Biometano: firmato il primo accordo per la fornitura a un distributore stradale

CONDIVIDI

venerdì 24 gennaio 2014

È stato siglato in occasione del convegno "Mutamenti in corso", organizzato da Federmetano, il primo accordo nazionale per la fornitura di biometano a un distributore stradale. A firmare l'accordo sono stati Christof Erckert, del Gruppo Biogas, ed Haimo Staffler, di Alpengas. Federmetano si è svolto a Bologna; si tratta dell'appuntamento annuale dedicato a tutti gli operatori del metano-auto che vogliono comprendere meglio il settore in cui lavorano.

In apertura del convegno, nella sua introduzione ai lavori, Dante Natali, presidente di Federmetano, ha sottolineato che il traguardo dei mille distributori di metano sul territorio nazionale sta per essere raggiunto e anche che i consumi di metano per autotrazione sono cresciuti nel 2013. Licia Balboni, coordinatrice delle attività regionali di Federmetano, ha fatto il punto sul processo di razionalizzazione della rete distributiva dei carburanti, che ha l'obiettivo di chiudere, nell'arco di un biennio, gli impianti che risultano inefficienti e di ampliare la banca dati degli impianti stradali presenti su tutto il territorio nazionale.

Nella seconda parte dei lavori del convegno il biometano è stato assoluto protagonista; Maria Paola Mascia, referente tecnico di Federmetano, ha illustrato il Decreto Ministeriale sull'incentivazione del biometano immesso in rete, evidenziando che gli incentivi previsti dal decreto possono dare la possibilità al biometano di svilupparsi in Italia. Chiara Gamberini, di Safe Spa, ha quindi illustrato l'esempio di un impianto già esistente di upgrading di biometano su piccola scala, sottolineando che le attuali tecnologie possono essere applicate anche su impianti di dimensioni maggiori.

"Il convegno odierno - ha affermato in conclusione dei lavori Dante Natali - ha affrontato le tematiche che sono all'ordine del giorno per il settore del metano per autotrazione, cercando di fornire i chiarimenti che gli associati di Federmetano e gli operatori del settore chiedono sulle normative emanate recentemente. Ci auguriamo che questi momenti di confronto servano per portare maggiore attenzione ad un comparto economico, quello del metano per autotrazione, che si sta rivelando sempre più importante per lo sviluppo del nostro Paese".



© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Federmetano: Dante Natali nuovo presidente dell'associazione che raggruppa distributori e trasportatori

Dante Natali è nuovo presidente di Federmetano, l'associazione che dal 1948 raggruppa i distributori e i trasportatori di gas metano per autotrazione. Laureato in ingegneria elettrotecnica...

Autotrasporto: in Calabria crescono gli autocarri a metano

Dal 2012 al 2016 gli autocarri a metano per trasporto merci in circolazione in Calabria sono passati da 349 a 365 unità, con una crescita dell'81,95%. Nello stesso periodo il parco circolante...

Federmetano: quasi 1 milione i veicoli a metano in circolazione in Italia

L’Italia ha quasi raggiunto la soglia di 1 milione di veicoli a metano in circolazione. Secondo gli ultimi dati disponibili, infatti, gli autoveicoli a metano in circolazione nel nostro Paese...

Metano: la rete distributori per autotrazione supera quota 800

Sono 812 i distributori di metano attivi oggi in Italia. Il dato è emerso da un’elaborazione dell’Osservatorio Metanauto, struttura di ricerca sul metano per autotrazione, ed è reso noto da...