Stellantis e Unasca insieme per sensibilizzare i neopatentati alla e-mobility

CONDIVIDI

mercoledì 24 febbraio 2021

Preparare gli automobilisti di domani alle nuove opportunità e alle nuove sfide dell’automotive. È questo lo scopo della partnership tra la sezione e-Mobility di Stellantis e Unasca, l’Unione Nazionale Autoscuole, Studi di Consulenza Automobilistica.

Nasce così il progetto Pole Position che, munendo gli istruttori di guida di specifici moduli di training sviluppati dagli esperti di Stellantis, permetterà la diffusione tra i giovani che si stanno avvicinando per la prima volta al volante dei concetti della nuova mobilità, sempre più attenta alle esigenze delle persone che si devono spostare in modo sostenibile, soprattutto nei centri urbani.

Progetto Pole Position: la prima fase

Il primo step del progetto partirà già in questi giorni e consisterà nell’invio di un “pacchetto formativo” incentrato su tecnologia di base, modalità di ricarica, stili di guida, caratteristiche specifiche dell’elettrificazione, manutenzione e sicurezza. Questo, in rivolto agli esperti Unasca, permetterà una sorta di “formazione dei formatori”, i quali avranno poi il compito di rivolgersi agli oltre 3 mila istruttori distribuiti sul territorio nazionale che, infine, diffonderanno ai giovani in procinto di ottenere la patente di guida le informazioni apprese.
Diversi i passaggi di questa prima fase, che inizia con un corso on-line disponibile su una innovativa piattaforma già utilizzata da Stellantis per il training dei dipendenti, prosegue con lezioni (circa tre ore la durata complessiva) in classi virtuali, termina con un test di apprendimento e con una sessione di test drive.

La sinergia tra Stellantis e Unasca: il commento di Roberto Di Stefano, e-Mobility Stellantis

“Il progetto Pole Position è un nuovo tassello delle numerose attività che abbiamo avviato per diffondere la cultura dell’e-Mobility presso i giovani, in particolare tra chi sta avvicinandosi alla guida. E sapendo che, per forza di cose, già il futuro immediato della mobilità sarà sempre più elettrico, è fondamentale indirizzare i neopatentati verso una guida più responsabile e sostenibile”.

Tag: mobilità elettrica, autoscuole

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Moto: perché l'elettrificazione delle due ruote va più a rilento?

Si parla sempre di digitalizzazione e di elettrificazione dell’auto, ma ovviamente anche le due ruote stanno seguendo la stessa tendenza. La differenza sostanziale è che pare si vada a...

Mobilità elettrica: Acea lancia una App per la ricarica dei veicoli

Una nuova app per la ricarica dei veicoli elettrici. L'ha lanciata Acea Energia ed è utilizzabile su oltre 10.000 punti abilitati in tutta Italia. Acea entra così nel settore...

Autoscuole, Unasca: assicurare esami per la patente anche in zona rossa

Le misure prese per arginare la pandemia hanno messo in difficoltà molte attività legate al mondo delle autoscuole. In particolare il blocco degli esami nelle zone rosse ha provocato...

Sostenibilità: gli obiettivi climatici di Scania. Ridotte le emissioni di carbonio del 43%

Nuovi progressi sul fronte della riduzione delle emissioni per Scania, sia quelle derivanti dalle proprie operazioni che quelle generate dall’utilizzo dei propri veicoli. Da quando...

Torna la Formula E nella veste di Campionato del Mondo: appuntamento a Roma il 10 e 11 aprile

Le monoposto elettriche sfrecceranno nuovamente nel circuito della Capitale per la terza volta dall’esordio del 2018. Sabato 10 aprile e domenica 11 aprile sbarca a Roma il Campionato del Mondo...

Automotive: le priorità del mercato secondo Federauto

La scorsa settimana le principali associazioni dell'automotive - Anfia, Unrae e Federauto - avevano rivolto un appello congiunto al Governo per supportare il settore in una fase delicata, data dalla...

Auto: come si può accelerare l'elettrificazione?

Qual è la direzione di marcia dell'automotive? Tra oscillazioni di mercato dovute alla pandemia in corso, bonus, discese e risalite, quel che è certo è che l'auto ormai è...

Patenti nautiche: Unasca, estendere ai privati la possibilità di effettuare le visite di idoneità

Potrebbe essere presto colmato un vuoto normativo sul rilascio delle patenti nautiche. Lo ha comunicato l'Unasca (Unione nazionale autoscuole) precisando che la proposta di estendere anche ai privati...