Anfia, giù il mercato dei bus: a febbraio -38,8%

CONDIVIDI

venerdì 26 marzo 2021

Mentre gli autocarri e i veicoli trainati vanno su (ne abbiamo parlato qui), gli autobus vano giù: lo conferma Anfia, illustrando i dati delle immatricolazioni di febbraio 2021.

Il mercato degli autobus con ptt superiore a 3.500 kg, infatti, ha registrato 226 nuove unità,
con una flessione del 38,8%, in forte peggioramento rispetto a gennaio 2021 (-4% su
gennaio 2020). A febbraio riportano un decremento a doppia cifra gli autobus adibiti al
TPL (-35,6%), gli autobus e midibus turistici (-57,8%) e i minibus (-63,8%), mentre gli
scuolabus restano positivi (+13,7%).

Il mercato degli autobus a febbraio 2021

Nei primi due mesi del 2021, i libretti di autobus rilasciati sono 649 (-20,9%, rispetto a
gennaio-febbraio 2020). Calano a doppia cifra gli autobus e midibus turistici (-76,1%) e i
minibus (-65,4%), mentre chiudono positivamente il bimestre gli autobus adibiti al TPL
(+10,8%) e gli scuolabus (+28,6%).
A livello territoriale, la flessione più significativa per il mercato degli autobus del primo
bimestre 2021 si registra nelle regioni del Nord-Ovest (-70,3%), seguita dai cali delle
regioni del Nord-Est (-48,4%) e del Centro (-20,6%). In controtendenza, invece, le
vendite nell’area del Sud e isole, che crescono del 51,4%.
Il segmento in condizioni più critiche continua ad essere, nel primo bimestre dell’anno,
quello degli autobus turistici, fortemente penalizzato dalle restrizioni alla mobilità delle
persone e alle attività turistiche imposte dalle misure anti-Covid.

Mercato dei bus in crisi: le soluzioni secondo Anfia

In termini generali, per favorire anche nel comparto autobus la diffusione di veicoli a
trazione alternativa è fondamentale che il PNRR attui un piano di sviluppo delle
infrastrutture di rifornimento e di ricarica su tutto il territorio, investendo anche
sull’infrastrutturazione per l’idrogeno, essendo l’industria italiana già pronta ad
immettere sul mercato mezzi per il trasporto collettivo di persone dotati di questa
tecnologia.

Tag: anfia

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Veicoli commerciali in calo dell'11,2% nel primo semestre 2022

Pubblicato un nuovo focus, realizzato dall'Area Studi e Statistiche ANFIA, relativo al mercato dei veicoli commerciali e industriali in Italia, nel primo semestre 2022. Nel primo semestre 2022, il...

Muoversi insieme verso il futuro: al via la nuova serie podcast a cura di IBE, Intermobility & Bus Expo

Il trasporto collettivo su gomma sta viaggiando velocemente verso un nuovo ecosistema basato su tre elementi fondamentali: digitalizzazione, intermodalità e sostenibilità.Sono questi i...

Iveco Bus torna a produrre in Italia, Anfia: ottima notizia per la filiera

Giudizio positivo da parte di Anfia sull'annuncio di Iveco Bus di riportare la produzione di autobus in Italia (Ne abbiamo parlato qui).Iveco coglierà l’opportunità prevista dal...

Autocarri e veicoli trainati: mercato in recupero a maggio. Autobus ancora in flessione

Il mercato degli autocarri e dei veicoli trainati torna positivo a maggio, dopo le pesanti flessioni di aprile. Registrato un rialzo a doppia cifra. Si aggrava, invece, la flessione già...

Nuove opportunità per la filiera fornitori grazie alla collaborazione Renault-ANFIA

Prima conferenza del Gruppo Renault in collaborazione con ANFIA (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), durante la quale il gruppo francese ha presentato a circa 200 aziende...

Anfia: ad aprile calo per il mercato autocarri (-20,6%) e trainati (-14,3%)

Brusca inversione di tendenza per il mercato degli autocarri e per quello dei veicoli trainati ad aprile, dopo la chiusura positiva del primo trimestre 2022. Flessione più modesta per gli...

Anfia: produzione di rimorchi e semirimorchi a rischio blocco per mancanza di materie prime e aumento dei prezzi

“La situazione è fuori controllo. I continui aumenti dei prezzi, dell’ordine del 15-20%, e le difficoltà di reperimento delle materie prime, che si sommano all’impatto...

Auto: l'export componenti torna a crescere dopo la frenata del 2020 (+15,4%)

Nel 2021, l’export della filiera dei componenti per autoveicoli ritorna a crescere (+15,4%) dopo la frenata del 2020 (-15%) e ammonta a 21,7 miliardi di Euro (in recupero anche l’export...