Guida sicura: Aci e Protezione Civile insieme in un progetto di formazione continua

CONDIVIDI

martedì 15 giugno 2021

Gli operatori della Protezione Civile sono chiamati a intervenire nelle situazioni di emergenza più disparate a bordo di mezzi di ogni tipo. Per questo è emersa la necessità di mettere a loro disposizione strumenti per aggiornare la propria formazione in materia di guida.

A questo scopo il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, e il Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani hanno sottoscritto una convenzione che punta a definire standard comuni per la realizzazione di una formazione continua in materia di guida sicura e sicurezza stradale per gli operatori del Sistema di Protezione Civile.

Progettare e sviluppare moduli formativi di guida sicura 

L’accordo, della durata di tre anni, ha lo scopo di progettare e sviluppare moduli formativi di guida sicura relativi a ogni tipologia di veicolo e situazione su strada - con particolare attenzione dedicata ai mezzi utilizzati nell’ambito del Sistema di Protezione Civile -, organizzare corsi di guida specifici, sviluppare percorsi di formazione, eventi, congressi, raduni tramite le strutture dei Centri di guida sicura dell’ACI, realizzare e diffondere prodotti informativi per gli automobilisti sulle buone pratiche da adottare in caso di criticità.

"L’accordo stipulato oggi con la Protezione Civile rafforza una sinergia istituzionale che si è sempre attivata nei momenti più delicati, come ad esempio nelle emergenze dovute ai terremoti, alle alluvioni o più semplicemente in preparazione dei grandi eventi internazionali. L’ACI è sempre stato al servizio del Paese e delle strutture pubbliche, come la Protezione Civile, impegnate per la sicurezza dei cittadini. L’intesa oggi ratificata è ben più di un mero atto formale, perché getta le basi per una collaborazione ancora più strutturata e proficua per l’Italia e per gli italiani: la mobilità sicura e sostenibile è una priorità strategica a cui tutti dobbiamo contribuire". Ha detto il Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani

"Azioni come queste rivestono un’importanza strategica per il Sistema Nazionale della Protezione Civile, volontari e operatori impegnati ogni giorno nell’assistenza alla popolazione sono spesso al lavoro in situazioni complesse e su strade impervie. La formazione continua e la sensibilizzazione al tema miglioreranno sicuramente la risposta in emergenza" così Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento Della Protezione Civile.

Tag: aci, sicurezza stradale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Togg e Qualcomm uniscono le forze per potenziare la tecnologia degli smart device elettrici turchi

Nuova collaborazione all'insegna dell'innovazione e della tecnologia. Togg, azienda turca di veicoli elettrici, ha stretto una partnership con Qualcomm Technologies Inc. con l'obiettivo di fornire ai...

Le strade più pericolose del mondo

Le strade più pericolose del mondo sono conosciute per le loro collocazioni inquietanti, le curve tortuose e i grandi dislivelli. Dalla Death Road della Bolivia alla Karakoram...

Il 2023 sarà l’anno della guida autonoma?

La guida autonoma (AD) è destinata a rivoluzionare il modo in cui i consumatori vivono la mobilità, rendendola più sicura, conveniente e piacevole. Con il rapido avanzamento...

Nel 2022 crescono gli incidenti stradali (7,1% ) e aumentano le vittime (11,1%)

I nuovi dati in materia di sicurezza stradale del 2022 non sono positivi. Il confronto con l'anno appena trascorso, il 2021, deve però tener conto delle limitazioni alla...

Ansfisa, bilancio 2022: quasi 3mila controlli su ferrovie, strade, autostrade e metropolitane

L'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali (ANSFISA) stila il bilancio del primo anno di completa operatività.Nel 2022 i controlli...

Percezione della sicurezza stradale: Roma ultima tra le capitali europee nella classifica di Cyclomedia

Qualità delle strade e rischio incidenti; sicurezza delle piste ciclabili e punti di ricarica per auto elettriche; illuminazione adeguata e attenzione ai disabili. Quanto si sentono sicuri...

Nel 2022 calano gli incidenti causati dai mezzi pesanti sulle strade italiane (-12%)

Netto decremento della percentuale di incidenti causati da mezzi pesanti. Il dato è stato presentato dalla Commissione per la sicurezza stradale nel settore dell'autotrasport...

Incidenti stradali: il 63% dei giovani manda messaggi mentre guida

Gli incidenti stradali rappresentano la prima causa di morte per i giovani dai 15 ai 24 anni. Lo rivela il nuovo rapporto Dekra sulla sicurezza stradale. Le motivazioni sono la scarsa esperienza alla...