindaco di Genova Marco Bucci, il vicesindaco e assessore alla mobilità Stefano Balleari e il direttore del Centro Italiano di Eccellenza sulla Logistica, i Trasporti e le Infrastrutture Enrico Musso, hanno illustrato la mappa degli interventi stabiliti, resi possibili anche dalla nuova stagione di finanziamento delle infrastrutture per il trasporto del «Fondo per il finanziamento degli investimenti infrastrutturali del Paese» del Mit che riguarda linee metropolitane, tramvie e filovie.

“Per Genova lo sviluppo del Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile è uno dei punti cardine del programma con il quale ci siamo presentati alla città” - ha dichiarato  il sindaco - “Rendere più efficiente il trasporto pubblico locale è una necessità se vogliamo diventare una realtà europea moderna, competitiva e sostenibile. Con questo piano, in pochi anni, siamo pronti a ribaltare la logica con cui i genovesi si spostano in città rendendo estremamente concorrenziale il trasporto pubblico. Obiettivi che, insieme alla scelta di convertire completamente in elettrico il parco mezzi di Amt, renderanno Genova all’avanguardia per il sistema di mobilità”.

L’insieme degli interventi previsti dal PUMS punta a rigenerare l'ambiente urbano e a migliorare la qualità della vita dei cittadini articolandosi su diversi piani. In primo luogo, il sistema degli assi di forza sulle principali direttrici di traffico della città, le due costiere, le due valli e il centro. Il sistema previsto mette in gioco un sistema di quattro assi filoviari di moderna concezione (Levante, Centro, Ponente, Valbisagno), due sistemi di monorotaia “SkyTram”, uno per il collegamento con Erzelli e l’altro per dotare la Valbisagno di un trasporto veloce su ferro, e infine il completamento della metropolitana: già finanziato il prolungamento verso Brin (a Ponente) e Martinez (a Levante), seguiranno i prolungamenti rispettivamente verso Canepari e Terralba e la stazione di Corvetto (con uscita anche a San Vincenzo), e in prospettiva il fondamentale completamento verso Sampierdarena. Il sistema così concepito porrà la mobilità genovese all’avanguardia per tecnologie impiegate e capacità di soddisfare la domanda di trasporto di genovesi e turisti.

“Si tratta di un programma molto ambizioso per una modalità di trasporto pubblico diversa dall’attuale con un occhio alla sostenibilità ambientale” - ha aggiunto il vicensindaco e assessore alla mobilità - “Questi nuovi sistemi permetteranno di lanciare Genova all’avanguardia nazionale con un trasporto pubblico efficace ed efficiente e una riduzione sensibile dei tempi di percorrenza. La qualità della vita di una città si misura anche attraverso soluzioni moderne di mobilità urbana”.

“Il trasporto pubblico di alta qualità, cioè velocità, capacità e comfort è un tassello fondamentale del nuovo PUMS” - ha concluso Enrico Musso - “Per questo si è progettato un sistema di assi di forza basto su alcune caratteristiche fondamentali: l’elevata capacità, la trazione elettrica, la sede di corsa interamente riservata (o prevalentemente riservata con priorità semaforica), l’elevata interconnessione con gli altri trasporti pubblici (linee bus di adduzione, trasporti ferroviari) e privati (trasporto individuale, taxi, parcheggi di interscambio, piste ciclabili e mobilità dolce). Il disegno complessivo prevede tecnologie diverse in funzione delle diverse esigenze, e i diversi interventi entreranno in servizio a partire dal 2021”.

Tag: trasporto pubblico locale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Roma, Atac: la rottamazione dei vecchi bus è prevista dal concordato

Atac, l'Agenzia del trasporto autoferrotranviario del Comune di Roma, fa un bilancio sulla situazione parco mezzi. In una nota l'azienda spiega che la rottamazione dei bus con età media...

Autoferrotranvieri, sottoscritto l'accordo per il triennio 2018/2020

Sottoscritto l’accordo tra Agens, Anav, Asstra e Filt-Cigl, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal, Ugl-Fna che copre la vacanza contrattuale per il periodo 2018/2020 e stabilisce la ripresa del...

Al mare con Flixbus: 100 località marittime raggiungibili in autobus

Riparte il settore turistico e FlixBus inaugura nuovi collegamenti in autobus in tutta Italia, riservando un’attenzione particolare alle località di mare. Salgono così a 100 le...

Milano: primo viaggio di prova a luglio per la linea metropolitana M4

La nuova linea M4 della metropolitana di Milano che collegherà il centro città con l’Aeroporto di Linate farà il suo primo giro di prova entro luglio 2021. È quanto...

Roma: cresce la flotta Atac, entrano in servizio 60 nuovi bus

Roma Capitale prosegue il percorso di rinnovo della flotta dei veicoli destinati al trasporto pubblico. 60 nuovi bus sono pronti a entrare in servizio, tra questi anche i primi 30 mezzi ibridi...

Trasporti, nasce la figura del Mobility Manager per ridurre l'impatto degli spostamenti delle persone

Ripensare i tempi della città e i tempi degli spostamenti delle persone. Dopo la pandemia questa esigenza si è fatta ancora più necessaria. Ed ecco che il Mobility Manager si...

Martedì 1 giugno sciopero nazionale trasporti: le modalità a Modena, Reggio Emilia e Piacenza

Martedì 1 giugno è stato indetto uno sciopero nazionale di 24 ore da parte delle Organizzazioni Sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti, Faisa-Cisal e Ugl-Fna. (Ne avevamo parlato...

Trasporto passeggeri: pandemia, Ue approva aiuti di Stato per 20 mln di euro per le imprese

Venti milioni di euro a sostegno delle imprese attive nel trasporto passeggeri su strada colpite dalla pandemia di coronavirus. Arriva il via libera dalla Commissione europea per gli aiuti di Stato...