Accordo Enjoy-Itabus: verso una mobilità sempre più integrata e sostenibile

CONDIVIDI

venerdì 22 ottobre 2021

Enjoy e Itabus insieme per una mobilità sempre più integrata e sostenibile, che mira a decongestionare il traffico urbano riducendo l’utilizzo dei mezzi privati in circolazione. Grazie al nuovo accordo siglato dal servizio di car sharing di Eni e il nuovo operatore di trasporto passeggeri su gomma a lunga percorrenza, i viaggiatori potranno acquistare voucher prepagati per l’utilizzo dei veicoli Enjoy direttamente dal sito di Itabus.

In questo modo – sottolineano le aziende – chi si sposta in autobus su medie e lunghe percorrenze potrà proseguire il proprio percorso fino alla destinazione finale con una soluzione sostenibile e agile come il car sharing, a bordo di veicoli che dispongono di un dispositivo di sanificazione automatica che si attiva al termine di ogni noleggio.
Al contempo questa formula può facilitare gli spostamenti degli utenti in partenza, che potranno raggiungere le autostazioni da cui parte Itabus prenotando il servizio Enjoy con un semplice click.

 

Enjoy-Itabus: obiettivo riduzione veicoli privati in circolazione

Enjoy è presente nelle città di Milano, Roma, Firenze, Bologna e Torino con una flotta di 2.500 veicoli e conta oltre 1 milione di clienti. Oltre al car sharing in ambito urbano, con vantaggi come l’accesso gratuito alle Ztl e il parcheggio gratuito sulle strisce blu, Enjoy permette ai viaggiatori di scegliere anche opzioni di noleggio che vanno da uno a quindici giorni consecutivi per spostarsi anche fuori città.

Itabus, che ha fatto il suo debutto sulle strade italiane lo scorso 27 maggio, punta a soddisfare la domanda di mobilità degli italiani e a integrare la rete nazionale dei trasporti, ampliando progressivamente il proprio network basato sulla capillarità territoriale, servendo sia le grandi città che i piccoli centri. La sua flotta, interamente prodotta da MAN, a regime vanterà 300 autobus dotati di comfort e sistemi di sicurezza all’avanguardia, offrendo viaggi a tariffe competitive sul mercato.

La partnership con Enjoy fa parte della più ampia collaborazione già avviata tra Eni e Itabus: tutti i mezzi Itabus sono infatti alimentati con il carburante Eni diesel+, il gasolio premium che contiene il 15% di componenti biodiesel certificate come “sostenibili” dagli schemi di certificazione riconosciuti a livello europeo e che riduce le emissioni di CO2 rispetto ai carburanti tradizionali, lungo tutta la filiera produttiva, dalla coltivazione della materia prima all’utilizzo su veicolo, secondo la metodologia “well to wheel”.

 

Tag: car sharing, mobilità sostenibile, eni

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Roma, Piano urbano della mobilità sostenibile: da oggi è possibile inviare osservazioni

Da oggi e fino al 12 marzo 2023 è possibile inviare attraverso questo link osservazioni inerenti al nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) della Città...

Conftrasporto: burocrazia e tassazione frenano lo sviluppo e la competitività della logistica

Il settore dei trasporti e della logistica in Italia rappresenta una parte importante dell'economia del paese. Secondo i dati presentati al Convegno di Conftrasporto-Confcommercio, l'80% delle merci...

Nuova partnership tra Enel X Way e Toyota per la diffusione della mobilità elettrica

La nuova collaborazione tra Enel X Way, società di Enel dedicata alla mobilità elettrica, e Toyota offrirà ai proprietari di un veicolo elettrico o ibrido plug-in Toyota e Lexus...

Verso un trasporto pubblico più verde: 50 nuovi bus sostenibili per le aree extraurbane di Ivrea e Alba

Regione Piemonte e Gtt (Gruppo torinese trasporti) hanno presentato oggi cinquanta nuovi bus Iveco crossway, dotati di un diesel Euro 6 step E, che consentiranno una riduzione delle emissioni del 95%...

Idrogeno, l'Italia al quinto posto in Europa per i brevetti depositati

Il Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza (Pnrr) italiano sbloccherà investimenti complessivi per oltre 2 miliardi di euro a favore dell'idrogeno, la nuova tecnologia green che sta...

L'idrogeno per la decarbonizzazione dei trasporti: Tper presenta la nuova società TPH2

Tper sta attuando una strategia ambientale ambiziosa per la decarbonizzazione del trasporto pubblico, che prevede l'utilizzo di bus a idrogeno.  La costituzione della nuova società TPH2...

Stellantis: 4 modelli nella top ten Europa, Peugeot 208 prima

La Peugeot 208 è l'auto più venduta in Europa con quasi 220.000 unità nel 2022. La 208 è leader in Francia e nei Paesi Bassi, e si piazza sul podio in Portogallo e...

Daf Trucks apre una linea di assemblaggio per camion elettrici in Olanda

Daf Trucks ha annunciato l'apertura di una linea di assemblaggio per camion elettrici nella città di Eindhoven, Paesi Bassi. Si tratta di un ulteriore passo del costruttore per la...