Massimizzare l’efficienza, ridurre l’usura e le emissioni dei veicoli: Petronas lancia la nuova gamma di lubrificanti Syntium

CONDIVIDI

martedì 1 febbraio 2022

Incrementare l'efficienza termica, diminuire la dissipazione del calore del motore e ridurre le emissioni delle autovetture in tutto il mondo.

Petronas Lubricants International (PLI) lancia la nuova gamma Syntium, che
grazie alla nuova tecnologia CoolTech+™ permetterà agli automobilisti di ottenere prestazioni ottimali del motore e di raggiungere una maggiore sostenibilità in ogni viaggio.

Ridurre la dissipazione dell’energia sotto forma di calore

Con Syntium dunque, si consolida ulteriormente l’impegno globale di PLI nell’anticipare soluzioni innovative nel campo dell'efficienza dei lubrificanti per auto.

Seppur moderni, infatti, la maggior parte dei motori riesce a convertire in energia meccanica solamente un terzo dell’energia potenziale data dalla combustione del carburante. Non solo, il resto di questa energia termica non viene convertita, ma si dissipa sotto forma di calore, il che significa che più della metà dell'energia utile prodotta dalle auto a livello globale viene persa a causa dell'inefficienza del motore. 

Il calore eccessivo, inoltre, può anche causare danni a parti critiche del motore, come turbocompressori, pistoni e cuscinetti.

Maggiore protezione contro l’usura del motore

Petronas Syntium è in grado di garantire quasi il 40% di protezione in più contro l'usura delle componenti rispetto alle generazioni precedenti di lubrificanti, specialmente nelle zone termicamente critiche all'interno del motore. Previene l'accumulo di depositi, prolunga la vita utile delle parti e riduce i costi di manutenzione.

Grazie alle sue catene molecolari forti, Syntium offre anche una resistenza all'ossidazione fino al 68% superiore, per controllare le morchie, ritardare l’ispessimento dell’olio e mantenere una pellicola protettiva stabile a garanzia delle massime prestazioni del motore e, con la sua capacità superiore nel controllare il calore riducendo l'attrito, la tecnologia CoolTech+™ riduce le emissioni dei veicoli e il consumo di carburante fino al 3%, minimizzando l'impatto ambientale della guida e traducendosi in un risparmio per gli automobilisti.

Grazie a queste caratteristiche Syntium si rivela un lubrificante particolarmente indicato per motori ibridi, nonché la scelta della scuderia Mercedes-AMG Petronas racing team. In qualità di partner tecnologico ufficiale, Petronas Syntium permette alla vettura del team Formula Uno di raggiungere un'efficienza termica superiore al 50%, rendendo il motore da corsa il più efficiente mai creato. E oggi – sottolinea PLI – questa esperienza è stata trasferita nella nuova gamma di oli motore ad alte prestazioni e messa a disposizione degli automobilisti di tutto il mondo.

L'impegno Petronas per l'obiettivo zero emissioni al 2050

Come ulteriore segno tangibile della propria attenzione ai risvolti ambientali, PLI ha anche riprogettato il packaging di Syntium, riducendo del 15% la plastica utilizzata su tutta la gamma. L'azienda è anche in procinto di lanciare una nuova confezione da 20L bag in box che ridurrà l'uso della plastica fino al 90% e conferma la collaborazione con la Treedom per limitare le emissioni di CO2. Il tutto finalizzato a raggiungere l’obiettivo emissioni net-zero entro il 2050.

"I veicoli moderni devono lavorare di più e in modo più efficiente per generare maggiore potenza da motori più piccoli, il tutto consumando meno carburante per ridurre le emissioni. Ecco perché la nuova gamma Petronas Syntium è progettata per offrire la massima efficienza termica e per controllare la dissipazione del calore del motore, migliorando la performance dei motori delle auto in favore di una mobilità più sostenibile ed economica – spiega Domenico Ciaglia, MD EMEA di PLI –. Grazie alla nostra nuova tecnologia CoolTech+™, i clienti possono contare sull’affidabilità dei fluidi Petronas per affrontare la strada, con la certezza che i nostri prodotti riducono l'impatto sul motore, sul portafoglio e sull’intero pianeta".

La nuova gamma Petronas Syntium sarà disponibile da marzo 2022.

 

 

Tag: sviluppo sostenibile

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

L'UIC lancia l'Indice di sostenibilità dei trasporti ferroviari

Valutare le prestazioni del sistema ferroviario sulla base di una selezione di indicatori chiave di prestazione (KPI) grazie a un nuovo strumento progettato per e con la comunità ferroviaria...

Global Gateway: le Giornate europee per lo sviluppo di infrastrutture sostenibili

Si svolgerà il 21 e 22 giugno l’edizione 2022 delle Giornate europee dello sviluppo (EDD) con il tema "Global Gateway: costruire partenariati sostenibili per un mondo connesso". L'evento...

Webuild: nasce Progetto Italia, l’iniziativa industriale che favorisce lo sviluppo delle grandi infrastrutture

Completata l’iniziativa industriale Progetto Italia: l'obiettivo è la creazione di un grande player delle infrastrutture italiano. Lo ha comunicato Webuild, global player con radici...

FCA Bank: trattativa per una partnership in Europa con il produttore vietnamita di veicoli elettrici VinFast

FCA Bank ha aperto dei negoziati con VinFast, produttore vietnamita di veicoli elettrici all'avanguardia di fascia premium che sta crescendo rapidamente e si sta affacciando sul mercato europeo. La...

Infrastrutture sostenibili e resilienti anche grazie a nuovi strumenti finanziari: presentati i Report delle Commissioni del MIMS

“Stiamo cambiando il modo di programmare e realizzare le infrastrutture e i sistemi di mobilità in un’ottica di sviluppo sostenibile, per fronteggiare la crisi climatica e...

Transizione energetica: Commissione Ue presenta l’atto delegato complementare Clima per guidare investimenti in gas e nucleare

"L'Ue è impegnata a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 e per raggiungerla dobbiamo utilizzare tutti gli strumenti a nostra disposizione. Aumentare gli investimenti...

Sicurezza, efficienza, resilienza, sostenibilità: le quattro priorità del Mims per il 2022

“Aumentare la sicurezza delle infrastrutture, della mobilità e delle persone, sviluppare infrastrutture sostenibili e resilienti, accrescere l’efficienza e la sostenibilità...

Ics: un piano per emissioni zero del trasporto marittimo entro il 2050

Per raggiungere zero emissioni di carbonio entro il 2050 è essenziale un massiccio aumento dei finanziamenti per la ricerca e lo sviluppo: questo il punto centrale del rapporto “A Zero...