Auto elettriche: una power-bank per eliminare l'ansia da ricarica

CONDIVIDI

martedì 9 novembre 2021

Da un bel po’ di anni, ormai, chi vive nell'ansia di avere lo smartphone scarico dorme sonni tranquilli. Sì, perché esistono le power-bank, vere e proprie batterie portatili che permettono di ricaricare i propri dispositivi ovunque, senza disperarsi alla ricerca di una presa di corrente.

Una power-bank per le auto elettriche

E se lo stesso oggetto fosse usato anche per le auto elettriche? C’ha pensato ZipCharge, una startup del Regno Unito, che - in occasione dei lavori del summit globale sul clima Cop26– ha mostrato il dispositivo Go, una batteria portatile delle dimensioni e il look di un trolley e un peso poco impattante (meno di 23 kg).
Come si usa? Esattamente come accade con una qualsiasi power bank, quando l'automobilista nota che la capacità della batteria è bassa, basta fermare l'auto, estrarre il trolley e collegarlo alla porta di ricarica tipo 2 dell'auto. In circa 30 minuti sarà possibile aggiungere dal 5 al 10% della capacità della batteria a seconda della 'taglia' del dispositivo: 4 kWh e 8 kWh. La versione meno potente aggiungerà tra 24 e 32 km di autonomia in mezz'ora, la più grande (in un'ora però) aggiungerà da 40 a 65 km. La batteria al litio-nichel-manganese-ossido di cobalto del dispositivo si ricaricherà poi con una qualsiasi presa domestica grazie a un'unità AC-DC bidirezionale integrata.

Quando sarà lanciato nell'ultimo trimestre del 2022, Go potrebbe essere venduto allo stesso prezzo di una wallbox domestica o affittato.

Tag: auto elettriche

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

E-Gap: 200 milioni in tre anni per i servizi di ricarica mobile e on-demand

Nei prossimi 3 anni E-Gap, l’operatore italiano impegnato nei servizi di ricarica mobile e on-demand per auto elettriche, investirà 200 milioni per espandere la sua rete. La...

ACI: la transizione energetica della mobilità sia sostenibile ecologicamente, economicamente e socialmente

“Lo sviluppo della mobilità elettrica è fuori discussione ma le politiche che devono incentivare e regolare tale sviluppo non possono prescindere dalla valutazione e dalla...

Nissan: 15 miliardi di euro per produrre batterie più economiche e potenti

Quanti sono 2 trilioni di yen? Sono 15,65 miliardi di euro ma soprattutto sono la cifra – a dir poco considerevole – che Nissan ha comunicato di voler investire nei prossimi 5 anni per lo...

Rinnovo del parco veicolare: la città metropolitana di Bologna dà il buon esempio

Il nostro parco veicolare, si sa, è uno dei più vetusti d’Europa. L’Italia non brilla certo sotto questo punto di vista, rallentando la tanto agognata transizione ecologica....

Auto elettriche: obbligo di installazione delle colonnine di ricarica in Uk

E se la decarbonizzazione passasse anche attraverso l'obbligo di installare colonnine di ricarica?La corsa all’elettrificazione continua affannosa. L’Europa ci dice che dobbiamo azzerare...

Decarbonizzazione: dal Giappone un'alleanza per salvare il motore termico

E se la decarbonizzazione passasse attraverso la salvaguardia del motore tradizionale, ossia quello a combustione interna? Mentre prolificano prodotti a batteria o a celle a combustibil...

Iniziati in Turchia i i test sulla prima auto completamente elettrica

Turchia sempre più spedita verso il mondo della mobilità elettrica. L'Automobile Joint Venture Group (TOGG), ha annunciato lo scorso sabato che è iniziato il processo per testare...

Toyota: un investimento da 3,4 miliardi di dollari per la produzione di batterie

Diverse case automobilistiche, per dare un apporto ancora maggiore alla transizione elettrica, si stanno orientando verso la produzione di batterie, alla base dei veicoli elettrici già, per...