Anfia, ad agosto mercato auto stabile (-0,4%), dopo 7 mesi di flessione

mercoledì 2 settembre 2020 12:33:55

Ad agosto il mercato italiano dell’auto totalizza 88.801 immatricolazioni, ovvero lo 0,4% in meno rispetto allo stesso mese del 2019. Il consuntivo dei primi otto mesi del 2020 conta, quindi, 809.655 immatricolazioni, in calo del 39% rispetto ai volumi dello stesso periodo del 2019. Lo si evince dai dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

“Per la prima volta da inizio anno, ad agosto il mercato auto italiano rimane sostanzialmente stabile (-0,4%), dopo i pesanti cali a doppia cifra registrati per 5 mesi consecutivi, da marzo a luglio – commenta Paolo Scudieri, Presidente di ANFIA -. Sicuramente si tratta di un primo segnale positivo e di speranza per una graduale ripresa del settore automotive, con risultati di mercato in progressivo miglioramento di qui a fine anno. Con il Decreto Legge ‘Agosto’, il fondo che finanzia la misura Ecobonus è stato ulteriormente incrementato di 400 milioni di euro per il 2020, di cui 300 destinati esclusivamente alla misura di incentivazione prevista dal precedente DL Rilancio, modificando la suddivisione del plafond per le varie fasce di emissioni e, soprattutto introducendo la nuova fascia 61-90 g/Km di CO2. In questo modo, la spinta allo smaltimento degli stock di vetture accumulati nei mesi di lockdown si coniuga con l’attenzione al rinnovo del parco circolante nel segno della sostenibilità ambientale, secondo il dettato europeo”.

“Permane, tuttavia, la necessità di prevedere una misura per far ripartire anche per il mercato dei veicoli commerciali leggeri – un settore in sofferenza che, nei mesi di picco dell'emergenza Covid-19, ha registrato un’impennata nelle consegne dell’ultimo miglio sottolineando la centralità di un’efficiente mobilità urbana delle merci - inserendo un plafond ad hoc in fase di conversione in legge del citato Decreto Agosto”.

“ANFIA – conclude - non può che dirsi soddisfatta del lavoro di questi ultimi mesi a fianco del Governo e delle misure introdotte in tema di incentivazione del mercato auto. Ora, l'auspicio è di collaborare in maniera ugualmente efficace su un pacchetto di misure strutturali per il settore automotive da proporre per accedere alle risorse del Recovery Fund, un’opportunità da non perdere per favorire la transizione ecologica, energetica e digitale del Paese”.

Il mercato in dettaglio

Guardando al mercato per alimentazione, ad agosto prosegue il calo delle alimentazioni tradizionali, mentre il trend rimane positivo per le auto elettrificate. Le vetture diesel ad agosto si riducono del 18% e rappresentano il 35% del mercato, quota che si mantiene tale anche nei primi 8 mesi del 2020 (7 punti in meno rispetto allo stesso periodo del 2019), a fronte di immatricolazioni a -48%. Le auto a benzina calano del 18% nel mese e del 42% nel cumulato, e rappresentano il 36% del mercato di agosto ed il 42% del totale immatricolato a gennaio-agosto. Risultano nel complesso in crescita le vendite di auto ad alimentazione alternativa, che raggiungono, nel mese, una quota del 29%, in aumento del 57%, mentre si riducono del 4% nei primi otto mesi del 2020 rappresentando il 23% del totale mercato, 8 punti percentuali in più rispetto allo stesso periodo del 2019.

Ancora in flessione le autovetture alimentate a Gas: GPL a -33% nel mese e -45% nel cumulato, raggiungendo una quota del 7% nel mese e del 6% nel progressivo 2020; in aumento le auto a metano, +12% ad agosto, con una quota sul totale mercato del 2,8% e -14% nei primi otto mesi del 2020, con una quota del 2,4%.

Continua la crescita del segmento delle autovetture ibride ed elettriche, +241% ad agosto e +49% da inizio 2020. Tra queste, le autovetture ibride mild e full crescono del 225% nel mese, con una quota di mercato del 15%, e del 36,7% nei primi otto mesi del 2020, con una quota dell’11% (più del doppio rispetto allo stesso periodo del 2019). Le ricaricabili vendute ad agosto 2020 sono il 320% in più rispetto ad agosto 2019, grazie alle forti variazioni positive sia delle autovetture elettriche (+255% e 2,1% di quota), che, soprattutto, delle ibride plug-in (+433% e 1,8% di quota), le quali, insieme, rappresentano, il 3,9% del mercato ad agosto e il 2,8% nei primi otto mesi.

In riferimento al mercato per segmenti, ad agosto le immatricolazioni di vetture superutilitarie continuano ad essere in calo, -26% (i modelli più venduti nel mese si confermano Fiat Panda e Fiat 500, che, insieme, rappresentano il 52% del segmento), mentre le utilitarie vedono crescere il proprio mercato del 5% (al primo posto si colloca Lancia Ypsilon). Le autovetture medie registrano un incremento del 3% e le medie-inferiori del 4%, mentre le medie superiori riportano una leggera contrazione dell’1%. In calo i SUV medi, che cedono il 5% del mercato, mentre crescono i SUV delle altre dimensioni: i SUV piccoli del 18% (al primo posto la Fiat 500X e al terzo la Jeep Renegade), i SUV compatti del 7% (al primo posto la Jeep Compass) e, infine, i SUV grandi del 36%, rispetto a agosto 2019. Complessivamente, i SUV registrano un aumento tendenziale dell’11,5% (il 19% delle immatricolazioni di SUV appartiene a vetture del Gruppo FCA) e rappresentano il 45% del mercato del mese. La variazione è negativa anche per le immatricolazioni di monovolumi, che ad agosto si riducono del 6% nonostante la crescita dei piccoli monovolumi (+21%). Infine, si segnala il calo delle auto superiori (-2%), delle auto di lusso (-45%) e delle sportive (-65%). Nei primi otto mesi del 2020, risultano in calo le immatricolazioni di tutti i segmenti.

Le marche nazionali, nel complesso, totalizzano nel mese 20.630 immatricolazioni (-5,7%), con una quota di mercato del 23,2%. Nel cumulato da inizio 2020, le immatricolazioni complessive ammontano a 193.079 unità (-41%), con una quota di mercato del 23,9%.

Sono cinque, ad agosto, i modelli italiani nella top ten delle vendite, con Fiat Panda (5.313 unità) ancora in prima posizione – anche nel progressivo da inizio anno - seguita, al secondo posto, da Fiat 500X (2.440), che guadagna una posizione, e, al terzo, da Lancia Ypsilon (2.261). Al quinto posto troviamo Jeep Renegade (2.125), seguita, al sesto, da Jeep Compass (2.011), che guadagna ben quattro posizioni rispetto alla classifica del mese precedente.

Il mercato dell’usato totalizza, ad agosto, 155.727 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture a concessionari, il 34,1% in meno rispetto ad agosto 2019. Nei primi otto mesi del 2020 si registrano 1.725.609 unità, con una contrazione del 38,2% rispetto a gennaio-agosto 2019.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Mercato europeo auto: estate ancora critica, a luglio calo del 3,7% rispetto al 2019

Secondo i dati diffusi oggi da Acea, nel complesso dei Paesi dell’Unione europea a luglio le immatricolazioni di auto ammontano a 1.281.740 unità, con un calo del 3,7% rispetto a luglio...

Automotive, Anfia: a luglio ribasso a doppia cifra (-13,3%), in attenuazione rispetto a giugno (-39,4%)

A luglio 2020, secondo i dati ISTAT, la produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme registra un calo tendenziale del 13,3%, mentre chiude i primi sette mesi del 2020 a...

Mercato autocarri in recupero a luglio (+33,9%), autobus ancora in flessione ma più contenuta (-17,6%)

A luglio il mercato degli autocarri mostra segni di recupero, registrando un +33,9% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Si tratta della prima variazione positiva dopo quella di febbraio 2020...